Commenti all'articolo Regime Lgbt: il pazzesco arresto di un padre in Canada

Torna all'articolo
guest
52 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ruggero
Ruggero
4 Aprile 2021, 18:48 18:48

E’ la cultura satanica, che anche da noi si sta facendo strada molto velocemente. Il grande reset (la distruzione creativa), la nuova religione ecologista, la sodomia come valore, le nefandezze gender, il diabolico intruglio che contiene cellule di feti umani chiamato vaccino, l’aborto, l’eutanasia, la droga libera, sono tutte pratiche di morte finalizzate alla distruzione della nostra civiltà cristiana.

Franco
Franco
3 Aprile 2021, 10:06 10:06

Ha ragione la Formicola!
Facciamo decidere tutto al pater! All’ autorità paterna!
A uno di quei padri che se scopre il figlio omosessuale magari lo strangola.
In nome dell’autorità paterna ovviamente.

Tullio Pascoli
Tullio Pascoli
2 Aprile 2021, 18:40 18:40

Avevo lasciato un commento, una risposta a Patrice Mangeau, citando, appunto i problemi che ha affrontato il noto accademico canadese Jordan Petersen autore – tra l’altro – del saggio 12 REGOLE PER LA VITA, per essere stato perseguito e boicottato perché si era rifiutato di adottare il nuovo e grottesco linguaggio neutro.

Ma non è il solo, docente universitario ad essere stato punito perle stesse ragioni; per cui, in Canada non c’è più la libertà di espressione nemmeno negli atenei…

Non ho davvero capito per quale motivo il commento sia stato censurato…

Raffaella
Raffaella
2 Aprile 2021, 14:18 14:18

Ma sta gente che problemi mentali ha????? In carcere ci devono andare tutti quelli che gli hanno dato contro al padre!!! A partire dal consulente!!!!!! Ma scherziamo? Ho sempre pensato che il Canada fosse uno stato che tutela i suoi cittadini ma se ha ste leggi del c……. robe da matti! Il mondo sta veramente girando male.

Laval
Laval
2 Aprile 2021, 13:44 13:44

Tutto l’eccesso del regime Lgbt in nome di una libertà nell’anarchia e peggio ancora, nel sovvertimento dei valori.
Un consulente scolastico consiglia una bambina minorenne di diventare maschio, ma stiamo scherzando!
Il padre non è d’accordo e viene obbligato all’adesione mentre La patria potestà attribuita al padre di proteggere, educare ed istruire il figlio minorenne nel curarne gli interessi, viene calpestata.
La maggiore età indica la capacità autogestita dell’individuo e qualora la fanciulla non si trovasse bene nei panni del maschio cosa ne sarebbe di lei.
La prima cosa da fare è far cambiare lavoro al “consulente” scolastico e al giudice in questione.

Giulio
Giulio
2 Aprile 2021, 9:46 9:46

La solita propaganda fascio-leghista! Il caso sembra abbastanza chiaro: non è, come scrive l’autore, una disputa tra genitori e minore, (che pure sarebbe legittima), ma tra i due genitori: il tribunale interviene nel contrasto tra padre da una parte, e madre (e figlia minorenne) dall’altra, dando ragione alla madre e sostanzialmente imponendo al padre, se non è d’accordo, di non immischiarsi in una faccenda molto delicata. Che c’è di male?

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli