in

L’ultima trovata è il “green pass dark”. Ma non servirà

Paolo Crepet attacca i no vax, considerandoli un “segno di crisi della democrazia”. Siamo sicuri?

Dimensioni testo

Quando si sostiene che da due anni stiamo vivendo in uno stato di polizia sanitaria privo di alcuna logica, i farisei del dogma sorridono, facendosi scudo del supremo diritto dei cittadini a non  ammalarsi. Ospite mercoledì mattina di Agorà, in onda su Rai3, lo ha espresso in questo termini Paolo Crepet, celebrato psichiatra mediatico, il quale ha ribadito che a suo avviso i cosiddetti no vax rappresentano “un segno di crisi della democrazia”. Dunque per questo ennesimo tifoso delle restrizioni benefiche, il quale ha anche aggiunto che lui è per un “green pass dark” che non lasci scampo a contestatori o semplici dubbiosi, tutto pare rientrare in una logica necessaria dettata dalla solita tarantella del bene comune.

Eppure, valutando con la nostra logica da comuni mortali l’ultima linea guida delle Regioni per il contenimento della pandemia, pubblicata il 2 dicembre, risultano immediatamente evidenti alcune colossali incongruenza che ai fenomeni del pensiero del calibro di Crepet sembrano sfuggire completamente.

Se infatti per lo psichiatra il succitato diritto di non ammalarsi dovrebbe essere garantito da un green pass tanto rigido da costringere tutti a vaccinarsi – questo in pratica il suo succo del suo ragionamento -, ciò che troviamo nel documento della Conferenza delle Regioni smentisce clamorosamente il suo assunto, che è poi quello che governo e giornale unico del virus ci raccontano dalla mattina alla sera. Tant’è che nello stesso documento, prevedendo un ulteriore inasprimento delle restrizioni all’occorrenza, si legge: Si evidenzia che nella fase attuale nella quale la campagna vaccinale è in corso e le indicazioni scientifiche internazionali non escludono la possibilità che il soggetto vaccinato possa contagiarsi, pur senza sviluppare la malattia, e diffondere il contagio, la presentazione di una delle certificazioni verdi Covid-19 non sostituisce il rispetto delle misure di prevenzione e contrasto della diffusione del contagio, quali in particolare l’utilizzo della mascherina in ambienti chiusi”.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
57 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
7 Dicembre 2021 11:16

Ma forse lui si chiama crepet che vuol far crepare quelli che dissentono dalle sue tesi tra l’altro opposte a quelle dell’inventario della tecnologia mrna Robert Wallace Marone, virologo immunologo americano, che in un articolo pubblicato dal The Washington Post ha detto FERMATEVI CON L’OBBLIGO VACCINALE O SARÀ UNA CATASTROFE.

Arminius
Arminius
5 Dicembre 2021 12:02

Più che il linguaggio della mente (da non prendere in considerazione perché delirante e inconcludente con tutte le parentesi aperte e mai chiuse) provate a seguire il linguaggio del corpo e scoprirete che il povero cristo è un disadattato. Ha bisogno di uno psichiatra (non saccente!) che lo rimetta in quadro, anche se la missione è impossibile. Mi secca dover pagare il canone Rai, dunque anche il guiderdone per quella comunistella della conduttrice che annaspa su ogni argomento.

Nuccio Viglietti
5 Dicembre 2021 11:13

Fantastici tutti questi adoratori di “bene comune”… i quali peraltro ben si guardano da mettere a disposizione di tutti loro ingenti patrimoni personali… noi gatti randagi anarchici ed apòti possediamo unico esclusivo bene… noi medesimi!… e siamo intenzionati a disporne come più ci aggrada… proprio come fanno suddetti sapientoni di loro patrimoni…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

Susy
Susy
5 Dicembre 2021 9:00

Ma QUANDO ci libereremo di TT queste ignobili decisioni fatte sulla NOSTRA pelle ed avendo SEPPELLITO la COSTITUZIONE possiamo essere considerati ancora ligi alla DEMOCRAZIA?????????Se esistesse un po’ anche i ciechi la VEDREBBERO

Davide V8
Davide V8
5 Dicembre 2021 3:05

>”Secondo Paolo Crepet sono “degli egoisti saccenti”

Il bue che da del cornuto all’asino.

>”saccenti sono tutti quelli che parlano senza formazione e informazione”

I peggiori sono quelli che si sono costruiti un castello di ignoranza e barbarie spacciandolo per “scienza”.

Patrizia
Patrizia
5 Dicembre 2021 1:32

Crepet…nomen homen…parlaci di Avetrana…

Hermes
Hermes
4 Dicembre 2021 21:16

Il “telepsichiatra” di regime antesignano dei “televirologi” di regime.

Hermes
Hermes
4 Dicembre 2021 21:09

Sempre più evidente che hanno cominciato a pagare dei Trolls almeno 20 anni fa per fare i “terrapiattisti” da esporre a pubblico ludibrio. Passati 20 anni pagano gli stessi Trolls non già per sostenere una tesi assurda e facilmente verificabile quale il “terrapiattismo” e che peraltro non porta nessun guadagno ai suoi sostenitori ma piuttosto il “terravakkinismo” che basandosi su una serie infinita di dati, prove, falsificazioni ed avendo ad oggetto il più misterioso di tutti i campi (la Medicina) è indimostrabile. Con il vantaggio che puoi provare a fare l’equazione novakk = terrapiattismo sempre sostenuta dagli stessi Trolls di cui sopra.