in

Immigrazione, lo scontro tra Sgarbi e Meluzzi

Al termine di una puntata intensa con alcuni temi “caldi”, come la cattura di Battisti e la questione delle pensioni, ecco il finale che strappa risate. Protagonisti il solito Vittorio Sgarbi e lo psichiatra Alessandro Meluzzi (dal minuto 2 circa) che paonazzi ripetono slogan e frasi sul tema dell’immigrazione. All’inizio sono esterrefatto, poi scoppio in una risata.

Da Quarta Repubblica del 15 gennaio 2019.

Condividi questo articolo
  • 1.3K
    Shares

42 Commenti

Scrivi un commento
  1. Sono anni che EU spende soldi per la integrazioni, e non si riesce a fare un bel niente.
    I musulmani, non hanno intenzione di integrarsi, perchè hanno un sistema religioso fortemente integrato.
    Sgarbi dice del vero, ma in un modo del tutto buonista.
    Basta con i buonismi, visto che sono loro a non esserlo. Dare sempre l’altra guancia mi sembra troppo cretino in questo momento. Tanto non si risolve un bel niente. Ricordatevi cosa ebbe da dire Gedafi, poi capirete.

    Saluti
    EF

  2. Il Corano predica la violnza? Il Vangelo PREDICA DI LASCIARE TUTTI I BENI AI POVERI E VIVERE MISERAMENTE. Cosa temete di più?

  3. Vergognosa la stupida e presuntuosa “scrittrice” radical chic, le cui tesi sono pericolosissime per tutti noi in quanto aprirebbero le porte a gentaglia di infima cultura proveniente da tutto il mondo e pericolosissimo Sgarbi, ormai completamente fuori di testa.

  4. Consiglio al signor Mario Rossi di leggere ad esempio la sura n.4. Nel Corano c’è tutto e il contrario di tutto: c’è la generosità verso gli orfani e le vedove, ma anche la violenza fisica verso gli infedeli.
    Nel Vangelo c’è scritto:Vai e ama il prossimo tuo come te stesso, nel Corano: vai e uccidi l’infedele.
    Maria Elena Dagnino

  5. Meluzzi è un massone, e seppure in sonno, la sa lunga, meglio di molti altri. Notare la contraddizione dell’imbelle Sgarbi: sostiene che l’Islam è costituito da gente che vuole integrarsi con la società occidentale, e contemporaneamente afferma che i “valori cristiani” sono quelli che l’hanno fondata. Delle due l’una, o non ha idea di quali siano i fondamenti della dottrina cristiana oppure, assai più probabile, li vuole affermare solo per i loro aspetti formali (quella che chiamano “tradizione”, ma non intendendo riferirsi alla Rivelazione Divina, ma assimilandola alle costumanze locali, quindi aspetti trascurabili dell’esistenza). Insomma come creare nel popolo il ventre molle atto a favorire l’invasione di popoli appartenenti ad un’altra religione.

  6. Il mondo islamico é rappresentato al 90% da persone che, o seguono direttamente i precetti del Corano, oppure li subiscono senza reagire. Una minima parte di persone nate in Paesi musulmani si dichiarano atei. Ha ragione Meluzzi quando parla, con accalorato sospetto, di due miliardi di musulmani, che rappresentano una forza immensa e inarrestabile. E ha ragione Sgarbi quando cita due donne musulmane che manifestano una certa autonomia di vita e di scelte diverse dalle regole scritte sul Corano. Tra i due casi però si delinea una differenza numerica enorme. In ogni caso, chi conosce le Società musulmane, sa benissimo che una cosa sono le classi colte e ricche ( 1 o 2 per cento della popolazione totale) dove si possono esprimere idee e modi di vivere personali, altra cosa sono le classi povere e sottomesse dove vige la legge della tradizione. Nel mondo islamico esiste una gerarchia sociale ferrea e invisibile che é condizionata dalle regole religiose. C’é da dire inoltre che nelle società islamiche esiste, molto radicato, il senso della famiglia come tribù. La tribù-famiglia privilegia scelte e comportamenti che servono esclusivamente alla tribù stessa, che deve essere difesa e garantita. Per questo i comportamenti sociali, soprattutto nelle classi povere, sono caratterizzati da comportamenti anarchici ed egoistici, sempre però delimitati da un guard rail costituito da regole religiose insormontabili. In sintesi le Leggi scritte sui codici vengono disattese e svicolate, mentre quelle religiose vengono in gran parte seguite. Per ciò che riguarda i musulmani che vivono in Europa, per ora, a torto o a ragione, non si assiste ad una integrazione con i nostri principi. Si assiste però, da parte loro, ad un accanimento impressionante di sfruttamento, spesso illegittimo, del nostro welfare-state, favorito da regole volute dalla sinistra che ha visto (sbagliando) nell’immigrazione musulmana la possibilità di crearsi una nuova base elettorale. Il vero problema in Europa é il terrorismo islamista che si annida, paradossalmente, proprio nelle vicinanze del Parlamento Europeo e che gode di una malcelata incapacità o non volontà di reazione dell’enorme comunità islamica del Vecchio Continente.

