in

L’ideona (sovietica) di Confindustria: tassare il contante

Dimensioni testo

“Avete mai pensato che, aboliti i contanti, bastera un click, da parte di un giudice, di un politico o di un malfattore per spegnervi? Non si alzerà la sbarra del telepass. Il bancomat non ci sarà più. Non vi darà nulla il supermercato. Non vi darà nulla neanche la farmacia. Non potrete comprare neanche le crocchette per i gatti. Non potrete pagare la luce né il telefono. Con un click, non esisterete più. Sarete solo un codice non riconosciuto”.

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
46 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Silvano Cavallero
Silvano Cavallero
17 Settembre 2019 19:47

SONO DELUSO E AMAREGGIATO DA TUTTI I COMMENTATORI.
E’ uso in Italia, da parte di tutti quelli che si lagnano per qualcosa , portare sul banco degli imputati sempre quel poveretto che tutti chiamano stato.Non so se è per pigrizia , per opportunismo o per vigliaccheria ma tutti evitano sempre di indicare il vero colpevole sostituendo il soggetto con la parola stato.
1) è una legge dello stato. MA QUANDO? E’ una legge del governo X proposta dal politico Y.
Se bisogna semplificare diciamo almeno “è una legge dei politici”.
2) Tutte le volte che un dipendente della P.A. viola la legge bisogna stare attenti a come si parla per “non denigrare una istituzione dello stato”.
Quindi lo stato che per i cittadini è, a torto, sempre il colpevole per i malfattori dello stato è sempre uno scudo dietro il quale rintuzzare ogni accusa.

Mario Pisciotta
Mario Pisciotta
17 Settembre 2019 13:53

In NESSUN PAESE DEL MONDO esiste la tassazione sul contante. Nel momento in cui l’accettate fossero pure € 0,50 per importi oltre 50.000€ significa che il governo dello Stato NON è più politico attraverso la rappresentanza e quindi indirettamente dei cittadini.Significa che DI FATTO lo Stato è governato dalle Banche. Ricordatevi queste parole tutti i soloni che scrivete sull’evasione e che non avete capito una beata mazza….perchè possibilmente quando l’avrete capito NON potrete più tornare indietro……

Amerigo
Amerigo
16 Settembre 2019 16:09

Salve, vorrei esprimere un mio parere al proposito. In Svezia i pagamenti con moneta elettronica assommano al 97% essendosi pressocché azzerata l’evasione fiscale con evidenti somme elevate che lo stato incamera e può usare per migliorare tutti i servizi, infrastrutture ecc. ecc. In Italia questo non avviene. Dovremmo essere contenti come cittadini che, si cerchi di trovare sistemi per far pagare tutte le tasse dovute a tutti. Potremmo avere una società più efficiente, più bella e in definitiva più apprezzabile nei servizi, infrastrutture ecc. E poi, per entrare nel merito delle sue argomentazioni: la tassa proposta sui prelievi di contante è oltre i prelievi di € 1.500 MENSILI. Quanti oggi prelevano oltre 1.500 € mensili???? E quanti e perchè hanno questa necessità di prelevare questa cifra???? Viceversa le detrazioni sui pagamenti fatti con carte di credito, bancomat o bonifici possono sicuramente incentivare la lotta all’evasione fiscale. Alla fine i cittadini avrebbero soldi in più per le detrazioni ed un ottimo deterrente per dire no a chi richiede opere o beni senza fattura. Lei parla di libertà che può essere …minata perchè saremmo tutti tracciabili per i nostri pagamenti elettronici: ma mi chiedo quanti oggi pagano le bollette senza domiciliazione bancaria? pagano in autostrada senza telepass o carte di credito? Ormai ai supermercati, ristoranti ecc. tantissimi pagano con carte contactless. Quanti… Leggi il resto »

giovanni
giovanni
16 Settembre 2019 8:41

2656565142612321321561

Amerigo
Amerigo
16 Settembre 2019 8:31

Salve, vorrei esprimere un mio parere al proposito. In Svezia i pagamenti con moneta elettronica assommano al 97% essendosi pressocchè azzerata l’evasione fiscale con evidenti somme elevate che lo stato incamera e può usare per migliorare tutti i servizi, infrastrutture ecc. ecc. In italia questo non avviene. Dovremmo essere contenti come cittadini che, si cerchi di trovare sistemi per far pagare tutte le tasse dovute a tutti. Potremmo avere una società più efficiente, più bella e in definitiva più apprezzabile nei servizi, infrastrutture ecc. E poi, per entrare nel merito delle sue argomentazioni: la tassa proposta sui prelievi di contante è oltre i prelievi di € 1.500 MENSILI. Quanti oggi prelevano oltre 1.500 € mensili???? E quanti e perchè hanno questa necessità di prelevare questa cifra???? Viceversa le detrazioni sui pagamenti fatti con carte di credito, bancomat o bonifici possono sicuramente incentivare la lotta all’evasione fiscale. Lei parla di libertà che può essere …minata perchè saremmo tutti tracciabili per i nostri pagamenti elettronici: ma mi chiedo quanti oggi pagano le bollette senza domiciliazione bancaria? pagano in autostrada senza telepass o carte di credito? Ormai ai supermercati, ristoranti ecc. tantissimi pagano con carte contactless. Quanti non hanno l’home bankink? Effettuando bonifici e pagamenti con l’home banking appunto? Solo ora ci preoccupiamo di essere…tracciabili? Qualcuno può avere difficoltà ad usare le carte… Leggi il resto »

Rodolfo Biasini
Rodolfo Biasini
15 Settembre 2019 20:57

Per fare l’elemosina che devo fare…chiedergli il POS…che ridicoli

Rodolfo Biasini
Rodolfo Biasini
15 Settembre 2019 20:56

Il contante è un simbolo di libertà…..se voglio fare l’elemosina ad un poverino per la strada….cosa faccio…..***** se fanno questa misura perderanno parecchi voti…

Fabrizio de Paoli
Fabrizio de Paoli
15 Settembre 2019 20:41

La tirannia e l’arroganza dello stato si manifesta in molti modi, prende ricchezza da alcuni per regalarla a qualcun’altro tipo una banca fallita, un’azienda marcia, una sovvenzione all’acquisto o a certe imprese, e al contrario ne tassa od opprime altre, spreme categorie, ingabbia i lavoratori dipendenti ed i loro datori di lavoro, ruba patrimoni privati in vario modo che vanno dalle tasse alle imposte alle sanzioni, ai pignoramenti arbitrari o non pagando egli stesso i suoi fornitori di beni e servizi. E questo lo vediamo tutti, quotidianamente. Abolire il contante è il definitivo chiodo nella bara, significa che lo stato acquisisce il totale controllo di TUTTA la ricchezza privata. Per qualcuno il fine dello stato è quello, addirittura lo ritiene giusto: prendere, prendere, prendere! ovviamente dove c’è da prendere, senza porsi minimamente la domanda “come è stato possibile creare la ricchezza che sto prendendo?”. Ma questa è una domanda che si pone, o dovrebbe porsi il saccheggiatore, è comunque una domanda che si pone un organismo privo di moralità e scrupoli ma che si ritiene titolare del diritto imprescindibile di stabilire le proprietà. Va da sé che se lo stato può stabilire le proprietà, la proprietà privata non esiste più se non come formalità illusoria. La domanda che invece mi faccio io è “perché lo stato deve aver più diritti… Leggi il resto »