in

Otto domande a Borghi sul Mes: “Domani scopriremo chi è verme e chi è patriota”

Dimensioni testo

Alla vigilia dell’ennesima puntata su come far fallire l’Italia con il Mes, abbiamo chiesto delucidazioni al deputato leghista Claudio Borghi.

1. Domani si voterà per la riforma del Mes. Onorevole Borghi, ci spiega cos’è?
Il trattato del Mes è un sistema per far fallire i debiti pubblici dei Paesi dell’eurozona modello Grecia, per dare un’idea.

2. In che cosa consiste la riforma del trattato del Mes?
La riforma del Mes è un sistema che oltre a garantire il fallimento dei Paesi dell’eurozona, ma in particolare l’Italia, assicura anche che l’Italia eventualmente debba pagare i fallimenti delle banche tedesche.

3. Cosa comporta l’attivazione del Mes prima e dopo la riforma?
L’attivazione del Mes comporta per il Paese che la richiede la sottoscrizione di un debito con un creditore privilegiato. Prima della riforma si crea il problema di segmentazione del debito, ovvero un creditore che salta davanti a tutti gli altri risparmiatori – e no, non è mai una buona idea. Dopo la riforma sarai costretto a farlo.

4. L’Istituto del Mes è connesso all’Ue?
È una finanziaria indipendente basata in Lussemburgo e non sottoposta a nessuna legislazione.

5. Se l’Italia non dovesse opporsi alla riforma, in caso di dissoluzione dell’Ue o Italexit, negli anni futuri questo trattato che fine farebbe?
In caso di dissoluzione dell’Ue continuerebbe a essere in vigore perché non è un trattato dell’Ue: saremmo paradossalmente vincolati a esso.

6. Veniamo ora alla votazione di domani: riuscirete a impedire che l’Italia sia svenduta anche questa volta? Ci sarà una presa di coscienza del Pd e del M5s?
Non dipende da me: sicuramente dal Pd non c’è d’aspettarsi nulla, nel M5s qualcuno che considera la misura colma c’è, staremo a vedere.

7. Conosce il Ciae? Quello che vuole riunire Roberto Gualtieri per il Recovery fund?
Misteri della scienza, non conosco il Ciae. Ho visto che Conte vuole fare una task force da 300 e, come gli ho detto altre volte, può farne una da 600 e una da 300, così la chiama Camera Conte e Senato Conte, dopodiché è a posto, si trova un bel Parlamento ma con la differenza che lo nomina lui.

8. Ma Gualtieri dice: “Tutta l’Europa ha bisogno che il Next Generation Eu parta”. Lei cosa ne pensa?
Penso che il Next Generation Eu sia una bolla mediatica, creata sul nulla: vengono spacciati per centinaia di miliardi dei prestiti e alla fine tutto si riduce a un aumento del bilancio dell’Ue, con 80 miliardi per l’Italia che verranno ripagati dall’Italia stessa. Un’altra ideona insomma…

Borghi ci racconta cosa rimarrà per certo dopo la giornata di mercoledì, ovvero due elenchi di nomi: “I patrioti e i vermi”. precisa anche che nella seconda categoria saranno inclusi gli astenuti e gli assenti ingiustificati.

Sara Elisabetta Von Jung, 8 dicembre 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
65 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gianluca Tripodi
Gianluca Tripodi
10 Dicembre 2020 17:04

Da Martino a Borghi. Che finaccia

Nella
Nella
9 Dicembre 2020 22:02

Andrea NON E ‘VERO che su questo forum non vengono pubblicati i commenti contro Porro, e sono pure parecchi .Anche parecchi miei commenti non vengono pubblicati, soprattutto quando scrivo caxxate ms me ne faccio una ragione (sic)

Nella
Nella
9 Dicembre 2020 21:32

Confermo che Salvini ha fatto una cavolata, io l’ho pure votato, ma non è colpa di Salvini se abbiamo raggiunto un debito da.paura…