    • concordo pienamente. Per i musulmani il corano è parola di Dio, quindi non discutibile. Va solo osservata. Come i nostri 10 comandamenti. Noi di Dio abbiamo solo quelli. Il resto è rivelazione, scritti da santi ma uomini e pertanto interpretabili. Questo ci distingue e mai ci unirà. Uno dei due vincerà sull’altro. E io spero saremo noi, ma ne dubito

  7. Buongiorno Dott. Porro,
    la presente, come già scritto tempo fa, per condividere appieno le critiche di roberto, Mel Martignani e Luca Brasini. Abbia più polso e obblighi i Suoi invitati a rispettare la nostra buona fede nei confronti della Sua trasmissione.
    Cordialità.
    Roberto Andreani

  8. Sgarbi sempre piu’ penoso, ora la vecchiaia si innesta appieno nella sua fortuna cultural\caciarona, comunque mi meraviglio che sia sceso pure nel contesto islam, materia dove Meluzzi gli fa barba e capelli, ora poi Sgarbi e’ sempre in contradizione, tutelando la cultura, l’arte occidentale, nonche’ ultimamente la religiosita’ cristiana, poi evidentemente non conoscendo Corano ed islam cade nel progressismo ignorante. Oramai urlando si concavo e convesso…da invitare con moderazione

  9. Sgarbi su certe questioni è un ignorante arrogante.
    Non le conosce , non ne sa nulla ma pontifica.
    Convinto che quei quattro artifici dialettici imparati negli anni , capra inclusa, e che sono ormia il suo mestiere principale bastino per discutere dell’universo intero.
    Meluzzi , o meglio Padre Meluzzi, perché Meluzzi è un sacerdote della chiesa ortodossa conosce molto ma molto bene la materia religione cristiana ed ancora meglio la religione islamica.
    Quindi Meluzzi ha certamente ragione mentre Sgarbi e coloro che ritengono esista un “islam moderato” sono dei fessi illusi che però saranno i nostri boia perché ci rovineranno consentendo all’Islam che non è mai moderato di infiltrarsi nei cgangli della nostra società e distuggerla come è avvenuto in paesi come l’UK, vedi Londra.

  10. Valerie, io, nel mio piccolo, a livello di “banco del fruttivendolo”, ho argomentato, non lo puoi negare, perché lo dice il termine (che poco c’azzecca con semantema). Non sono capace di grandi ragionamenti, ma cerco di dare il mio contributo. A differenza tua, che eviti la discussione e tenti stupidamente di schernirmi. Cerca di buttar giù quattro righe in italiano di senso compiuto (possibilmente lasciando perdere vocaboli che non ti appartengono), che contraddicano le mie elementari tesi. In veste di avvocato difensore di Biavaschi sei abbastanza patetico. Spero riuscirai a stupirmi con le tue eccelse argomentazioni…

    • Ma davvero il tuo argomento principale è “miliioni di islamici si spezzano la schiena per lavori che i nostri giovani non vogliono più fare” ?
      Ma ti rendi conto che è un argomento ridicolo che solo chi sostiene il globalismo finanziario tira ancora fuori ?
      Ma ti sei mai letto Karl Marx ?
      Sai che cosa è “l’esercito iindustriale di riserva” ?
      Sai cosa sono svalutazione salariale e precarizzazione del lavoro ?
      Tu ignori completamente la situazione reale del paese e ti abbeveri alla sorgente avvelenata dei media mainstream quelli che pubblicano ogni tanto le false notizie di aziende italiane che non trovano lavoratori per lavori da 1800 euro al mese.
      Ti hanno avvelenato il cervello, fatti un giro su Byoblu ed ascolta una campana diversa , magari guarisci.

