in

Matteo Messina Denaro, il video dell’arresto

Le immagini mostrano i carabinieri del Ros impegnati nella cattura del latitante di mafia e di un fiancheggiatore

Dimensioni testo

Sono le prime immagini di quanto successo questa mattina a Palermo, fuori dalla clinica La Maddalena dove il boss Matteo Messina Denaro è stato catturato dai carabinieri del Ros.

Il video primo è stato diffuso dall’ufficio stampa del comando generale dei carabinieri. Si vede il boss in giacca di pelle, senza manette, scortato da due militari dell’arma e dai corpi speciali del Ros. Denaro viene caricato in un furgone nero fuori dalla caserma san Lorenzo di Palermo dove era stato portato subito dopo il blitz.

L’arresto di un fiancheggiatore

In altri filmati, che ci arrivano da fonti di polizia, si vedono invece i carabinieri in strada nel luogo della cattura sotto gli sguardi attenti dei cittadini. A un certo punto compare un fiancheggiatore del boss mafioso, anche lui arrestato stamattina. Tanti gli applausi per i militari che dopo anni di caccia al latitante sono riusciti a catturarlo, a quanto si apprende, solo con atti di indagini e senza ricorso a “soffiate” esterne. Matteo Messina Denaro è stato arrestato dopo 30 anni di latitanza. La sua fuga si conclude 30 anni esatti dopo la cattura di Totò Riina, suo alleato, avvenuta il 15 gennaio del 1993.

Leggi qui tutti gli aggiornamenti sulla cattura

“Lo storico risultato raggiunto oggi con l’arresto di Matteo Messina Denaro effettuato dai colleghi del Ros ci rende felici, orgogliosi e grati, e vogliamo congratularci. È il culmine di un lavoro immane e di sacrifici che nessuno può conoscere, a meno di non lavorare per la sicurezza del Paese. Ecco perchè vogliamo ripetere a tutti che lo Stato c’è, e che le istituzioni, troppo facilmente criticate, meritano la massima fiducia e la massima collaborazione dei cittadini”. Lo dice Valter Mazzetti, segretario generale Fsp Polizia di Stat. Tutto questo, aggiunge, “alimenta la nostra speranza nel futuro anche la reazione dei siciliani presenti sul luogo di questo evento, prodigatisi in applausi e braccia alzate in segno di soddisfazione quando hanno capito chi fosse la persona arrestata. Questo è il segno che le persone vogliono stare dalla parte giusta, vogliono e chiedono giustizia, sicurezza e libertà, quello per cui ci onoriamo di lavorare ogni giorno, spesso a costo di enormi sacrifici personali, e soprattutto a costo delle numerose vite umane di tanti onesti servitori dell’Italia che hanno versato il proprio sangue nella lotta alla mafia”.

Come è stato catturato Matteo Messina Denaro

Il filmato dell’arresto di un fiancheggiatore

Articolo in aggiornamento