Commenti all'articolo La lezione di Bonomi al partito unico dei fannulloni

Torna all'articolo
guest
48 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ottimista
Ottimista
31 Agosto 2020 9:03

Essere industriali è fatica e investimento a lungo termine. Comincia con l’avere know how competitivo, aver investito, verificare la bontà del prodotto, esporsi con le regole del fabbricante, certificare, e nel frattempo pagare INAIL, tasse, acconti, personale, avviamento. ben più dei capannoni che prendi in affitto. E se vuoi durare nel tempo già prima che il tuo prodotto vada sul mercato devi avere il nuovo prodotto in ufficio tecnico bello e disegnato, stampi e analisi di mercato. in regime di conflittualità sindacale, controllo dei subfornitori, Una FIAT giusto per parlare di ricordi o all’altro estremo il panettiere che è già al lavoro alle 2 del mattino per dare alle 6 il pane fresco in negozio. Con il 74% fra tasse, contributi, IVA e chi ne ha ne metta. ECHIGLIELOFAFARE????

Giuseppe
Giuseppe
31 Agosto 2020 7:47

Non solo gli industriali ,ma tutto il ceto medio ,che viveva del proprio lavoro e delle proprie capacità di impegno quotidiano è stato etichettato per anni è accusato di evasione fiscale un giorno sì e l’altro pure per portare la tassazione ai livelli attuali Stratosferici ,che l’hanno fatto soccombere,facendogli passare la voglia di lavorare.

Libertyfighter
Libertyfighter
30 Agosto 2020 22:33

Tutto giusto. Perfetto oserei dire.
Ma non succederà. Troppe teste da cambiare, troppi interessi organizzati contrari.
L’Italia fallirà e diverrà meta di turismo sessuale per arabi e cinesi.
Rassegnatevi ed emigrate

Marco
Marco
30 Agosto 2020 19:48

Purtroppo questo concetto parte dalla scuola.
Quando iniziai la scuola millemilioni di anni fa, avevo alcune insegnanti ancora sopravvissute per cui il merito, il successo, il guadagno erano obiettivi sani e positivi.
Purtroppo gia’ iniziavano ad instillarsi alcune malefiche sessantottine.
Da lì, quando la CGIL vi entro’ definitivamente, la Scuola divenne squola ed il concetto cattocomunista del denaro vile solo quando altrui un mantra per intere generazioni.
Questo e’ il risultato. Si applaude un Arcuri che sperpera miliardi sottratti con la forza a chi se li e’ guadagnati e si sputa un Briatore che produce reddito ed economia dando stipendi a centinaia di famiglie con soldi e capacita’ proprie.
Primo: licenziare tutti gli insegnanti. Poi parlarne.

antonio pasculli
antonio pasculli
30 Agosto 2020 16:32

se non torniamo alla centralità della persona e le sue capacità ci troveremo in un sistema perfetto boicottato dalla persone, ridotte a esecutori delle autorità, senza responsabilità

Fabio59
Fabio59
30 Agosto 2020 15:27

Ha perfettamente ragione Ocone, ci sono imprenditori che prendono appalti nella pubblica amministrazione, non hanno operai specializzati, mandano manovali che figurano economicamente come operai, costoro fanno piu’ danni che lavoro, poi devono intervenire i fancazzisti delle p,a. per riparare i danni che arrecano e nessuno se ne accorge perche’ tutto viene coperto (le cause civili costano piu’ che il risarcimento finale). Gli imprenditori si arricchiscono, quelli delle p.a. si prendono del fannullone dai profeti della rete che non sanno nulla.