in

Manovra gialla (e non verde) pericolosa

Con un colpo di scena da circo Barnum, con il Ministro Tria che entrava e usciva come un giocoliere da Palazzo Chigi, la demagogia della campagna elettorale è entrata ufficialmente anche nel bilancio dello Stato. Cosa dirà il presidente della Bce Draghi? Cosa commenterà da domani il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, dopo le sue prossime inutili Considerazioni finali? Cosa risponderà il Presidente Mattarella ai suoi colleglli che forse gli chiederanno spiegazioni? Rimarremo sempre più isolati in Europa?

Si supera il limile del deficit/Pil e della decenza. Non per cambiare il Paese ma per rovinarlo distribuendo sussidi e senza incidere né sul sistema fiscale né con incentivi per la crescita né per aiutare le imprese. Se a suo tempo tutto questo deficit l’avesse fatto Berlusconi per tagliare le tasse, almeno adesso avremmo un’altra Italia. Ma vent’anni fa l’Europa non era sfondata e sfondabile come ora. E Tremonti non era Tria.

Più di lui ha ceduto Matteo Salvini, e infatti a festeggiare sotto Palazzo Chigi sono i militanti dei 5 Stelle abbagliati dai social. Da domani i commissari europei alzeranno a turno la voce, lo spread e i mercati saranno in fibrillazione pronti a sferrare un attacco e dall’Ue riceveremo una procedura di infrazione.

Ma attenti a non continuare a giocare con il fuoco, con il rischio che alla troiketta Conte-Salvini-Di Maio si sostituisca una troika vera a segnare la fine della ricreazione. Anche se non ci sono più i poteri forti di una volta, ci sono poteri insidiosi e subdoli nascosti nelle agenzie di rating e nelle banche d’affari. Da adesso in poi tutte le maggiori spese di famiglie (mutui ad esempio) ed imprese saranno da imputare a Salvini e Di Maio così come i due adulti deceduti per morbillo sono imputabili ai No vax.

Luigi Bisignani, Il Tempo 28 settembre 2018

  • 739
    Shares

8 Commenti

Scrivi un commento
  1. Nn credo che ci sarà la troika.
    Qui si sta giocando l’ultima mano(e Salvini,da codardone qual’e,come in ogni sua “intemerata”,tiene il piede in due scarpe. Basti vedere il caso aquarius in cui nn si sa quale fu la catena di comando che fermò lo sbarco)di una “partita tra amiconi” alquanto goliardici col culo altrui.
    Nn ci sarà nessuna troika,purtroppo.

  2. Non sono d’accordo con le Cassandre, pur non condividendo i 5s, perché comunque i nodi vengono al pettine: ma per tutti, cominciando dagli allineati della UE oramai in fase di sgretolamento com’era prevedibile fin da Maastricht.
    Il mondo che conta, del resto, non aspetta altro e gufa ghignando.
    Meglio un sano realismo che la paura del babau.

  3. SI ,E’ STATO IL LORO ”CAVALLO DITROIA” PER VINCERE LE ELEZIONI IL 4 MARZO…STRAVINCE IL CONCETTO DI ASSISTENZIALISMO …VEDREMO SE SARANNO CAPACI DI AGGIORNARE IL SISTEMA DEGLI UFFICI DI COLLOCAMENTO …SECONDO ME SARA’ UN ENNESIMO ARREMBAGGIO DELLA GENTE PER ARRIVARE PRIMI IN QUALCHE GRADUATORIA…E POI MI CHIEDO:COME LA METTERANNO CON I LAVORATORI IN NERO CHE RISULTANO TUTTI DISOCCUPATI?

  4. Il fatto che i due adulti deceduti per morbillo siano da imputare ai no vax è una considerazione allucinante, degna della caccia agli untori di manzoniana memoria, tutto quello che da un liberale non mi aspetterei mai. Ricordiamo anche che tutti i governi Berlusconi mantennero un rapporto deficit-pil ben superiore al 2,4%.

  5. il rischio che la Troika si sostituisca al governo gialloverde è più vicino di quanto si creda. Saremo commissariati e inizierà l’iter che la Grecia conosce assai bene, ancora oggi ne porta le conseguenze e chissà per quanto tempo ancora. A questo punto è meglio che Intervenga Mattarella e fa saltare tutto; si a questo punto è meglio un governo tecnico per qualche mese,che senza dubbio con le europee a maggio, qualcosa succederà a vantaggio degli italiani.Ma intanto liberiamoci del 5s che sta facendo danni all’economia italiana, le conseguenze le pagheranno gli italiani. Dieci miliardi i per il credito di cittadinanza sono soldi buttati, Con 10miliardi un governo con un poco di senno crea lavoro e non l’assistenzialismo bivaccaro.

  6. Pienamente d’accordo. Ho votato il M5S, ma sono convintamente pentito. Mai più
    L’obbiettivo finale di questo governo è lo sfascio dell’UE, in accordo con lo
    stratega USA Steve Bannon. Non è dato a sapere cosa nascerà dalle macerie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *