Cronaca

Imbarazzo in Parlamento: gemiti durante l’audizione di Cantone

L’intervento di Andrea Orlando coperto da un audio equivoco: “Forse stiamo interrompendo qualcosa di importante”. Risate in Aula

Momenti di imbarazzo in Commissione Antimafia mentre si parla del clamoroso caso dossieraggi. L’audizione di Raffaele Cantone, titolare dell’indagine svolta dalla procura di Perugia sugli accessi abusivi ai sistemi informatici della Dna, ha fatto molto discutere. Ma anche sorridere. Soprattutto per un passaggio decisamente imbarazzante durante le domande di Andrea Orlando, deputato del Partito Democratico. Mentre l’ex ministro rivolgeva un quesito di tutto rispetto al procuratore, si sono sentiti distintamente alcuni gemiti provenire da un collegamento esterno. Probabilmente di un parlamentare collegato da remoto. “Forse stiamo interrompendo qualcosa di importante”, ha scherzato Orlando mentre Cantone sorrideva. Non è chiaro a chi appartenesse l’audio. La presidente Chiara Colosimo ha subito fatto notare che “c’è un audio acceso”.

Secondo il senatore Pd e membro della commissione Antimafia Walter Verini, si trattava di “un parlamentare malato da lungo tempo che ha avuto una forma di dolore vero”. “Capisco la curiosità ma stopperei subito la cosa – ha concluso – Pur da malato questa persona assiste agli incontri e magari scrive perché non può parlare”.

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli