in

Italiani detenuti, porti spalancati

Dimensioni testo

A Quarta Repubblica si torna a parlare del tema immigrazione con la difficile gestione dei migranti che arrivano sulle coste italiane e che violano la quarantena.

Ne nasce uno scontro tra il vicedirettore del Tempo, Francesco Storace, e Claudia Fusani.

Dalla puntata del 20 luglio 2020

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
56 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Tiziana Palestrini
Tiziana Palestrini
28 Luglio 2020 0:07

,, sto guardando la trasmissione di stasera 28 luglio……. La lombardia fa gola al P. D. È una vergogna sono morti medici e infermieri e queste due signore quella bionda e quella mora hanno da fare osservazioni negative su tutto quello che è stato fatto in Lombardia… che vergogna!!!!… non hanno rispetto neanche dei morti!!!! . Quando sento parlare queste due signore bionda e mora che sono di una arroganza e di una maleducazione allucinante Scusa Nicola ma l’istinto è quello di cambiare canale… per favore non meritano di essere invitate in televisione perché non hanno rispetto neanche delle persone che ascoltano da casa. Grazie.

Ghino di Tacco
Ghino di Tacco
27 Luglio 2020 17:22

Caro Porro, ma perchè continua ad invitare personaggi come, ad esempio, la Fusani e Pedullà? Questione di share? O pura tattica giornalistica per ridicolizzare la sinistra e i grillini? Personalmente quando vedo costoro a Quarta Repubblica…cambio canale ed attendo che se ne vadano. Sono inguardabili e inascoltabili per il nulla, il vuoto che emanano. un’offesa all’intelligenza dei liberali veri e non a chiacchere. Grazie.

gino benossa
gino benossa
27 Luglio 2020 12:47

ma perchè continuate ad invitare questa qui?

Giuseppe Spotti
Giuseppe Spotti
26 Luglio 2020 23:16

BABBEI COMUNISTI GRULLI! peste vi colga

Giuseppe Spotti
Giuseppe Spotti
26 Luglio 2020 23:14

Tempi duri per i troppo buoni. Presto qualcuno li cercherà a casa loro. E non sarà per intraprendere un costruttivo confronto…

di vico giuseppina
di vico giuseppina
26 Luglio 2020 21:48

E’ vero c’è un razzismo, ma è contro il popolo italiano che vengono derubati dalla politica con tasse e ruberie. Non solo siamo costretti a mantenere tutti gli immigrati, quelli in regola, ma che non lavorano ma anche gli immigrati che arrivano regolarmente. E che dire della sanità, dove si pagano tiket, con cattivi servizi da condividere con con tutti gli immigrati! Le casse dell’INPS che vengono svaligiate regalando pensioni sociali agli extracomunitari e per fare assistenza di ogni genere, mentre incolpano i pensionati di essere in troppi. E allora perchè regalano pensioni a chi non spettano?

MARIO TALLARICO
MARIO TALLARICO
26 Luglio 2020 12:04

Gent.mo signor Nicola, sono dalla sua parte per tutto quello che afferma, ma sarebbe l’ora che gli italiani ritornassero in possesso della loro libertà e di poter decidere sul loro avvenire, senza che venga loro imposta da gente, mai eletta, incapace, con trascorsi da “mafiosi” e una vita da “vagabondi” che non sanno cosa sia un lavoro, onesto.- Occorre che ognuno si armi come meglio può e “spodestare” questi “cialtroni” dai posti che occupano “abusivamente”.- Dai tempi più remoti gli italiani, se hanno voluto qualcosa la hanno solo ottenuta con le armi, con rivoluzioni e “cadaveri”.- Io non so chi abbia deciso sulla nomina di Di Maio a Ministro degli esteri e con quale faccia lo abbia posto in un Ministero così delicato e essenziale per i rapporti Internazionali, quando “il bamboccio” conosce solo le nozioni fondamentali della lingua italiana per poter dire “buon giorno e buona sera”.- Siamo caduti in un degrado, con Conte, indescrivibile.- Speriamo che succeda qualcosa!!!

Giorgio Colomba
Giorgio Colomba
26 Luglio 2020 9:16

D’accordo, in tivvù oggi l’audience è sovrana e poche cose concorrono all’impennata di ascolti più che una baruffa tra avversari politici, ma c’è un limite a tutto, in fattispecie alla capacità di sopportazione verso la spocchia della signora in narrativa che, more solito, non ha niente da dire e lo dice pure male.