      • Al nord, nella siderurgia, nelle piccoli imprese metalmeccaniche, nell’agricoltura, nelle imprese di pulizia e facchinaggio (che, ti garantisco, non sono poche), gli stranieri prendono paghe sindacali. Al minimo, ma sindacali. Chi fa turni si avvicina ai 1800 euro al mese netti. E ti assicuro che i datori di lavoro preferirebbero assumere italiani, che non trovano, oppure che, dopo la prima settimana di turni o di uscite dal lavoro dopo l’ora dell’aperitivo, rinunciano.
        Questo non è il mio argomento principale, ma un argomento che mi pare giusto affrontare in questo frangente. Insultare 2 miliardi di persone, a priori, come fa quotidianamente Meluzzi, è ignobile. Voi chiudete gli occhi di fronte alla realtà, probabilmente siete pensionati da 20 anni, oppure non avete mai lavorato. Un consiglio, fatti un giro nelle realtà industriali lombarde. Poi mi saprai dire.

  11. Molto noti sono i pericoli legati alla immigrazione islamica in Italia e in Europa che, a ben vedere non sono inferiori a quelli che comporta la Chiesa Cattolica guidata da Papa Francesco e da altre religioni che è pericoloso nominare. La cosa più interessante , nel filmato, è qualcosa che sfugge spesso ai commentatori, ossia che l’internazionalista fosse una bella donna italiana e comunque occidentale. Certi argomenti legati alla sessualità nell’ambito della immigrazione e ai diversi interessi e visioni che comporta, è un tabù protetto dal “politicamente corretto” in modo feroce. Quando sarà possibile analizzare e studiare tali fenomeni introducendo il tema della sessualità?

  12. Francamente non capisco la sua tenacia a far apparire il signor Sgarbi nei suoi programmi. Quando non parla di arte fa della cattiva educazione un’arte e della idiozia un monumento.
    Quando parla di arte é il tipico critico che fa della sua erudizione un oggetto da adorare e della sua sensibilitá una fantasia personalissima. Mi ricorda in un certo modo il tempo quando cercai di capire la pittura leggendo il Saper Vedere di Marangoni. Cercare di capire l’artista ho, dopo tanti anni, imparato che é una fabbrica di vaneggiamenti e che l’opera d’arte é bella se crea in te un’emozione che é solo per te. A chi cercava di capire la pittura va la famosa citazione attribuita a Cezanne: Le but de la peinture c’est la peinture elle même. Dunque non inventate.
    ,

  13. Accidenti Porro!
    Neppure tu riesci (volutamente) ad ‘utilizzare’ due fuoriclasse come Sgarbi e Meluzzi, nella giusta maniera. Mi rimane solo da chiudere la tv.
    Delusione.

  14. Sgarbi e Meluzzi, entrambi persone molto colte e preparate, ma con un caratteraccio per cui non si possono mettere insieme nella stessa trasmissione, ne soffre l’andamento. Pietro Ferretti

  15. Caro Nicola, io da sempre la seguo come giornalista/opinionista e come conduttore dai tempi di la 7 poi alla Rai e Mediaset, ma ieri sera a mio parere qualcosa è andato fuori tono ! Mi dispiace per Sgarbi ma ultimamente mi sembra fuori binario ed eviterei d’invitarlo così spesso ! Inoltre consiglierei, una volta invitato Meluzzi , di permettergli di terminare almeno una Sua considerazione impedendo le varie interruzioni da parte di altri ospiti ! Ed ancora ……. cerchi di intervenire con maggior polso impedendo il “pollaio” che si è creato ieri sera con le varie sovrapposizioni di voci e urla che oltre a infastidire i telespettatori che non possono seguire il programma, lo stimolano anche a cambiare canale ! Infine , ma questa è una mia opinione personale , non comprendo perché quest’anno abbia inserito nel programma il Sig. Hendel, comico che non fa ridere affatto e molto spesso fuori dalle righe , il quale nella Sua lunga carriera non è mai andato oltre il personaggio di “Pravettoni” …… !!! Grazie dell’attenzione

