Rula, l’intolleranza radical chic a Sanremo - Seconda parte

Condividi questo articolo


Daniele Capezzone, due volte carogna: “Mi par di capire che con i soldi del canone #Rai #RulaJebreal potrebbe essere incaricata a #Sanremo di spiegarci quanto le facciamo schifo. Se poi qualcuno si lamenterà sui social, seguiranno accuse di: -razzismo -sessismo – machismo. Pure nel 2020, ci avete già rotto i….”. Lo vedi, allora, che se la cercano? Lo vedi, che ha ragione Zingaretti, bisogna inaugurare il Sanremo dell’amore? Perché facciamo tutti un po’ schifo, diciamolo una buona volta, noi non ruliani: siamo gnocchi senza cuore, rancidi e rosiconi e le istruzioni dell’Istituto Luce Globalista son già chiare, le veline di regime bell’e diramate: “negare, negare sempre” (come dice ancora e sempre il Dogui) che Rula si sia impaperata, che sia fuori posto sul palco dell’Ariston, che non sappia presentare, semplicemente perché non è il suo mestiere; invece, rimarcare la sua coscienza civile, il suo impegno, la sua eleganza cosmopolita, la sua militanza in favore dei “più deboli”, in Italia e in Medio Oriente.

E mai, dico mai chiedere quanto ha preso dalla Rai, televisione dello stato italiano razzista e sessista. Son discorsi da meschini, da poveracci. Rula ci esalta, perché è la vera libidine del Festival. Rula, l’orchestra, e sei in pole position.

Max Del Papa, 31 dicembre 2019

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


7 Commenti

Scrivi un commento
  1. “o il telecomando più veloce del west, o un paio di possenti tappi per le orecchie foderati.”

    Suggerisco una soluzione ancora più semplice e soddisfacente.

    Togliere l’audio e godersi i sedicenti portatori del verbo divino parlare a vuoto. in alternativa si può cliccare il tasto “muto” una frazione di secondo ogni tanto e far passare solo qualche sillaba. Sembrerà balbuziente e non si capirà niente lo stesso. Il piacere è assicurato.

  2. Mi spiace per Amadeus, persona, finora, simpaticissima, ma a me di questa sciagurata evenienza non interessa nulla. È da quando ho l’uso, sempre più raro, di televisione, che evito con cura questo immane polpettone canoro.

  3. Due domande:

    1)Ma come c… si chiama questa? Siete stati capaci di chiamarla Jeabral, Jeberal, e infine Jebreal ( che dovrebbe essere quella giusta…comunque,strano cognome per una palestinese!) .

    2) Cosa sono gli “stridori aquilani”? Quelli che si sentono a L’Aquila? Perché se invece sono riferiti al noto volatile imperiale,mi sa che si tratta.di stridori “aquilini” ( come il famoso naso )…

    • eh… Sanscemo è molto utile per fare la campagna elettorale contro il bene, contro la moralità, contro la dignità, contro il popolo e contro..Salvini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *