in

La sveglia di Crisanti: “Inutile la guerra ai no vax”

L’intervista del microbiologo: “In Italia atteggiamento da provinciale”

Dimensioni testo

Quindi abbiamo capito che: 1. gli inglesi stanno andando alla grande, nonostante i titoli terroristici dei giornali italiani; 2. il Belpaese si è convinto di essere il migliore nella gestione dell’epidemia, idea senza riscontri nella realtà; 3. la caccia ai no vax, avviata da certa stampa e ripresa dai governatori, non porterà da nessuna parte. 4. anche i Paesi super-vaccinati, come l’Irlanda, registrano un numero di contagi altissimo.

L’intervista di Andrea Crisanti (televirologo star) di questa mattina a L’Aria che tira suona come una sveglia ad un Paese che conserva “un atteggiamento così provinciale” e che per battere l’epidemia ha scelto la strada sbagliata. Anziché concentrarsi sulle terze dosi, che sono in ritardo, ha preferito puntare il dito contro chi non ha alcuna intenzione – legittimamente – di vaccinarsi. Guerra a no pass e no vax, scomunicati pure dalla Cei, anziché politiche per frenare la pandemia.

“Qui in Inghilterra il governo ha deciso di accelerare sulle terze dosi, e noi lo sapevamo da giugno. Israele aveva 10mila casi a fine giugno ed era evidente che sarebbe servito il booster”, dice Crisanti a Myrta Merlino. “L’Italia ha questo atteggiamento da provinciale, dove si pensa di essere i migliori e non si guarda cosa succede dall’altra parte del mondo. Noi abbiamo fatto le immunizzazioni tra aprile e luglio, era evidente che avevamo un vantaggio perché ci siamo immunizzati più tardi”. E ancora: “La guerra ai no vax distoglie l’attenzione dall’obiettivo principale: in Inghilterra si sono vaccinati il 74% della popolazione e hanno 40mila casi al giorno. In Irlanda, dove s’è vaccinato il 93% della popolazione over 18, è la nazione che ha più contagi al giorno. Dunque c’è qualcosa che non capiamo”. Secondo il microbiologo, “i no vax non devono essere la foglia di fico per coprire errori di strategia e di decisione: non abbiamo fatto nessuna analisi per capire quali erano i vaccini che davano più protezione, ma abbiamo fatto questo miscuglio….”. Una gran confusione che non darà dal punto di vista medico alcun problema, certo, ma che ci impedisce di sapere quale siero sia migliore né “quale sia il livello di protezione della popolazione”. Non proprio un gran risultato.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
57 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Lorenzo Malpaga
Lorenzo Malpaga
19 Novembre 2021 19:36

La guerra andrebbe fatta contro tutti i membri del Governo Ombra Mondiale, contro tutte quelle idee sbagliate e anti cristiane (signoraggio bancario, denaro, capitalismo, egoismo, mancanza di rispetto altrui e della Terra, tutte le guerre, morte, mancanza d’amore, mancanza di giustizia, menzogna) e contro tutti i membri di questa élite di potere sovranazionale e i loro burattini politici: vedreste allora, che come segno di riconoscenza, la natura farebbe sparire (o rendere completamente innocuo) il COVID-19! Io sono contro questi pseudo-vaccini che non immunizzano ma arricchiscono le casa farmaceutiche.

Lorenzo Malpaga
Lorenzo Malpaga
19 Novembre 2021 19:33

Strano che un mio precedente commento è in stato di approvazione da esattamente 5 ore….

Lorenzo Malpaga
Lorenzo Malpaga
19 Novembre 2021 14:33

La guerra andrebbe fatta contro tutti i membri del Governo Ombra Mondiale, contro tutte quelle idee sbagliate e anti cristiane (signoraggio bancario, denaro, capitalismo, egoismo, mancanza di rispetto altrui e della Terra, tutte le guerre, morte, mancanza d’amore, mancanza di giustizia, menzogna) e contro tutti i membri del Governo Ombra Mondiale e i loro burattini politici: vedreste allora, che come segno di riconoscenza, la Terra (o la natura o Dio, chiamatelo/a come volete!) farebbe sparire (o rendere completamente innocuo) il Coronavirus! Io sono contro questi pseudo-vaccini che non immunizzano e arricchiscono le casa farmaceutiche.

Aldo Stinga
Aldo Stinga
19 Novembre 2021 1:15

Senti a me, Crisanti: gli inglesi hanno gettato via QUASI TUTTE le mascherine, gli irlandesi, da sempre ribelli, le hanno bruciate TUTTE !

Albert Nextein
Albert Nextein
18 Novembre 2021 23:21

Qualche topo inizia a fuggire.

Lyp
Lyp
18 Novembre 2021 20:33

Vedo la luce all’orizzonte… facciamo la terza dose, a Tutti. Tanto, sono solamente 40mln di persone. La campagna del booster finirà in aprile…. e… saremo liberi !!! Fino all’autunno prossimo….Poi priprendiamo il giro.
Intanto, i no vax ,chiusi in casa fino a ferragosto, tanto per dargli una lezione. Come l’ha imparato Napoleone e l’ha capito anche Hitler, l’inverno è duro. Il vaccino funziona, certo, ma con 30 gradi funziona anche l’acqua fisiologica.

Carlo Ceni
Carlo Ceni
18 Novembre 2021 20:14

A Crisanti vorrei chiedere inoltre: perchè vogliamo vaccinare i bambini visto che, per quello che ho detto prima, non svilupperanno mai una carica virale importante capace di ” infettare ” in modo significativo le persone che vengono a contatto con lui.? Se la carica virale è costituita diciamo da 1K di virus e non aumenta per effetto della temperatura, il massimo che il bambino può trasmetter sarà magari la metà ma non di più. Consideri questa domanda come quella che uno studente al secondo anno di medicina rivolge al suo professore.

Paolo
Paolo
18 Novembre 2021 20:07

Quello che Crisanti non può dire:
ll piano del governo per costringere al vaccino i novax è l’equivalente del piano SChlieffen nella prima guerra mondiale:
il piano, dello Stato Maggiore tedesco/Giornale unico del virus è
1- sconfiggere la Francia (i no vax), un nemico motivato ma poco numeroso in 1-2 mesi;
2- una volta ottenuta la vittoria, trasferire l’esercito ad Est contro l’esercito russo, gigantesco ma lento a mobilitarsi (i vaccinati con due dosi) per indurlo alla resa (alla terza vaccinazione prima che ci ripensi) .
Ecco il perchè della norma che stabilisce arbitrariamente che il green pass dura 1 anno.
Pare che la Francia resista.