in

Sfera Ebbasta? Rappresenta il nulla in cui vivono i nostri figli

Parliamoci chiaro. Se vai a vedere uno che si chiama Sfera Ebbasta il minimo che ti può capitare è che finisci all’ospedale. Certo morire in un sabato sera non è il massimo, e certo non è quello che ci si auspica, ma una caduta, uno scivolone, uno stato di confusione che ti porti al pronto soccorso se ascolti Sfera Ebbasta può anche far bene. Almeno ci sono psicologi e psichiatri che magari che ti possono salvare la vita. Perché Sfera Ebbasta rappresenta il niente che i nostri figli ingollano come pastiglie con il nostro consenso. Schiere di intellettuali e opinionisti sinistrati hanno detto la loro ovunque: hanno scomodato i testi di Rolling Stones, Beatles, Lou Reed per tentare di farci comprendere come il maledettissimo sia sempre esistito.

Già. Essere maledetti. Ma Sfera Ebbasta e chi lo ascolta, che siano ragazzini o meno, non è essere maledetti: è essere completamente inetti. Bastano due strofe in rima rap, basta immergere Jovanotti nel siero della verità, ed ecco che quattro parole diventano trap, due catene e un orologio d’oro diventano un trapper. Se compri un biglietto, lo cerchi, lo paghi, ti prepari per la serata, prendi la macchina o il motorino per andare in un locale ad ascoltare Sfera Ebbasta è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono.

Non è una questione di biglietti, di uscite di sicurezza, di orari. È il capire che i primi colpevoli siamo noi che permettiamo che questa “cultura” dilaghi. Perché noi tutti viviamo comodi, alla fine. Ed è inutile cercare di aggrapparci a delle scuse.

Siamo tutti colpevoli ma c’è sempre andata bene perché se in Italia deve scapparci il morto per dare attenzione ad un problema decennale, la colpa è anche di tutti noi. Perché in un locale strapieno ci siamo sempre andati e guai se fosse stato vuoto. In un locale dove davano da bere a minorenni anche, ma cosa vai a dire ai titolari/amici “perché gli hai dato da bere che è minorenne?!?”.

Cosa avremmo dovuto fare?!? Denunciare, ma abbiamo fatto finta di niente per quieto vivere, per amicizia e per convenienza perché tutti sanno tutto. Il risultato è Sfera. Il basta dipende da noi.

Gian Paolo Serino, 12 dicembre 2018

202 Commenti

Scrivi un commento
  1. Complimenti per l articolo che condivido su ogni parola. Non posso scrivere cosa farei a questo cantante se mi capitasse a tiro. Rappresenta non il nulla ma purtroppo siamo sotto lo zero e questo crea un grande danno ai giovani.

  2. Io non ascolto Sfera Ebbasta, non mi piace la trap, a penso che la tragedia non sia correlata al tipo di musica (dice bene Ormeggio che ha commentato questo articolo). Concedo ai nati negli anni 70 o 80 di dire che questa è musica di merda ma solo perché lo è oggettivamente. Me ne frego di chi dice che ai miei tempi per i miei genitori la musica di merda era quella dei Metallica o degli Stones. Ci vuole obiettività. Ogni generazione ha i suoi miti e i genitori rompono il ca**o. Sarà così per sempre. Ma certamente la trap è la musica che rappresenta i nostri tempi attuali. Non richiede cultura, non richiede intonazione (per la prima volta nella storia?) non richiede testi ragionati. Sono basi musicali ripetitive con testi da cioccolatino che vengono cantanti da uno che non ha alcuna capacità particolare, e usando l’autotune. Io vi sfido a trovare un genere di musica che richieda così poche abilità o conoscenze per essere suonata. Vuoi cantare che l’incarto del prosciutto non era chiuso bene? Con la trap puoi farlo. Sembrerà una poesia. (Sembrerà). E questi mi vengono a dire che è la stessa cosa di un rapper che canta la vita di strada in qualche ghetto di NY? Ve lo dico io, non sforzatevi neanche: no, non lo è. Detto ciò, Sfera e la sua orribile musica da ignoranti, non c’entra nulla con questa tragedia, che, sempre per citare il commento di Ormeggio, è una tragedia che parla di luoghi, uscite di sicurezza, numero di biglietti venduti, e non ha niente a che fare con quanto sia bella o meno la trap. Ma dico, stiamo scherzando? Inoltre devo sottolineare che l’autore dell’articolo a mio avviso è un deficiente, e che questo articolo dovrebb essere portato all’attenzione dei genitori delle vittime. Scrive così:

