Cronaca

Colpo di scena a La7

L’editto bulgaro di Cairo: chiusa l’Arena di Giletti

Non è l’Arena, il programma su La7 di Massimo Giletti, è stato sospeso. Questa domenica non andrà in onda

2.2k 46

La7 ha deciso di sospendere Non è l’Arena, il programma condotto dal giornalista Massimo Giletti e in onda da novembre 2017. Lo ha reso noto la stessa emittente, che ha comunque deciso di ringraziare “Massimo Giletti per il lavoro svolto in questi sei anni con passione e dedizione”. Commentando la decisione dell’editore sulle colonne dell’agenzia Ansa, il giornalista investigativo ha affermato che “tutto si risolverà al momento giusto”, senza voler aggiungere altro.

“Ognuno ha la sua versione. Non voglio aggiungere altro, non parlo, penso solo ai miei, ai 35 che lavorano con me e si ritrovano ora sbattuti fuori dopo 6 anni. Io ho le spalle larghe, penso solo a loro”, ha continuato Giletti che ha smentito anche le voci, incorse in queste ultime ore, di una presunta perquisizione dell’Antimafia nella sua abitazione: “È tutto falso, non c’è stata nessuna perquisizione nella mia abitazione. Nessuna notifica delle forze dell’ordine, nulla di nulla. Del resto era tutto facilmente verificabile e riscontrabile”. La notizia è arrivata come “un fulmine a ciel sereno“, hanno dichiarato i redattori che erano al lavoro per la puntata di questa domenica sera.

Il mistero, comunque, continua ad avvolgere la decisione dell’emittente di Urbano Cairo. Negli ultimi giorni, si erano diffuse altre voci, questa volta che riguardavano un potenziale cambio di casacca di Giletti, pronto ad abbandonare l’emittente di Urbano Cairo alla volta della Rai, segnando quindi un riallineamento della tv pubblica che il governo di centrodestra vorrebbe compiere. Queste voci non sono state né confermate, né smentite. Ancora, secondo le ultime indiscrezioni, dietro la sospensione del programma ci potrebbero essere problemi in relazione ai costi e alla raccolta pubblicitaria della trasmissione.

Nel frattempo, la Rai presenterà la sua programmazione autunnale a giugno e le decisioni arriveranno proprio in settimana. A quel punto, molti nodi potranno avere risposta.

La Ripartenza 2023 - 7 e 8 luglio a Bari

SEDUTE SATIRICHE