Sardine, dietro gli slogan il nulla - Seconda parte

Condividi questo articolo


Questi sardinisti, come puntualmente dimostrato dalla stampa avversa, sono già dentro al gioco, militanti fatti e finiti, attivisti provenienti dal Pd o comunque da formazioni di sinistra. E pretendono di propalare la favola dello spontaneismo solidale e pietoso, perfino infantile, contro “questo modo di fare politica che alimenta la cattiveria delle persone”. Lessico stanco, risaputo: le “persone” nel costume populista di sinistra non mancano mai, persone umane, persone oltre le cose, laddove la cattiveria è categoria dello spirito da attribuire agli altri, i nemici, a fronte della bontà autoriferita dei sensibili ragazzi che “partono dal basso”. “Ca quando mai”, direbbe Montalbano. Talmente buoni, anzi buonini, come il Lupo de’ Lupis, che tra loro non manca chi sogna un giustiziere in grado di far fuori il Capitone leghista.

Non c’è solo intolleranza, dietro c’è il solito organicismo, c’è lo zdanovismo classico, c’è il leninismo di conserva. Queste sardine sanno di rancido mediatico. Idee non ne hanno, tranne riempire le piazze: “E adesso, cosa ve ne fate?”, domanderebbe forse il vecchio Palmiro Togliatti, detto “Il Migliore”.

Max Del Papa, 20 novembre 2019


Condividi questo articolo


3 Commenti

Scrivi un commento
  1. chissa’ perche’ a leggere i peana della solita stampa pidiota che inneggia a dei poveri falliti pilotati (si, strapilotati)….. mi tornano in mente i vecchi inni della stessa stampa vomitevole che beatificava …le PRIMAVERE ARABE….. abbiamo visto il finale….
    ma far pace col cervello, noooo ????

  2. tutti sti buffoni delle sardini in base a quello che dice la costituzione italiana sono traditori della costituzione ed i suoi principi… in quanto l’Art. 54 dice:

    Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

    I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

    e poi loro sono non violenti e queste sardine sono sorte spontaneamente?
    ulla llaaaaa: in un intervista su La7,uno diquei 4 buffoni cui era promotore del movimento delle sardine.. tuestuali parole disse io lavoro per una fondazione a bolognia ed uno dei fondatori era Romano Prodi a suo dire si sfilo dalla fondazione…
    e chi me lo dice a me cha sta buffonata non e’ stata organizzata da prodi che muove i fili dietro le quinte?
    conoscendolo prodi…. ci scommetto le ********* che lui e’ uno di quelli dietro a ste sardine!!!
    e poi la lega FDI propagano violenza??
    e ste sardine cosa fanno??
    ho sentito alcune interviste di ste sardine… tanto non violenti non sono!!
    ma questo i TG di parte ed i giornali di parte non lo dicono..
    poi quando la cosa e’ eclatante come la foto di salvini a testa in giu e delle parole da far rabbrividire anche i fantasmi loro sono i non violenti,e bonacini cerca la scusante per quella che a pubblicato il post su facebook..
    ma chi fate ridere sardine?
    rimango sempre e comunque del parere che per risistemare l’italia ci vuole mussolini..
    in quanto troppa tolleranza ha portato l’italia in questa *****….
    anche se parlando con un fascista delle mie parti questo fascista disse,non son sicuro che mussolini sia sufficente per riportare l’italia sulla retta via oggi come oggi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *