Commenti all'articolo La vera balla del debito pubblico

Torna all'articolo
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo Sabatini
Paolo Sabatini
21 Novembre 2020 11:38

Il mondo è pieno di negazionisti. La terra è piatta. I vaccini sono un’invenzione di Big Pharma e via discorrendo. Il nostro paese, sempre più decadente, è infarcito di menti che pensano che il debito pubblico (terzo al mondo il nostro per stock) sia solo un’evidenza contabile. Purtroppo non è così. Perché non si vuole affrontare il problema con un approccio serio e costruttivo. Mantenere lo status quo serve a quell’inetta massa di classe dirigenziale di questo paese di vivere e prosperare sulle spalle della comunità e delle generazioni future che saranno sempre più svantaggiate rispetto ai loro coetanei europei e mondiali. Così è se vi piace.

Andrea
Andrea
21 Novembre 2020 9:16

Se ho capito bene, la cancellazione del debito pubblico in mano alle Banche Centrali comporterebbe una svalutazione dell’Euro. Ma dato che l’Euro non e’ la Lira e il sistema sottostante e’ l’Europa e non la singola Italia (l’import ed export inoltre avviene in gran misura proprio all’interno dell’area Euro), le conseguenze non sarebbero quelle di quando Amato svaluto’ la Lira italiana. Anche perche’ l’Euro e’ una moneta sistemica, e’ con il Dollaro U.S. riferimento di altri sistemi che al variare di queste si adattano a loro volta. Certo tutti coloro che detengono passivita’ in divise diverse dall’Euro ne risentirebbero, ma tutti coloro che invece detengono attivita’ in divise diverse ne guadagnerebbero. Ma qui stiamo parlando non di ceto medio, ma medio alto nelle quali l’incidenza di una perdita (pur costituendo un vulnus) risulta meno influente rispetto a quanto inciderebbe su ceti medio e medio bassi. Data l’eccezionalita’ del momento ritengo non sia un’idea veterocomunista, ma anzi augurabile. In quanto l’alternativa e’ scaricare sul nostro futuro di privati cittadini e aziende una valanga di debito che implica un’aumento verticale della tassazione e una riduzione sostanziale dei servizi. Dato che come sistema Italia gia’ partiamo da una tassazione alta, questo significherebbe, soprattutto per le aziende che competono con il mondo, la morte certa. E il trasferimento del debito dal cittadino allo Stato… Leggi il resto »

Leonardo Giammalvo
Leonardo Giammalvo
20 Novembre 2020 13:02

Debito estinto, inviati 3000 miliardi alla agenzia delle entrate le informazioni vengono dal sito [email protected]
terza sanatoria, il sistema criminale integrato tende a nascondere tutto.
Inoltre lo stato a causa di questo è stato commissariamento.

Nicola
Nicola
20 Novembre 2020 11:54

Per completezza bisogna dire anche un’altra cosa. Tutte le banche centrali del mondo hanno come direttivail bilanciamento dei tassi di interesse tenendo conto di due fattori principali. Il primo è l’inflazione perché se fosse troppo alta eroderebbe il credito e i capitali (come si dice nell’articolo). Il secondo è il tasso di disoccupazione perché se questa sale metterebbe fine alla pace sociale. Tutte le banche del mondo hanno questa mission eccetto una, ossia la Banca Centrale Europea per la quale il contenimento della disoccupazione non rientra tra i suoi doveri. Questo fu voluto per gentile concessione ai diktat della Germania e va contro gli interessi dell’economia europea a vantaggio delle poche nazioni più forti ed efficienti.

Antonio La Trippa
Antonio La Trippa
20 Novembre 2020 7:50

Quindi io (stato) ricevo 100 da tizio (bce) che dopo un po restituisco a tizio (bce) che mi ridà altri 100 che restituisco e così via.
Se interrompiamo questo giroconto, non cambia nulla?
Oppure cambia che io (lo stato) non ricevo più 100 per finanziare la spesa pubblica?

Danilo Zanarini
Danilo Zanarini
20 Novembre 2020 7:47

Ho letto tutto
Non si capisce una mazza da questo articolo
E vero sono solo un contadino però se volete dare una informazione almeno che sia comprensibile
Detto questo
La cosa e semplice mai come ora dovremmo uscire dall’Europa ***** x ***** non può andare peggio da soli
Chi vorrà visitare il nostro Colosseo pagherà , chi vuole mangiare il nostro formaggio di fossa pagherà