in

Matteo Salvini vola nei sondaggi. E il motivo è facile…

La settimana è iniziata con una rinuncia. Non ho potuto partecipare al percorso enogastronomico di Coazze “Mangia, Bevi, Cammina”. Percorso di 3 km, con 7 stazioni di sosta. Avrei saltato la prima (aperitivo e pizzette), mi sarei soffermato brevemente sulle altre (frittatine, lasagne, salamelle), fermandomi definitivamente alla penultima: tagliere di “cevrin” (latte misto di capra camosciata e di vacca Barà) prodotto in alpeggio, pane di lievito madre, barbera d’Asti.

Sulla povera Angela Merkel sono continuate a piovere rane. La sua banca preferita, Deutsche Bank, in America non ha passato la seconda parte degli stress test della Fed: uno schiaffo. Quel birbante del polacco Jaroslaw Kaczynski, vedendola a pezzi, proprio ora chiede il pagamento dei danni di guerra (sic!). La Germania del calcio non sa più vincere, non sa più perdere, non sa più che fare. Urge, per la Signora, o uscita di scena, o lunga vacanza a Ischia.

La prima parte della settimana è trascorsa a stabilire chi avesse vinto e chi avesse perso nella notte di Bruxelles. Alle quattro del mattino Giovanni Conte parlò per primo, la vanità accademica di cui è intriso, lo tradì, si spacciò per vincitore. Nelle ore, e nei due giorni successivi, sarà massacrato dal sistema del “giornalista collettivo” che creerà un’analisi condivisa dall’intera stampa di regime, secondo la quale il vanitoso professore sarebbe stato gabbato dal geniale Emmanuel Macron.

Solo al terzo giorno si scopre che era una fake istituzionale, e si palesa la verità per bocca della stessa Cancelliera: “L’Italia sui temi degli arrivi, delle Ong, dei “campi europei” in Sicilia, non ha accettato nessuna forma di compromesso”. Si è imposta la linea di Matteo Salvini: la mossa Aquarius aveva cambiato il gioco, dal poker allo scopone scientifico.

Quindi, l’Italia non aveva perso. Fine delle fake del “giornalista collettivo”. L’ottanta per cento degli italiani ha tirato un sospiro di sollievo. Per loro ormai “immigrazione-sicurezza-lavoro” sono le uniche cose che contano. Europa ed Euro, sui quali il Pd aveva scommesso per mettere in evidenza le contraddizioni dei giallo-blu, sono state declassate a seghe mentali.

Presto lo saranno pure “Flat Tax” e “Fornero”? L’importante è ripetere che si vuole abbassare il debito. E cominciare a farlo, come sostiene Giovanni Tria. Il governo Conte ha bisogno di consolidarsi, se toglie all’opposizione i temi economici, lui diventa credibile internazionalmente, loro rimangono degli sbandati. Elementare Watson.

I sondaggi premiano Matteo Salvini in modo imbarazzante, pare raccatti voti ovunque e non si comprende perché. Io un’idea ce l’ho, conosce a memoria tutte le canzoni di Davide Van de Sfroos. Fuor di metafora, gli italiani hanno percepito l’ovvio: il blocco dell’immigrazione esterna significa più lavoro e più sicurezza. I “competenti” possono disquisire fin che vogliono se ciò sia vero o falso, i cittadini credono che sia vero e tanto basta.

Non sono certo idioti, ormai hanno capito, animalescamente, che nel mondo imperante del ceo capitalism l’unico approccio salvifico è questo: il ”percepito” è la verità perché il “modello” è strutturalmente iniquo. Perché? Perché ha ucciso l’ascensore sociale, si sale solo per cooptazione. Il resto è cipria tendente a fuffa. E così l’opposizione si ritroverà sempre all’angolo.

Altro punto ormai acquisito, mai credere ai “numeri” dei “competenti”. Faccio un esempio emblematico. Branko Milanovic, capofila degli economisti focalizzati sulle diseguaglianze (tema che mi affascina, visto che sono fra i diseguali) sostiene che sia falsa la lettura di una forbice che si allarga tra una minoranza di ricchi sempre più ricchi e di un esercito crescente di poveri, mentre le classi medie spariscono. Milanovic dimostra che la curva delle diseguaglianze assume la silhoutte dell’elefante, la gobba rappresenta l’ascesa dei poveri sia cinesi che indiani e bla bla bla. Analisi affascinante. Dov’è la furbata sottesa? I suoi “numeri” sono veri solo se fai i conti a livello globo. Se gli fai notare che a livello dei diversi Stati dell’Occidente i “numeri” danno indicazioni diverse, cioè, c’è sì la gobba ma è gobba da banale cifoscoliosi, ti risponde, serafico, “Il declino delle classi medie occidentali può darsi che sia stato il prezzo da pagare per l’ascesa delle classi medie in Cina”.

