Commenti all'articolo Le mafie insidiano le vittime della crisi

Torna all'articolo
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberta
Roberta
21 Luglio 2020, 12:51 12:51

La mafia lo sappiamo tutti dove ha sede, se non ci ribelliamo ci meritiamo pure la mafia

Roberta
Roberta
21 Luglio 2020, 12:46 12:46

” occorre erogare finanziamenti diretti alle potenziali vittime della crisi “. Lo si dice,lo si scrive, ma NON LO SI FA

Claudio Billo
Claudio Billo
21 Luglio 2020, 9:20 9:20

Emerito idiota utile SOLO ai 5 Stalle!

Sal
Sal
21 Luglio 2020, 8:43 8:43

Le mafie aspettano che venga cancellata ogni forma di controllo sulla gestione degli appalti con una radicale semplificazione e poi “pancia mia fatti capanna!!”

Paolo
Paolo
20 Luglio 2020, 19:20 19:20

Le mafie sono lì tranquille ad aspettare che il loro compare inventi qualche altra idiozia folle, tipo i protocolli per la ripartenza, cosicché le aziende già in crisi si trovino caricate di altri oneri e visto che le banche pensano solo a macinare utili su utili e non a finanziare le imprese siano costrette a rivolgersi ad altri canali. Il più grande nemico dell’impresa in Italia è lo stato attraverso i suoi gangli, seguito a ruota dal sistema bancario, che agli amici degli amici elargisce a piene mani, senza alcuna garanzia e poi prende fregature (MPS, Carige, popolare Bari, solo per citarne alcune) e poi all’imprese nel momento del bisogno negano aiuti con qualsiasi scusa.

Kim
Kim
20 Luglio 2020, 18:02 18:02

Nazionalizzare tutto e il prima possibile. Il dirigismo sarà la fase di transizione prima del passaggio alla società collettivista internazionale . Il nanetto e compari si rassegnino a non fare affari. La nazionalizzazione arriva anche per lui.

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli