in

“Rischia l’arresto”. La fuga dal Brasile di Bolsonaro

Ogni giorno uno sguardo esclusivo sul mondo sudamericano

bolsonaro usa

Dimensioni testo

Maduro: pronti a normalizzare le relazioni con gli Stati Uniti purché Washington metta fine alle “politiche senza senso” di Trump 

In un’intervista al castro-comunista Ignacio Ramonet, Maduro ha lamentato il sostegno dato a suo tempo da Washington al leader dell’opposizione Juan Guaidó, capo di una “assemblea di Narnia”. “Siamo preparati per dialoghi al più alto livello, per rapporti di rispetto e si spera che un alone di luce raggiunga gli Stati Uniti d’America, voltino pagina e mettano da parte quella politica estremista”, ha dichiarato Maduro. Maduro ha poi evidenziato un miglioramento nei rapporti tra il suo Paese e l’Unione Europea. “Con l’Unione Europea le cose stanno procedendo bene, (c’è) un dialogo permanente con Josep Borrell (il socialista Alto Rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza) e un intenso dialogo con l’Ambasciatore dell’Unione Europea in Venezuela”, ha aggiunto Maduro.

Venezuela: oggi a mezzanotte finisce l’era di Guaidó e presto Maduro avrà tutto l’oro di Caracas in Inghilterra e la Citgo negli Stati Uniti

Il “governo ad interim” di Guaidó, riconosciuto nel 2019 da 65 governi di tutto il mondo come legittimo di fronte all’usurpazione del potere esecutivo di Maduro dopo elezioni farsa, terminerà a mezzanotte di domani. Il risultato sarà che a breve l’oro venezuelano a Londra e la petrolifera statunitense filiale della PDVSA torneranno nelle mani della dittatura.

Bolsonaro in esilio a casa di un campione di arti marziali pensionato negli Stati Uniti

Il presidente Jair Bolsonaro vive da 4 giorni a Orlando, negli Stati Uniti, nella villa dell’ex campione di arti marziali brasiliano, José Aldo. L’ex presidente ha lasciato il Brasile due giorni prima della fine del suo mandato e molti dicono che sia fuggito perché la probabilità di un suo arresto era considerata molto alta nel momento in cui avrebbe lasciato la presidenza. Molti insomma credono che Bolsonaro sia in esilio a Orlando ma, per ora, questa è solo una voce. La villa dell’ex campione UFC (Ultimate Fighting Championship) si trova in un condominio di lusso in Florida ed è stata ispezionata dagli agenti di polizia americani prima dell’arrivo di Bolsonaro. José Aldo da Silva Oliveira Júnior, comunemente noto come Jose Aldo, è un lottatore in pensione ed è considerato uno dei migliori di tutti i tempi e il più grande peso piuma di sempre dopo aver difeso il suo titolo UFC ben sette volte e il suo titolo WEC due volte.

Argentina: il presidente Fernandez chiede l’impeachment del presidente della Corte Suprema

Il presidente dell’Argentina ha annunciato ieri che chiederà il giudizio politico, cioè l’impeachment del capo della Corte Suprema del paese, Horacio Rosatti, invitando i governatori a sostenere la richiesta, che includerebbe anche gli altri membri della corte. “Abbiamo assistito a un’inaccettabile avanzata della magistratura contro gli altri poteri in Argentina. Diverse pubblicazioni, mai smentite, chiariscono ciò su cui ho messo in guardia da tempo: lo scandaloso legame tra politica e giustizia”. Il vero problema è che il kirchnerismo non controlla ancora la giustizia che ha recentemente condannato Cristina Kirchner.

Paolo Manzo, 3 gennaio 2023


Tutto sull’America Latina e il suo impatto su economia e politica del vecchio continente. Iscriviti gratis alla newsletter di Paolo Manzo http://paolomanzo.substack.com. Dopo una settimana se vuoi con un abbonamento di 30 euro l’anno avrai diritto oltre che alla newsletter a webinar e dossier di inchiesta esclusivi.