    “Se compri un biglietto, lo cerchi, lo paghi, ti prepari per la serata, prendi la macchina o il motorino per andare in un locale ad ascoltare Sfera Ebbasta è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono”

    Dove, siccome probabilmente non si sa neanche esprimere in modo adeguato, ha reso chiaro il concetto che se compri un biglietto di Sfera Ebbasta, è giusto che ogni tanto accada una tragedia e qualcuno MUOIA. È quindi fin troppo chiaro a tutti chi, fra Gian Paolo Serino e Sfera Ebbasta sia il vero coglione menefreghista. Il primo ha detto che è giusto che qualcuno ci abbia rimesso la pelle, il secondo ha mandato messaggi di cordoglio e comprensione. Io ho già deciso.

    • Non ti viene il sospetto che il problema non sia di chi ha scritto l’articolo ma di quelli che lo leggono con pregiudizio e non capiscono ? Il senso dell’articolo non è negare che la morte delle persone in occasione di quello spettacolo sia stata una tragedia, ma un’altra tragedia emerge da quella tragedia: che ad assistere alle esibizioni di questo ”artista” decerebrato accorrano a migliaia e pure pagando. Tu pagheresti per guardare uno stronzo (intendo proprio il prodotto dell’evacuazione) ? Non credo. Non è forse una tragedia, per ora solo “culturale”, vedere come numerosi siano i ragazzi attratti dall’imbecillita’ allo stato puro ? E per legge statistica qualcuno di loro con tutto il suo bagaglio di imbecillità potrebbe in futuro incrociare la tua o la mia esistenza. Ricordati che un imbecille fa sempre più danni di un cattivo soggetto, a meno che anche il secondo non sia un imbecille.

  3. Sei solo un buffone che sfrutta la tragedia per buttare merda su un argomento di cui sei completamente ignorante. Sciacallo! E tutti quelli che ti stanno appreso sono più stupidi e ignoranti di te. Fatevi una manica di cazzi vostri e continuate a sentire la VOSTRA musica che mai nessuno ha criticato.

  4. Sono consapevole che l’imbecillita’ è ormai un diritto da esibire e quindi trovi degli avvocati difensori in nome della libertà di espressione e della democrazia (!), ma mi stupisco ancor più di trovare tanti commenti di ammiratori di sfera ebbasta su un sito come questo, abitualmente non frequentato da decerebrati. Me lo spiego solo con un passaparola che ha mobilitato la truppa depensante che frequenta quelli che solo con un eufemismo si possono definire concerti. Le neuroscienze hanno dimostrato che l’emisfero cerebrale specializzato per la musica è quello destro, la produzione di sfera ebbasta è invece dedicata a chi, essendo decerebrato, ossia privo delle funzioni cerebrali superiori proprie degli emisferi, percepisce gli stimoli solo fino al livello del tronco cerebrale che si limita ad organizzare le funzioni vegetative, ovvero qualcosa di molto simile agli zombies dei films horror. Diversamente da questi gli sferaebbastofili non mordono, ma ahimè fanno di peggio, parlano e scrivono illudendosi di pensare.

  5. Innanzitutto prima di commentare un genere musicale, informati di ciò di cui stai parlando. É vero, ci possono essere persone a cui piace e persone a cui non piace, ma é assolutamente vergognoso giudicare la gente come deficiente o senza cervello solo per il tipo di musica che ascolta; anche insultare un artista non é affatto bello, perchè se fa quel tipo di musica é perchè piace e ha un riscontro dal pubblico.

  6. Non sono certo un ammiratore di Sfera Ebbasta (anzi, nemmeno ne avevo sentito parlare prima di questa tragedia).
    Però se i testi di Sfera Ebbasta sono demenziali, altrettanto lo è questo articolo:
    “Non è una questione di biglietti, di uscite di sicurezza, di orari.“ Cosa???
    La sicurezza al pubblico va garantita a prescindere dalla “qualità intellettuale” della manifestazione a cui le persone vanno ad assistere. O forse gli spettatori di una prima alla Scala meritano più sicurezza dei ragazzi che vanno ad ascoltare un cantante?!?

  7. Della questione che schiere di ragazzini idolatrino personaggi senza arte ne parte (perchè di questo si tratta) come questo possiamo discuterne per giorni e scrivere dieci manuali di sociologia, non è il primo e non sarà di certo l’ultimo aimè… ma cercare a tutti i costi un nesso tra la tragedia fuori da quella discoteca e il “cantante” è quanto meno ridicolo, poteva capitare in qualsiasi altro contesto simile
    Il massimo che gli si puo contestare è l’orario dell’esibizione, se non sbaglio doveva svolgersi molto prima e non all’una di notte

  8. Buonasera, ho letto.con immenso rammarico e disappunto questa cosa che chiamate articolo.
    Avete fatto un elenco di banali, quanto stupidi, luoghi comuni.
    Ora; io, di mestiere, non faccio il giornalista, bensí il musicista, quindi, come potrete ben capire, l’argomento mi tocca da vicino.
    Ricercare le cause di tragedie simili all’interno contesto musicale è una cosa assolutamente stupida, denota una totale mancanza di buon senso o adesione alla realtà.È soltanto l’ennesima scusa che, le persone come voi, utilizzando per lavarsi la coscienza.
    È troppo facile e comodo puntare il dito contro gli artisti, e badate bene, non esiste arte di serie a o serie b.L’arte è soggettiva ed intima, ognuno di noi ha la propria interpretazione di un quadro, un brano etc etc, quindi, la domanda è semplice, se non piace a voi, non deve piacere a nessuno?
    Non sono assolutamente un fan della trap o cose simili, ma il fatto che non incontrino i miei gusti non è sufficiente, a mio avviso, per denigrare il lavoro altrui.
    Si, lavoro.Di questo si parla.Che vi piaccia o no, giusto o sbagliato che sia, tale Sfera Ebbasta è un lavoratore nel campo della musica.Tanto quanto lo dovreste essere voi in campo giornalistico.
    Dallo scritto emerge chiaramente un altissimo grado di ignoranza (anche grammaticale) che non dovrebbe poter essere consentito, a chi, come voi, dovrebbe fare informazione.
    Cominciate a scrivere sulle reali cause di queste tragedie, uno stato corrotto non può che generare corruzione fino ai suoi livelli più bassi.
    La non curanza di chi doveva vigilare sulla sicurezza dei locali e non lo ha fatto, gli organizzatori degli eventi, che pur di tirare insieme un euro di più trasformano i locali in galere in cui la gente perde la vita.Scrivete di cose reali, ma forse, questo vi farebbe vendere meno copie.

    • Un lavoratore nel campo della musica…
      Zappasse allora invece che scorreggiare parole sintomatiche del suo disagio mentale.

  9. “Se vai a vedere uno che si chiama SferaEbbasta il minimo che ti può capitare è finire in ospedale”. Mio Dio..No!
    E che cosa dovrebbero ascoltare secondo Lei i nostri figli? ancora Lucio Battisti? Mino Reitano? Fabrizio De André? Giorgio Gaber?…
    …No grazie! NON GLIELI FACCIA MAI ASCOLTARE, potrebbero spararsi un colpo in testa a stare a sentire certe raccolte “cacofoniche”.

  10. Bello, ti dico solo una cosa, sei fuori strada, prova a cambiare rotta che forse la trovi quella giusta, lo dico per il tuo bene, pk non voglio che fai altre figure di merda come questa

  11. Se un conducente prende una buca e muore, facciamo una polemica sulla sua brutta auto. E se è proprio brutta, beh, ci sta che finisca in una buca, il problema è che la vendono ancora!
    No, proprio no, signor Porro. Se ho venti, quindici, dodici o settant’anni e mi piace musica di m., sono affari miei e nessuno è tenuto ad intossicarmi o camminarmi addosso. Poi diciamocelo, non sempre la tv ci rifila bei spettacoli, ma non per questo scriverei quello che ha scritto lei.