  16. Due cerebrolesi e meluzzi dovrebbe curare chi ha problemi psichici? E di lui chi si occupa?consiglierei ai due una bella analisi fatta con uno bravo.

  17. Meluzzi ha ragione:io ho letto il Corano che contiene alcuni punti in totale disaccordo con i principi fondamentali della nostra Costituzione;un musulmano veramente credente non può integrarsi lo può fare solo un musulmano…..”tiepido” , come ha affermato Sgarbi . M.Elena

  18. Sono d’accordo con la quasi totalità di quanto scritto sul Sacro Corano. Il problema sono le persone. Se tu fai la prostituta magari in occidente ti mettono pure in parlamento (v. Cicciolina) in Oriente ti lapidano (e fanno bene!). L’islam è sottomissione a Dio. Dio non vuole la morte delle persone ma la vita. Ma le persone usano la Scrittura di Dio come vogliono, siano Cristiani, Ebrei che Musulmani. Dio non ha mai detto di uccidere. Sono gli uomini che lo fanno. Capire questo significa capire la differenza tra quello che Dice Dio e quello che dicono gli uomini. Se poi voi teste dure pensate che Islam = religione di morte e Cristianesimo = religione di vita perchè permette tutto, state SBAGLIANDO Tutto. Probabilmente siete Atei. E questo spiega la vostra incompetenza!

  19. Sgarbi dava segni ” strani ” già al tempo dei Talebani . Era convinto che , a motivo della loro civiltà , mai e poi mai avrebbero attaccato i Buddha di Bamijan . Infatti li distrussero ! Adesso , poi , bisogna capirlo . Gli piace la morale e la prassi del Califfo !

  20. Ma lo sa Sgarbi, che quella modella presentatasi a Miss. Italia ha una fatwa di morte sulla testa? E’ così difficile capire che l’Islam è una ideologia teo-totalitaria che trascende la volontà del singolo individuo in costante pericolo di apostasia con relativa morte?

  21. Caro Porro,
    non capisco cosa ci fosse da ridere, se non, ma mi sembra troppo poco, per la consueta sceneggiata senza senso del solito Sgarbi.
    Sarà un mio limite ma non capisco altre cose:
    – perché invita spesso Meluzzi, a mio parere persona informata, seria, di ottima comunicativa e che argomenta con proprietà di linguaggio e contenuti le sue tesi per poi dargli scampoli di tempo irrisori e lasciandolo interrompere immediatamente da altri ospiti.
    – perché invita Sgarbi a sproloquiare su argomenti seri sui quali nel suo enorme narcisismo non si informa, non ha nulla da dire di concreto, quindi spesso si mette in mostra con provocazioni (come quando ha esaltato l’operato del Sindaco di Riace).

    • Meluzzi è persona seria che argomenta le sue tesi, perchè dice quello che vuoi sentirti dire. Mentre il buffone Meluzzi prende soldi in televisione per insultare miliardi di persone e si fa prete o vescovo ortodosso pur di non lavorare, in Italia e in Europa milioni di islamici si spezzano la schiena facendo lavori che i nostri giovani non vogliono più fare.
      Vedi, Ivo Biavasci, ciò che io argomento ti piacerà molto meno, al punto da arrivare a definirmi comunista, immigrazionista anti italiano ecc. ecc. Ma se tu andassi a controllare nel nord Italia nelle industrie siderurgiche, in quelle meccaniche, nell’edilizia, nelle cooperative di pulizie e facchinaggio, nei trasporti, nell’agricoltura, saresti costretto a darmi ragione,,,

      • Meluzzi persona seria e informata. Non insulta nessuno. Se uno legge il corano sa che Meluzzi dice la verità. Il corano e pericoloso, e un libro per sottomettere i popoli. D’accordo con Meluzzi al 100×100. Sgarbi un poveraccio che ha bisogno di aiuto.

