Commenti all'articolo La mazzata del governo sui piccoli commercianti

Torna all'articolo
Avatar
guest
38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
adl
adl
10 Febbraio 2020 17:10

Tutto giusto noto ed arcinoto, gentile Spaziani Testa,ma non è tutto e non dice le verità più scabrose. Il prof.Forte parla di traslazione di imposte immobiliari tra proprietari ed inquilini. Sarà forse vero nei centri cittadini di città come Milano, Roma, Firenze, ma non è affatto vero a mio avviso per le piccole città e men che meno per i paesi a maggior ragione in quelli del sud. I giovani non aprono più alcuna attività, perchè il tasso di mortalità nel primo anno delle start up del piccolo commercio è ormai a livelli iperbolici, a mio avviso siamo al 90% e poi perchè un giovane dovrebbe rischiare se c’è il reddito di cittadinanza???!!! Ma non è ancora tutto, il locale commerciale sfitto produce per via delle rendite catastali iperboliche e non commisurate al valore commerciale degli stessi, rendite negative dell’ordine di migliaia di euro l’anno rappresentate dal combinato disposto irpef- imu, irpef su imu, che gravano su un reddito inesistente. E se lo sventurato proprietario, è un piccolo commerciante-artigiano in pensione che ebbe la immane disavventura di” investire”, i suoi risparmi nel locale in cui svolse l’attività, per costruirsi una piccola rendita una volta in pensione, costui si vede decurtata la pensione in misura pari alla cifra delle imposte gravanti sul locale sfitto, che nessuno affitta e tanto meno acquista.… Leggi il resto »

Sal
Sal
10 Febbraio 2020 11:59

Finalmente!

Un pò di contributi toccano anche ai signori commercianti, evasori fiscali da sempre.

Grandi patrioti a parole, piccoli lestofanti dell’evasione.

Brave persone per carità… sto parlando di mio fratello, del mio amico, del mio conoscente, del signore per bene che conosco di vista………

Ma evasori. Evasori fiscali.

nuccio viglietti
10 Febbraio 2020 11:56

Noi gatti randagi anarchici ed apòti siamo ignoranti funzionali e nulla capiamo in genere ed in ispecie di economia…ma da discreti veggenti diciamo…questo governo in confronto di tessuto sociale commerciale ed artigianale è…criminale…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

rocco
rocco
10 Febbraio 2020 9:43

L’Italia è davvero strana.

per pura curiosità ho letto le tabelle dell’IVA ed ho notato delle cose, a mio parere, indecenti:

  • Carburante per uso agricolo, orzo da semina, foraggio, fieno…. 10% e poi ci lamentiamo dell’importazione di prodotti agricoli dall’estero?
  • e-book ……4% perchè è più importante alimentare un tablet che un essere umano? qui l’IVA potrebbe tranquillamente essere del 22%, e favorire il libro cartaceo che produce molti più posti di lavoro di una serie di bit dove basta una sola persona, o addirittura nessuna
  • raccolta rifiuti 10% oltre al danno anche la beffa
  • prodotti omeopatici 10%, in pratica si sta agevolando la sòla (ossia l’acqua fresca)
  • impianti fotovoltaici ed eolici 10%, come sopra, si sta agevolando la disefficienza e l’inutilità
  • insetti utili per lotta biologica 4%, come sopra e sopra ancora, di nuovo si agevolano pratiche inutili, dannose, costose, inefficienti ed inefficaci

Bah, che dire… fesso a chi nasce povero!