  12. Se in un primo momento questo articolo mi ha indignato, rileggendolo l’ho capito meglio e capisco il punto di vista del giornalista pur non condividendolo affatto. È vero che in Italia è ormai prassi che serva una tragedia per scoperchiare cattive abitudini che accettiamo per quieto vivere (locali pieni oltre la capienza massima, alcolici venduti ai minori, lavoro nero, misure di sicurezza inadeguate, ecc.), non è vero che la vera tragedia sia Sfera Ebbasta. Innanzitutto Sfera Ebbasta non è solo il prodotto di una cultura italiana in declino, dal momento che la trap nasce negli USA diversi anni prima dell’esplosione del genere in Italia. Se la trap è la cultura del niente come lei sostiene, allora siamo in compagnia di tanti altri Stati nel mondo o, in alternativa, questa cultura del niente non nasce qui, scelga lei. In secondo luogo quello di educare non è compito di un’artista ma dei genitori e dei professori a scuola. Purtroppo chi oggi è genitore o insegnante è figlio del 68, ed è lì che nasce davvero lo sfascio della nostra cultura, sfascio da cui non ci riprenderemo mai per giunta. In terzo luogo, a nessun genitore è mai piaciuta la musica dei figli, è una storia vecchia come il mondo. Per fortuna la musica è libera e il tempo mette tutto al posto giusto, magari i nostri figli tra 20 anni considereranno capolavori dei pezzi di oggi (non credo succedera per Sfera però). E poi non vorremmo mica iniziare a censurare l’arte!
    Riassumendo, non condivido quasi nulla di questo articolo ma spero di averle dato altri elementi di riflessione.

  13. “”Se compri un biglietto, lo cerchi, lo paghi, ti prepari per la serata, prendi la macchina o il motorino per andare in un locale ad ascoltare Sfera Ebbasta è giusto che ogni tanto accada una tragedia ”

    questa frase è terribile !!
    vorrei che la leggessero i parenti delle vittime !!

    sei una persona ignobile !!

    VERGOGNATI !

  14. Il genere musicale può essere più o meno discutibile, ma ciò non giustifica che un locale pubblico sia così insicuro,il concerto poteva essere di qualsiasi artista, la tragedia sarebbe accaduta ugualmente. È l’avidità degli adulti che prevale su tutto.

  15. Sono un quindicenne, un coetaneo di molti ragazzi che erano presenti alla serata di Corinaldo, tra cui quelli purtroppo deceduti. Mi spiace molto di avere visto, in questi giorni, un immenso ripudio nei confronti dell’artista e non un sincero rammarico nei confronti delle vittime. Credo che non sia giusto accanirsi contro una persona che quella sera avrebbe solo dovuto fare il suo lavoro (perché, che vi piaccia o no, Sfera Ebbasta è un personaggio molto influente dal punto di vista musicale non solo in Italia, ma anche all’estero). Certamente non sono stati i testi delle sue canzoni ad uccidere quelle sei persone, l’artista non è responsabile di tutto ciò, ed è tremendo leggere che qualcuno auspichi che cose del genere succedano solo perché i propri figli ascoltano una musica diversa da quella che ascoltavano loro. Ma vi siete dimenticati di tutti i riferimenti all’interno dei testi di Vasco Rossi? “Fegato spappolato”? E vi lamentate che i vostri figli ascoltino questa musica? Sono inorridito da tutta questa ipocrisia e da tutta questa ignoranza nei confronti di un mondo (quale quello dell’adolescente del 2018) che molti adulti cercano di comprendere, coprendolo inutilmente di disprezzo e pregiudizi. Prima di parlare, quindi, cercate di informarvi, perché tenete bene a mente che i ragazzi di oggi non sono lobotomizzati, ma anzi hanno un’enorme consapevolezza anche per quanto riguarda argomenti più importanti come possono essere la droga, il sesso, la ricchezza, e così via. Spero che questa tragedia dia almeno un esempio concreto, per fare prendere consapevolezza a chi parla a vanvera e per demonizzare questi atti inutili e sconcertanti.

  16. certo tutto questo caos solo perché il cantante in questione è sfera, non esiste solo lui come cantante trap. Ognuno è libero di ascoltare ciò che vuole. Sicuramente fra tutti i ragazzi che ascoltano sfera c’è qualcuno che ha vissuto o sta vivendo delle situazioni in certi casi simili a quelle che ha vissuto sfera da piccolo.

