in

Quello che tutti pensano sulla Murgia (ma nessuno dice)

murgia divise
murgia divise

Dimensioni testo

Diciamo la verità. Quello che tutti pensano e nessuno ha il coraggio di scrivere. Michela Murgia attacca il mondo da femminista perché è brutta. La capisco, sono brutto anche io. Ma le invidio che della sua bruttezza ha fatto un alibi per apparire. Se fosse stata bella sarebbe femminista? Non credo. Io se fossi stato bello sarei maschilista? Non credo. Quindi comprendo la bruttezza: forse non è galante scriverlo o dirlo a una donna, ma sono abbastanza educato per sapere che educazione viene da “ex ducere” latino: portare fuori quello che si pensa. Poi la società delle apparenze ha stravolto il senso.

La paura della divisa

Tornando a Michela Murgia: la sua educazione è (im)mediata, sa sempre come far parlare di sé stessa, come ha fatto ieri raccontando che l’ha fermata un poliziotto chiedendole se avesse paura della divisa. La Murgia aveva attaccato il Generale Figliuolo dichiarando di temere “un uomo in divisa”. Noi le chiediamo, ma se fosse una donna in divisa? Il discorso cambia. Michela Murgia invece indossa vestiti spentamente sgargianti, sempre con scollatura generosa, capelli neri tirati indietro, quasi un’accabadora o una donna sarda uscita da un libro di Grazia Deledda: le manca soltanto un vaso per portare l’acqua al pozzo è la sua maschera televisiva è completa.

Non mi si accusi di maschilismo: lo sono. Come Michela Murgia ammette di essere femminista. Quindi, da maschilista sono attratto dalla bellezza non interiore ma da quella nella quale sono cresciuto da bambino: le tettone di “Drive in”, le gambe di Tina Turner e i calendari di Naomi Campbell e Cindy Crawford. Quindi quando vedo Michela Murgia da Lilli Gruber la immagino con il grembiule che toglie i piselli dal baccello o le fave dalla buccia o porta l’acqua al mulino. Il suo.

La bellezza (e la bruttezza)

Perché Michela Murgia anche se sempre scollata e non si capisce perché: ma è un suo diritto come è mio diritto criticare la sua estetica perché quel che dice rimbalza nella mia testa senza che io comprenda: capisco solo, come tutti, che la scrittrice (ormai diventata una libellista da quizzone) è sempre incazzata con tutti ma è incazzata perché si vede, senza scomodare Lombroso e senza essere fascista (non lo sono: non credo alla destra come non credo nella sinistra). Io penso solo alla bellezza. La bellezza delle donne. Perché anche io sono brutto come Michela Murgia e la capisco, ma purtroppo non posso nascondere la mia bruttezza e il mio pensiero in uno scialle. Quindi quando vedo la Murgia da Lilli Gruber mi concentro su Lilli Gruber, in divisa sadomaso con pantaloni in pelle nere, tacchi e seduta in punta di poltrona e immagino che sia la Gruber a parlare al posto della Murgia. Anche con questo espediente non riesco a concepire l’animosità della Murgia: ha sempre lo scialle avvelenato contro qualcuno e qualcosa.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
414 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gennaro Guida
Gennaro Guida
3 Maggio 2021 8:41

Buongiorno,

ringrazio Porro per lo spazio concessomi e apprezzo il suo ingegno anche se non condivido la sua causa. Quanto al punto , per me la Murgia non è bella, è un monumento alla bellezza. Apprezzo il suo talento di scrittrice, condivido le idee che esprime, mi incanta il suo sorriso intelligente, adoro il suo modo di vestire, le procaci forme che fanno occhiolino fra i colori accesi delle sue vesti, il riferimento alla sua terra, colma come lei di segreti e di promesse. Che cos’altro potrei mai chiedere a una bellezza femminile? Compiango chi si definisce brutto, forse non cerca dalla parte giusta.

nicola
nicola
8 Luglio 2021 13:13

mah, io l’unica cosa che penso di questa ***** di donna e’ che mi fa’ schifo, poi la evito, come evito le merde dei maiali, di sicuro non la raccolgo o la esamino

Il Gonnella
Il Gonnella
18 Maggio 2021 19:03

-Tesoro di mamma, perché non ti piace Michela Murgia? Dillo a mammina!- -Picché è bLutta!- -E chi ti piace allora, tesorino bello?- -A me mi piace Sindi Croffo!- -Ma Cindy Crawford è per i grandi, tesorino,lo sai questo?- -MA IO SONO UN GLANDE!-

marco gubbi
marco gubbi
10 Maggio 2021 7:54

bene, con questo articolo lei ha toccato il fondo… da adesso in poi, qualsiasi scempiaggine che dirà o scriverà, verrà percepita come un miglioramento!!

Cecilia
Cecilia
7 Maggio 2021 7:33

Che senso ha scrivere un articolo del genere? Bah. Che poi la bellezza è relativa al piacere che ti provoca, per me Michela è bella e come.

Francesca
Francesca
7 Maggio 2021 3:30

Tu sei fuori come un balcone

Aur
Aur
6 Maggio 2021 9:46

Ci sono così tanti errori in questo articolo da renderlo ancora più imbarazzante, però alcune cose voglio comunque ribadirle:

1) il femminismo non è il contrario del maschilismo. Il femminismo vuole pari opportunità per uomo e donna, il maschilismo crede nella supremazia maschile.

2) dirsi fiero di essere maschilista in quanto brutti è un livello di disperazione e odio di sé che non auguro a nessuno

3) doversi attaccare all’aspetto fisico per criticare qualcuno dimostra solo la povertà del suo giornalismo. Spero che almeno se ne renda conto

Comunque, mi sembrano scivoloni così evidenti che per forza li ha fatti apposta. Che tristezza

Viviana
Viviana
5 Maggio 2021 22:12

E io che pensavo che questo articolo mi avrebbe acculturata di più.

Utnapishtim
Utnapishtim
5 Maggio 2021 19:12

Serino, Lei ha detto ciò che moltissimi italiani pensano, ha un coraggio da leone, e gode della mia incondizionata stima. Continui a prendere a sassate la canizza ululante, e non si curi dei loro guaiti. Dopo tutto, sono delle bestie.