      • Cosa dovrei rispondere a chi già da sé ha stabilito, da preveggente, che lo avrei definito:
        ” comunista, immigrazionista anti italiano ecc. ecc. ” ???.
        Sono disarmato da tali argomentazioni e non so rispondere, quindi taccio.

        • Taci perchè ho ragione e non hai argomenti per contraddirmi. La realtà è da vedere, chi la nega è un ingenuo o in malafede…

          • Hai usato il semantema di ‘argomentare’ due volte in due commenti. Forse passare il tempo sui commenti di un giornale porta a credere che due frasette da banco del fruttivendolo e un paio di pose alla ‘io disturbante’ si definiscano nientemeno che ‘argomentare’. Biavaschi ti ha dato di bischero, ma non te ne sei avveduto; l’altra eventualità è che tu te ne sia avveduto ma abbia glissato per sdegno, ma francamente non mi sembra nelle tue corde.

          • Comunista, immigrazionista e anti italiano: i lavori che citi tu sono spesso pagati una miseria, per questo i nosti giovani non vogliono farli. Perchè dovrebbero farli? Tu li faresti con retribuzioni da fame e spesso senza diritti, sicurezza e assicurazione? Ma falla finita…la realtà è molto più complessa di quella che millanti di conoscere e presenta sfaccettature che meritano di essere capite e analizzate affondo. Con le persone come Ivo ci si discute e ci si confronta, ma i c..i come te, spocchiosi “so tutto mi”..si mandano solo a quel paese. Prenditi la ragione.

      • Le do ragione anche se non si può escludere un grave pericolo che potrebbe generarsi dall’avere milioni di islamici che diventino estemisti che vorranno imporci il loro credo con la forza. Un pericolo solo ipotetico ma di cui occorre tenere conto. Comunque lo stesso pericolo esiste anche con la religione Cattolica quando vuole imporci immigrati illimitati e di loro esclusivo gradimento. Il vero pericolo della immigrazione è per noi l’esplosione demografica in alcuni Paesi africani con rischio di una invasione distruttiva degli attuali abitanti del nostro continente. Anche se molti e molte se lo augurano.

      • E’ un pezzo che non guardo volentieri 4a repubblica. Anche l’ultima volta, in cui ha invitato uno dei tanti “intellettuali” idioti della sinistra borghese che affermato che Battisti è una vittima, mi ha convinto a girare canale perché è chiaro che non si fa che dar luogo alla caciara, come abitualmente ormai capita con Sgarbi che ci va apposta per farne altre. Guardo invece la zuppa perché fuori da mediaset, talvolta, Porro dimostra di essere meno vincolato agli schemi del padronato.

  22. Francamente il critico no si regge più…in tutti i sensi…troppe sostanze.
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  23. Basta Sgarbi,si è qualificato gia’ anni fa quando sproloquiò sull’ AIDS alla Zanzara con Cruciani (invito tutti a risentirlo )Ovviamente continua sulla stessa strada, è completamente fuori di testa.

  24. Sgarbi ha sempre avuto bisogno di uno psichiatra. Ora potrebbe avere gratis il Prof Meluzzi, davanti a sé. Dovrebbe approfittarne. Credo che sia giunto il momento di ripristinare i vecchi microfoni. Il conduttore potrebbe e dovrebbe dare il microfono a un ospite per volta. Quando i contendenti sono lontani, dovrebbe aprire e chiudere l’audio, alternativamente, a favore dell’uno o dell’altro. Altrimenti possiamo solo ridere. Gianfranco

  25. Sgarbi era ciucco, ha fatto pena. Zona Toscani. Sempre ottimo Meluzzi, se lo lasciano finire almeno una frase… Cosa lo inviti a fare, Sgarbi, senza prima sapere se è nelle giuste condizioni mentali? (Fra l’altro sbadigliava di brutto)
    Non mi è piaciuta ieri la tua trasmissione.
    Ciao,
    Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.