  17. Non si può paragonare il nulla con la reazione.
    E se gli anni 60/70 sono stati una reazione ad un mondo da cambiare, dove conquistare diritti era la sintesi di una guerra dichiarata da una cultura giovanile che attraverso il linguaggio della musica chiedeva giustizia e uguaglianza. E se gli anni 80/90 sono stati l’ultima sonora e sonica resistenza ad un mondo sempre più superficiale e in mano ad una globalizzazione senza frontiere ormai vittoriosa sul concetto alla base del rock&roll. Il nulla rappresentato da questo genere musicale che non si dedica ad andare contro, ma piuttosto SOTTO i piedi di un mercato musicale sempre più sterile ed impermeabile al vero concetto artistico, dove vale tutto e sopratutto dove ogni valutazione si basa sui like e le visualizzazioni. Tutto questo non può essere paragonato alla trasgressione ed ai testi di Morrison, Reed, Cobain e compagnia defunta. Loro trasgredivano al perbenismo imposto dai target espressi dal potere di allora, dove per essere conforme al mercato dovevi essere comunque in vendita e saper interpretare alla lettera il clichè da loro imposto. E quasi tutti sono morti esagerando nel dissenso all’imposizione del mercato musicale, sempre meno autentico e più superficiale.
    Mentre il trap è un genere che esonda marciume nei linguaggi, nei concetti e nelle centinaia di parole espresse in un nano secondo senza alcun significato, dove l’unica cose che ne emerge è l’attaccamento al consenso e ai mi piace fine se stesso. Dove l’emancipazione femminile respira un acre odore di un ritorno al passato più remoto, dove la considerazione della donna, non solo diventa oggetto dell’uomo, ma viene esasperata con linguaggi e scenari da pellicola porno/masochista. Questo non è trasgressione, questa non è ribellione. E solo la volontà originata da un genere musicale nato dai ghetti di quelle persone che odiano ogni forma d’integrazione. E forse, quelle miglia di parole volgari e perverse prevedono una evidente pianificazione di un mondo dominato da una sorta di fondamentalismo islamico di tipo talebano.
    This is the end. (Jame Duglas Morrison)

  18. Mi chiedo se si possa essere così stupidi da scrivere un articolo del genere. Se non ti piace il genere musicale non c’è bisogno di dimostrarlo scrivendo stronzate perché non farai cambiare opinione musicale a nessuno. Fatti una vita

  19. Continuo a pensare che andrebbe tolto internet alla vecchia generazione, per non darvi modo di scrivere articoli così penosi, che vergogna

  20. Io penso che tu che hai scritto sta cosa sia una capra quello che hai detto non ha senso ognuno è libero di ascoltare ciò che più gli piace e se cime hai detto tu basta così poco perché non lo fai anche tu così hai qualcosa da fare piuttosto che scrivere minchiate sul mio conto

  21. Non ho finito di leggere l’ articolo e già mi hai fatto girare le palle …
    Ti ritieni abbastanza serio da capire il fulcro della questione o avevi soltanto bisogno di sentirtene dire un paio !!!!
    Di sferaebsta ne dovevi parlare prima se ti dava noia ( com’ è giusto che sia, dato i suoi testi per privi di una morale )…
    È ridicolo che tu scriva di lui in contesto drammatico come questo !!!!

  22. Articolo orribile, scritto con i piedi e senza nessun valido contenuto. Si sta crocifiggendo l’artista e non l’accaduto, augurando che eventi come questi si ripetano quando vedono protagonisti degli artisti contro il proprio gusto personale. Ma se lo stesso evento fosse accaduto ad un concerto dei the giornalisti o di j-ax? Li avreste avuto il coraggio di dire lo stesso?
    Fate pena. Sito scandaloso

    • Artista??????? Ma artista di cooooosaaaa ??????? Il locale era strapieno(e per colpa di un altro imbecille è accaduto il peggio)….proprio perchè si doveva correre a vedere “l’artista”!! Ormai il cervello si usa solo per assorbire il peggio del peggio! Ma tutti questi “artisti” ce l’hanno il coraggio di guardarsi allo specchio e possibilmente anche dentro? Si sentono orgogliosi di contribuire alla cultura, all’educazione, al bello, alla gioia di tanti giovani?? Questi “artisti” si ricordino che bene o male sono diventati personaggi pubblici e come tali hanno il sacrosanto dovere di non diramare cattivi esempi con il loro aspetto, con la loro musica, con le loro parole e relativi modi di fare !!!!!

  23. La storia si ripete. Tutte le generazioni hanno descritto come “musica di merda” quella dei loro figli.
    Certo, viviamo in un mondo in cui un DJ scrive “stasera vado a….suonare” e a te che passavi ore a studiare le scale pentatoniche vengono i vermi. Cosa suoni? Le pentole? Con un monitor che attiva sequencer?
    Lasciamo stare sto Sfera e Basta che e’ solo uno dei tanti della storia.
    Preoccupiamoci invece di undicenni che all’una di notte sono ad un concerto. Quello mi sembra grave.
    E comunque la musica di oggi e’ tutta musica di merda.
    Vuoi mettere con gli anni 80?
    😀

  24. Mi chiedo come mai non si stato pubblicato il mio commento, magari troppo veritiero? Mi dispiace che siate caduti così in basso! Siete peggio voi e l’esorcita di tutti questi rapper diseducativi (che di educazione non si è mai trattato in questo tipo di genere e non spetterebbe a nessun artista educare figli ignoranti cresciuti da genitori ignoranti!)

  25. Io sono allibita da quello che ho appena letto. Quelli senza cervello siete voi che in poche parole dite che i nostri figli adesso non possono nemmeno ascoltare un cantante. Veramente, pensate prima di scrivere determinate cose.

  26. Vero, l’impatto psicologico c’è. Come è stato anche per altre generazioni con il rock o movimenti hippie. Ma aspetta n’attimo. La decadenza morale implode in noi da secoli ormai. Quale pensiero ignorante porta a disprezzare la generazione attuale, senza confrontare essa con quelle precedenti? Quale pensiero ignorante, come questo esposto, porta alla scusante per la morte di giovani che ricercano distrazione? Perché siete così stupidi Da non avere un minimo di prospettivismo e sensibilità? Se ciò fosse accaduto un una fiera di paese, avreste comunque incolpato i giovani morti di decadentismo morale? Fanculo.

  27. Partendo dal fatto che sei soltanto un ignorante che non conta un cazzo partendo da ciò ti invito a riflettere sul fatto che questo fatto poteva capitare a tutti TUTTI anche il tuo cantautore preferito quindi ti invito a smetterla di dire cazzate e sparati.

  28. Non so nemmeno chi sia sferaebbasta, ma il ragionamento perverso e malato esposto in questo “articolo” lo si potrebbe estendere per quelli che vanno allo stadio, ad applaudire a domenica in, striscia la notizia, porta a porta e tutti i bei salottini di lobotomizzazione… Ah dimenticavo.. anche a chi va in chiesa… o luoghi surrogati.. Insomma al 99,9% della popolazione mondiale

  29. “…è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono…”
    Quindi chi non ha i tuoi gusti musicali merita la morte?

    “…Non è una questione di biglietti, di uscite di sicurezza…”
    È proprio questa invece la vera questione, il tipo di musica non c’entra assolutamente nulla.
    Se non credi a me chiedi agli inquirenti.

  30. Io sono dell’idea che tutto ciò non e colpa di sfera perché fino a prova contraria poteva succedere in qualunque caso anche se ci fossero stati i Rolling stons, appunto perchè qull`inpalcatura non era fatta per tenere tutte quelle persone, quindi adesso mi spiegate che cazzo c’entra sfera con i poveri bambini che sono mancati, questo non e per niente rispettoso neanche per i poveri familiari di quelle persone perché facendo così fate solo pensare che la persona che erano andati ad ascoltare e tutta colpa sua, ma ripeto tutto ciò e accaduto perche un coglione anzi che spruzzare lo spray se lo poteva mettere nel culo che era meglio…

  31. Giuro che non esiste articolo più ignorante in circolazione per il web. Neanche un briciolo di verità nelle parole di quest’ individuo che per altro si esprime come una scimmia proibizionista .