Così cadono i “competenti”. Essendo fuori dalla vita vera, credono ai loro idioti giochini intelletual-linguistici. Pensano forse che centinaia di milioni di persone accettino, supinamente, di impoverire loro e il loro paese per far ricco (e potente) un paese canaglia come la Cina, retto da un nazi-comunista come Xi Jinping? E di risulta quattro gatti in California e i loro maggiordomi nostrani? Puro suicidio comunicazionale.

È grazie alle loro capacità percettive, ergo alle difese immunitarie donate loro dalla natura, che la gran parte dei cittadini occidentali, gli “sconfitti” come vengono chiamati i poveracci oggi, sta diventando “populista” e, facile profezia, quando arriverà il prossimo “picco” della crisi (vedi previsione Fmi del gennaio scorso) l’odio verso le élite globalizzate esploderà. Riflettete gente, riflettete.

Riccardo Ruggeri, 6 luglio 2018

20 Commenti

Scrivi un commento
  1. Mi perdoni ma credo che la sua ricostruzione appartenga ad un contesto storico estraneo alla realtà. Non è il comunismo la minaccia dei giorni nostri, ma il globalismo. Le sinistre sono in crisi ovunque perchè totalmente asservite ad un establishment che a favore del capitalismo finanziario sta facendo danni pari al comunismo e salvini incarna il sentimento di rivalsa di chi da anni le subisce sentendosi dire che questo subire è un prezzo giusto per il progresso di un nuovo mondo più buono e giusto. Il suo ripetitivo richiamo al così detto “centro-destra” misto a paranoia anti-comunista suona tanto di narrativa berlusconiana così come il suo parallelismo con il recente caso spagnolo. Forse non si rende conto che la nostalgia di Berlusconi e FI sono peggio dell’illusione che Renzi fosse il nuovo che avanza, FI e PD sono 2 faccie della stessa moneta taroccata. Berlusconi è colpevole del degrado del nostro paese tanto quanto il PD e gli elettori che ancora vivono sulla scia della sua retorica forzista suonano fuori dalla realtà al pari dei vari intellettuali di sinistra simboleggiati da gente come Saviano, per spiegarmi meglio suonano ridicoli come quelli che vaneggiano su presunti fascisti che avanzano e spread assassini causa insufficente sottomessa sudditanza

  2. Be la matematica non e’ un opinione …. visto che al peggio. . . !!! Il vaso e’ colmo . . tutto il resto del mondo non puo’ starci in questa Italia che tanto ha dato a queste masse extracomunitarie . . . . che puntualmente spediscono a casetta loro i nostri euro ! ! ! ! ! E di quale guerra ????? Sembra che piu’ essere affezionati all ‘ integrazione sono affezionati all ‘ euro o se parlano di integrazione il torna conto e’ sempre l ‘euro .
    Un integrazione mascherata dietro al soldo e chissa’ mai se qualcuno ringraziera’ . . .
    L ‘ ingratitudine va punita anche in modo severo . . . perche ‘ crea solo miserabili , senza nessun rispetto
    per l ‘ essere umano . . . . senza valori e sospetto anche che i piu’ di loro nel cuore siano profondamente pieni di odio e cattiverie .. . perche ‘ loro una democrazia a casa loro non sono stati capaci di costruirsela e di conseguenza . . . . molti di loro sono affamati di vendetta ?!?.Quindi i grazie , il rispetto delle nostre cose , la nostra cultura cio ‘ che ha permesso lo sviluppo e la costruzione di una societa’ moderna , gli sforzi e sacrifici dei nostri padri non verranno mai capiti .
    O forse e’ arrivato il momento di dire basta e il momento di Salvini & Associati .
    Piu’ sicurezza e lavoro per gli italiani .
    Grazie .

  3. Maria Martin Massanet Buonasera Dr. Ruggeri. Spero che Watson abbia impararto anche egli lo scopone scientifico marchionniano, per Sherlock, maggiordomo blasonato siamo nel precariato delle opinioni. Di un commento lascitoa in calce anellla sua pagina sul sito del Dr. Porro putrtroppo condivido impresssioni ( spero di errarre). Davide Van de Sfroos. adoro questo pezzo e così chiudo. https://youtu.be/Rzu9wT0-voo Saluti

  4. Il declino delle classi medie nei paesi occidentali è troppo lento per le cosiddette élites: industriali che delocalizzano, politici “di sinistra” e alti burocrati (vedi Boeri) che si assicurano privilegi feudali, uniti nel controllo delle risorse pubbliche.
    L’immigrazione incontrollata serve a questo: è il sottoproletariato a loro disposizione contro la gran parte dei cittadini, a cui sottrae risorse e soprattutto diritti.
    Purtroppo per loro, esistono ancora le elezioni.
    Certamente le sinistre godono di una quota di elettori fidelizzati, che si rivolgono sempre alla stessa bottega anche se offre prodotti avariati, ma il tempo gioca contro di loro e le esperienze di tutti i giorni di chi ha a che fare con i nuovi arrivati convincono più del bombardamento di gran parte dei media a favore dei barconi e delle Ong.

  5. Eccellente i motivi per i quali Salvini e la Lega hanno cosi tanto successo.Mi domando perché il PD non ha fatto la stessa cosa ma il contrario con i risultati che tutti possono ammirare.

  6. La prima che mi scappa di dire e’: se commento cosa mi date..??
    Del mona per caso..?
    E’ un vizio tipico dell’intellighenzia talibana (da i tali della repubblica delle banane).
    A me piacerebbe commentare ma in italia (piccola la i) ancora non si puo’. Salvo essere kattokomunistislamiciprofuganti.
    E ma nella carta piu’ schifosa del mondo c’e’ un articolo dedicato alla LIBERA ESPRESSIONE DEL PENSIERO. Si. MA DEL POTERE.
    Robe da libro QUORE. (calma io ho il cuore a posto sebbene sia nel braccio della morte).
    Per proseguire devo schierarmi per cui non a dx e non a sx ma nemmeno al cnt.
    Si, io sono con Matteo Salvini.
    Se lui dice che la signora tedesca e’ cosi’ o cola’ approvo. Gli do ragione. Kax, ne ha da vendere..!!!
    Non parliamo dell’Europa…
    Insomma lo vedo un buon e sano CAPOTRIBU’. Non come Toro Seduto ma come padano… si. Insomma e’ abile e arruolato.
    Gli firmo la delega per essere rappresentato da lui. Per gli altri… TOLGO LA DELEGA.
    Me ne basta uno che mi rappresenti e bene e come fa lui a me sta davvero bene..!
    Salvo prove contrarie perche’ sta scritto: dai fatti li riconoscerete, i falsi profeti.
    Beh, il GIUSTO ce l’aveva su con gli scriba, i farisei e i dottori. Anche con i SADDUCEI…
    Si deve tener conto che la vera liberta’ e’ quella DAL BISOGNO.
    Quando non ho pecunia per curarmi io sono UN POVERO E BISOGNOSO.
    Le chiacchiere non servono piu’ perche’ sono davvero ARIA FRITTA.
    Forza e coraggio.

  7. Il segreto caro Porro è fare seguire alle promesse i fatti. Cosa meno che scontata ai nostri giorni. Sono decenni che a promesse è seguito il nulla. Sinora sono piccoli ma significativi passi, vedremo sui punti più caldi (flat tax ecc.) cosa succcederà.

  8. Caro Natnonsoqualenumero, mi piacerebbe conoscere quale tipo di alcolico sei uso ingerire, nutro molta invidia nei tuoi confronti perché, nonostante faccia un uso smodato di whisky rigorosamente non torbati e possibilmente delle Highlands, sono ormai anni che non riesco più a fare un ragionamento così fantasmagorico come quello giust’appunto qui sopra appena fatto da te. Confidando nella solidarietà tra bateau ivre quale io sono e quale suppongo anche tu sia, rimango in attesa di tue notizie al riguardo. Con ossequi. Andrea Pierotti.

  9. Quale è il segreto? LA GENTE SI DROGA! Elettori di centro-destra hanno preso a drogarsi e non capiscono nulla. Quindi votano per il Comunista Padano Matteo Salvini del centro sociale Leoncavallo che non è per nulla diverso dal cattocomunista Matteo Renzi pupazzo di Veltroni. Tutti sono pupazzi dell’ Internazionale Socialista così come i 5 Stelle creati da Barack Hussein Obama e dai Clinton/Kennedy. Sono tutte operazioni preparate a tavolino dalla sinistra ’68ina mondiale che si chiamino Podemos in Spagna o Tsipras in Grecia o Macron in Francia o Renzi prima e Salvini poi in Italia insieme a Grillo 5 Stelle… Sempre tutta roba di sinistra è.
    Certo che poi tantissimi di sinistra hanno preso a votare in massa pere il Comunista Padano Salvini e per i 5 Stelle. Tutti i voti dell’estrema sinistra si sono convogliati su di loro. La cosa grave sono quelli di centro-destra di elettori che votano per il Comunista Padano e per i NoGlobal/NoTAV 5 Stelle=Rifondazione Comunista. Il dato dell’astensione comunque alto alle elezioni mostra come tanti di centro-destra abbiano smesso di votare. Quelli di sinistra non smettono. E votano i pupazzetti che la sinistra gli ordina di votare. Poi c’è la lotta per il potere fra i galli del pollaio della sinistra, i vari baronetti e quindi le varie correnti PD che si scannano con gli estremisti di sinistra Salvini e 5 Stelle ma è tutto solo uno squallido spettacolo ed alla fine è sempre la sinistra che domina e detta legge ed impedisce la democrazia assicurando miseria e povertà.
    Eppure paesi come la Grecia ed il Venezuela avrebbero dovuto insegnare qualcosa. Ma no, si permette alla sinistra con i suoi giudici di sovvertire il governo di centro-destra in Spagna e piazzarci l’ennesimo governo di sinistra stile Zapatero. E poi la gente di centro-destra si mette a votare per quelli di estrema sinistra credendo alle mucche volanti.
    Oltre 2 anni ci sono voluti perchè tanti di centro-destra comprendessero che il pupazzo Renzi avrebbe solo prodotto danni e diceva solo vaccate per farsi votare da chi non era di sinistra.
    Quanti anni serviranno alla gente di centro-destra più rincretinita di prima per darsi una svegliata e capire che Salvini e 5 Stelle sono estrema sinistra e quindi anche peggio della sinistra cattocomunista Veltroniana con pupazzo Renzi ?

    • a me questo pare pazzo!!!!! Salvini comunista, lo era a 18 anni ma ora non mi pare proprio, se ti sembra comunista ciò che fa!!!!!!

    • Insomma, in Italia ci sarebbe il 95% di comunisti. Lega con Salvini? Comunisti padani, M5Stelle comunisti meridionali, Pd, non ne parliamo, Leu, è come parlare di Pol Pot. E Berlusconi, non voleva accordarsi con il comunista Renzi? Comunista anche lui. Rimane fuori solo la Meloni, l’unica su cui si può mettere la mano sul fuoco: non è comunista.

    • La sua analisi, per quanto dettagliata, fa acqua da piu’ parti. Non mi dilungo. Quello che lei non sembra capire è il fatto lampante che oggi non è piu’ sinistra contro destra, storiche posizioni che hanno imperato fino ad oggi, ma una nuova prospettiva, chiamiamola pure, un nuovo paradigma, nel quale non valgono piu’ le vecchie e ormai storiche posizioni, anche se i nomi (destra, sinistra) reggeranno ancora per un po’, ma come ampiamente appurabile, un nuovo contesto nel quale destra e sinistra si mischiano e scavalcano secondo l’opportunità.

      Non le devo dire io che oggi il vero conflitto, e siamo solo agli inizi, è il globalismo esasperato, la miscegenazione pensata e voluta, il pensiero unico universale, la finanza internazionale, l’abbattimento di ogni principio morale, etico, sessuale etc. che ha resistito fino ai nostri giorni, contro il sovranismo, contro l’imposizione esterna di leggi e modi di fare, contro chiunque neghi ad un popolo le proprie tradizioni, la propria cultura e la propria libertà.

      Caro nat18687, il futuro appartiene a quelli che lo sentono arrivare, diceva un cantante ora deceduto.

      E’ un bene, è un male quello che sta avvenendo? Io credo che non sia necessariamente ne l’uno ne l’altro. La vita va avanti, gli uomini fanno scelte, ma alla fine è il Disegno di Dio che prevarrà su ogni cosa.

  10. Questi signori delle globalizzazione senza regole, spacciata per un metodo buonista di aiutare polpoli sottosviluppati, pensano di poter tirare la corda ancora per molto. Sono così presi dalla frenesia del guadagno facile in paesi poveri dove la manodopera costa pochissimo: non si sono accorti che la corda sopra menzionata a poco a poco si trasformerà in un capio per loro mortale. Pensano d’essere furbi, in realtà sono solo degli stolti senza memoria storica: dimenticando che la storia è maestra di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *