in

Le 3 verità su ricoveri e vaccini - Seconda parte

Dimensioni testo

3. Ai giovani, i vaccini servono a poco. Già in condizioni normali, i ragazzi non sono esposti a conseguenze gravi della malattia. Uno studio britannico, peraltro, sta ridimensionando anche gli allarmi sul long Covid nei bambini. E, al contempo, ricerche israeliane provano che l’immunità naturale è più duratura e più stabile con le varianti rispetto a quella acquisita con l’iniezione. Dinanzi a queste evidenze, non si comprendono le argomentazioni terroristiche di esperti come Walter Ricciardi («La variante Delta sta facendo morire molti bambini»), che si pretendono suffragate da recenti tendenze rilevate Oltremanica e nel Paese mediorientale.

La verità è che, finora, in Italia il Covid non ha colpito duro i minori. Viste le complicazioni, a volte serie, sebbene rare, associate alla somministrazione dei vaccini, è lecito porsi qualche domanda sull’opportunità di inseguirli con la siringa? Si può dubitare, si può ragionare, senza essere precipitati nel calderone degli squinternati no vax?