in

La colpa peggiore dei grillini è aver tifato per Chavez e Maduro - Seconda parte

Dimensioni testo

Sono, capiamoci, congetture da cronisti. Ma non pensiamo di andare troppo lontani dalla verità, nel senso che ci pare più plausibile questa ricostruzione a quella degli emolumenti dall’antica dittatura del Venezuela. Che poi si tratti di fuoco amico o magari di vendette atlantiste, diciamola tutta, americane, diciamola ancora meglio, trumpiane, intese a trasformare la fascinazione grillesca per la via della seta in via della sega, questo lo si capirà meglio tra un po’. Sta di fatto che, in politica, i debiti – e gli errori – si pagano. Magari a gioco lungo, ma si pagano.

Sempre, e fino in fondo. Sic transit gloria mundi! Dovevano aprire Parlamenti come scatole di tonno, son finiti a farsi tagliare con un grissino; odiavano i piddini, ci son finiti a far comunella; vedevano corruzioni ovunque e si ritrovano dileggiati, più che accusati, per gli stessi sospetti. Ma è difficile credere ai sospetti, proprio perché il Movimento è sempre stato hardcore fan del socialismo filovenezuelano e allora, per parafrasare uno (vale uno), “se sono tutti socialisti, a chi rubano?”.

Max Del Papa, 15 giugno 2020