Nella
Nella
9 Dicembre 2020 21:29

Bene, anzi male…ora non ci resta che mettere mano al borsellino ed incominciare a restituire almeno un po’ del nostro debito…Magari prima che arrivi la Troika.

paolospicchidi@
paolospicchidi@
9 Dicembre 2020 16:24

“COSA ESSERE TU?” Dice il Brucaliffo ad Alice nel Paese delle Meraviglie… Cosa essere tu? Un Patriota, un Verme, altro o uno che della Patria ITALIA questo voleva/vuole? fare… Art. 1 – Finalità “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania” (di seguito indicato come “Lega Nord”, “Lega Nord – Padania” o “Movimento”), è un movimento politico confederale costituito in forma di associazione non riconosciuta che ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana. Samuel Johnson: “IL PATRIOTTISMO È L’ULTIMO RIFUGIO DELLE CANAGLIE” di seguito un commento a riguardo preso a prestito (ringrazio) dal WEB. La sera del 7 Aprile 1775, fece la famosa dichiarazione:”Il patriottismo è l’estremo rifugio delle canaglie.” Questa frase evidentemente non era contro il concetto di patriottismo, bensì contro l’uso ipocrita che facevano del termine “patriottismo” John Stuart, III conte di Bute (il primo ministro-patriota) ed i suoi sostenitori; Johnson era contro coloro che si “autoproclamavano patrioti” in generale, ma teneva in gran conto il patriottismo “vero”. Johnson, in quel determinato momento storico, si stava riferendo a John Stuart – III conte di Bute, un uomo, cioè, che aspettava solo di ascendere velocemente al potere e che sosteneva, ipocritamente, di essere un patriota, ma in realtà l’unica cosa che gli importava non era la… Leggi il resto »

paolospicchidi@
paolospicchidi@
9 Dicembre 2020 16:00

MA COSA DICE BRUNETTA CHE NON È CERTO L’ULTIMO ARRIVATO IN CONOSCENZA DELL’ECONOMIA ECC E NON E CERTAMENTE DI SINISTRA E NON È SECONDO A BORGHI. BRUNETTA DICE BEN ALTRO RISPETTO A BORGHI. Da articoli da più giornali. *Il responsabile economico, Renato Brunetta, è intervenuto in Aula in dissenso rispetto alla posizione del suo partito sul Mes. Brunetta, favorevole alla riforma del MES Meccanismo Europeo di Stabilità, ha ricordato ricorda la commozione provata sul voto unanime del Parlamento all’ultimo scostamento di bilancio, e ha sottolineato: “Oggi mi addolora constatare che in quest’Aula non ci sia lo stesso spirito nel dare pieno mandato al presidente del Consiglio sul prossimo Eurosummit, purtroppo è prevalso lo spirito di parte piuttosto che di unità, è prevalsa la propaganda. Ma così si indebolisce il Paese, non vince nessuno, e l’Italia rischia di rimanere isolata”. **Brunetta striglia il Cav.: “Sul Mes non possiamo andare contro l’Europa” I 25 anni al fianco di Berlusconi, i mille dossier redatti. “Resto fedele ai valori europeisti di Forza Italia. Il voto in Aula? Non si può sperare di governare sulle macerie”. Parla il responsabile economico di Forza Italia. “Opporci, unici in tutto il Ppe, ci isolerebbe a livello internazionale. Sarebbe un disastro”. Il centrodestra? “Se cediamo ai diktat di Salvini stavolta, finiremo col fare i sovranisti”. ***Sulla frase deve aver… Leggi il resto »

Marta Serafini
Marta Serafini
9 Dicembre 2020 10:52

Spero che il voto non sia segreto così tutti i “vermi” verranno a galla !!!

Tomaso Pastore
Tomaso Pastore
8 Dicembre 2020 23:41

Purtroppo Salvini ci ha messo alla “gogna”, permettendo la formazione dell’attuale governo che rovinerà definitivamente questa nostra povera Italia.