in

“Indagate su di lui”. Musk sgancia la bomba su Fauci

Su Twitter l’aria è cambiata. E ora è possibile leggere critiche fino a ieri impensabili

musk fauci

Dimensioni testo

La persona più ricca al mondo nonché il personaggio ora forse più discusso e noto negli Stati Uniti, Elon Musk, dopo aver incominciato a rivelare tutti i file che provano la censura di Twitter, ieri scriveva “Incriminare Fauci”. E poi, rispondendo a un utente, aggiungeva: “Fauci ha mentito al Congresso e ha finanziato ricerche Gain of Function che hanno ucciso milioni di persone”. Si tratta di quel tipo di esperimenti nel corso dei quali i virus vengono potenziati in laboratorio, e questo significa che Musk ritiene che SARS-CoV-2 sia stato creato in laboratorio a Wuhan con i finanziamenti di Fauci! Elon Musk oltre a 188 miliardi di patrimonio e il controllo ora del principale canale mediatico globale, ha 121 milioni di utenti che lo seguono su Twitter. Il dott. Fauci è stato in pratica il capo della Sanità USA e l’architetto principale della politica prima di lockdown e poi di vaccinazione di massa.

La persona quindi più influente negli States dice di incriminare il capo della Sanità USA responsabile di lockdown e vaccinazione di massa.

Per approfondire:

Fino a quando Elon Musk non ha acquistato il controllo di Twitter era impensabile sui social globali criticare direttamente la politica sanitaria per la Covid-19. Proprio ieri la giornalista Bari Weiss incaricata assieme ad altri di esaminare i documenti interni di censura di Twitter, ha fornito l’esempio del prof. di Medicina Jay Bhattacharya a Stanford che aveva criticato il lockdown per i suoi effetti sui bambini e che risultava esser stato messo nella lista nera di Twitter. Ieri sono iniziati ad apparire anche i file sulla defenestrazione di Trump con il pretesto che i suoi tweets sull’elezione erano “disinformazione”.

Nel caso degli autori del presente articolo, uno ha sperimentato un aumento di 20mila follower da quando Musk ha cominciato a “liberare” Twitter dalla censura strisciante. E l’altro era stato cancellato due volte da Twitter per aver messo link al trattamento della Covid proposto su una rivista medica importante.

Su Twitter si respira una nuova aria di libertà rispetto a tutti gli altri social. Il vento sta cambiando dopo quasi tre anni, perché la Covid ormai non riescono più a distinguerla dall’influenza, ma i danni causati da questi “vaccini” restano e anzi continuano. Chi ha spinto e poi imposto queste politiche sanitarie che hanno causato danni sociali e umani immensi in tanti paesi deve essere messo sotto inchiesta.

Lo scrive Elon Musk su Twitter per gli Stati Uniti e lo scriviamo anche noi per l’Italia. Meloni aveva promesso una Commissione parlamentare di inchiesta, la vogliamo subito. Ma non basta, ci vuole una Commissione indipendente formata non solo da medici presso il Ministero della Salute per accertare tutto quello che è fatto da Speranza e dai tecnici da lui nominati.

Paolo Becchi e Giovanni Zibordi, 12 dicembre 2022