  32. Sul fatto che sfera ebbasta sia una merda non ho dubbi.
    Ma non mi sia antipatico noooo. …Perché da un esempio di merda ai giovani che hanno la sfortuna di ascoltare la sua “musica ” è soprattutto di vederlo.
    È più simile a una scimmia che a una persona.
    Per quanto riguarda quanto successo :
    La colpa più grande ce l’ha, chi ha Provocato il panico causando 6 morti e 13 feriti.
    L’organizzatore dovrebbe essere nascondersi a vita e dovrebbero toglierli la licenza e la possibilità che cose di questo genere si ripetano.INCAPACE !!!!
    IO ho visto decine di concerti e non è successo mai niente. È capitato che qualcuno avesse mancamenti e che svenisse.
    Ma è stato aiutato dal pubblico e soccorso dai volontari del pronto soccorso.
    È evidente che in quella discoteca mancasse la sicurezza in tutti i sensi. Quindi anche i proprietari sono colpevoli. Dovrebbero togliergli la licenza a vita.NON SONO DEGNI DI FARE QUEL LAVORO.

    Chi ha dato il benestare per il concerto chi ha fatto entrare troppe persone è un irresponsabile.
    Non faccio commenti sull articolo.
    Colpevoli anche i genitori che permettano ai propri figli adolescenti di andare in discoteca di sera.
    Io al massimo a quell’età andavo di pomeriggio la domenica.

  33. Quanto ci hai messo per elaborare questo pensiero? 15 minuti?? Perbenisti del cazzo che condannate lo stato di libertà di espressione. Lui, come qualsiasi altro artista, fa musica e può parlare di ciò che vuole. Se i vostri figli sono coglioni e cominciano a drogarsi perché lo ascoltano, fidatevi, si sarebbero drogati anche senza uno Sfera Ebbasta. Io al concerto di Sfera ci sono andato, come sono andato ad altri concerti. Non potete permettervi il lusso di poter parlare del rap o della trap perché siete una mandria di bigotti che non sanno di cosa stanno parlando.

    • Intanto non è un artista ma una nullità di scemenza che si è infracidito il cervello con la droga. Esalta la droga, l’alcool, il lusso guadagnato co il niente, tratta le donne come oggetti. Vomitevole, nauseabondo. Bastonate e olio di ricino tutti giorni.

  34. Questo ed altri simili, non sono mica artisti!!! Sono dei poveri deficienti che non sapendo che fare….. Quando fanno qualcosa, escono solo delle minchiate!! I minchioni!!! Comunque un controllo c’è, deve fare, deve non fare “cantare” a questo ed altri imbesuiti, bloccando il tutto dall’inizio!!! Quest’essere non deve essere più considerato, per nulla e niente al mondo. Vada altrove a fare l’imbesuito, lui ed altri inetti come lui!!! Perseguire anche i loro “agenti”, che sono peggiori di questi…..!!! Per loro, porte chiuse dappertutto!!!! Punto e basta!!! La sfera sia basta!!!!

  35. Che articolo inutile, privo di fonti ed argomentazione, pieno di frasi fatte con il solito scopo di giudicare le generazioni più giovani, come al solito.
    Eravate belli voi quando controlli non ce n’erano per niente, quando il mercato dell’eroina si allargò a dismisura con conseguenze di un consumo di massa, dove anche i musicisti si drogavano portando il famoso “buon esempio”, non c’è bisogno che vi ricordi il club dei 27.
    (La musica di prima? Sicuramente la migliore ma se voi non conoscete la storia e le basi del Trap non parlate che fate più bella figura. Sapete almeno dirmi il trap quando e dove nasce?)

    In sostanza, quanto è cambiato dalla vostra alla nostra generazione? Poco, la droga c’è ancora, forse solo la musica e qualche testo (qualche perché la maggior parte di voi l’inglese non lo conosce e i testi non li capisce. Ma riguardo ai testi, quante meravigliose canzoni di giovani italiani conoscete? Ah già, non li ascoltate ma ne parlate come se lo facesse.). Cosa c’entra Sfera in tutto questo? Un bel niente. Poteva essere un concerto come un altro in quel locale. Sicuramente è colpa dei gestori (che guardacaso sono della VOSTRA generazione) e poi non c’è bisogno di ricordarvi che il pubblico di sfera si aggira dai 13 ai 16 anni, perché? Perché va di moda! Perché fa figo! Voi vi ascoltavate i duran duran e ora ve ne vergognate, ma anche voi avete avuto quel periodo. La musica ha influito su di voi? Vi ha fatto scegliere strade sbagliate oppure vi ha reso degli imbecilli? Imbecilli ci si nasce, non è mai colpa della musica.

    Arrivando ad una conclusione: la musica non ha mai colpe, fosse pure il peggior genere musicale mai visto. Ma se ci pensate pure Bach era considerato un balsfemo pervertito ai suoi tempi, eppure oggi lo sto studiando per fare un esame.
    Tra la nostra e la vostra generazione invece cosa è cambiato? Beh, mi verrebbe da dire niente! I vostri problemi sono arrivati a noi, la droga, la cattive gestioni, il menefreghismo, il fare finta che i problemi non ci siano finché non arrivano le tragedie.
    Nessuna differenza.
    Anzi si, una differenza c’è: è la vostra generazione adulta ad aver portato a questo. Se vi lamentate dei 14enni di oggi forse è colpa vostra che non siete mai cresciuti abbastanza da capire come educare le generazioni future.

    Bell’articolo signor nessuno, un applauso alla mediocrità del tuo nulla mentale.

  36. Ma qual’è il punto, non c’è bisogno neanche di parlarne oltre. E’ proprio questo che pompa ancora di piu i sedicenti “artisti” prodotti dal web.. Il punto è uno solo, la si può definire musica di merda oppure no, ma quando la musica c’è, e questa non lo è manco lontanamente. Ma dov’è?. Non è ne l’una nè l’altra cosa semmai.. Ebbasta… E’ chiaro che i suoi adepti non siano d’accordo.. Cosa potrebbero mai dire se non innalzarlo ulteriormente alle glorie della “musica”. Sono proprio loro che li hanno creati e li nutrono. Fatevene una ragione.

  37. Niente di più vero di questo articolo… Specialmente il pezzetto sugli psicologi che “spiegano”… In questo paese tutti spiegano e le nuove generazioni crescono come bestie senza regole a, cui tutto è concesso perché il solo concetto di disciplina o punizione evoca il cosiddetto “ventennio”… Questo è niente, se continuiamo così in tempo di poco vedrete quanto episodi di cronaca nera… Come quei “simpatici burloni” che hanno messo un compressore nel retto del loro amico… Perché, poverini, dopotutto stavano solo giocando….Era uno scherzo…

  38. Io voglio dire una cosa… Premetto che ho 16 anni e ascolto sfera tutti i giorni ma di certo non mi drogo, non vado a ubriacarmi in discoteca e la frequento abitualmente (circa 2 volte al mese) e sono cresciuto con sani principi. Voi tanto che criticate questo genere di musica perché non tornate alla vostra adolescenza quando si diceva che il rock era una musica non adatta hai ragazzi e non stiamo parlando del altro giorno ma di parecchi anni fa. La musica è libera e nessuno può imporre come farla perché a qualche vecchio bacucco non gli va bene. Se non sapete come sfogarvi andate da uno psicologo o andate a fare yoga così smettete di aprire discorsi di cui non sapete nulla.

  39. Mi dissocio da tutti questi utenti scandalizzati. Essendo liberista ovviamente non mi augurerei mai la censura, pertanto che continui pure a cantare questo Sfera, ma da liberista ho il diritto, come il giornalista di questo editoriale, di criticare. Ho letto i testi di questo demente e non soltanto sono volgari, sono soprattutto misogini. Belle cose da dire a degli adolescenti: “hey troia, vieni in camera con la tua amica porca…” e mi limito per decenza. Comunque non che mi freghi molto delle volgarità di questo demente, più che altro mi scandalizzano quei genitori che mandano quattordicenni e quindicenni (addirittura undicenni) a vedere il concerto di questo imbecille che incomincia all’1:30 di notte. E suppongo che a questo che si riferisce l’editorialista quando afferma che si è persa la responsabilità. Dalle reazioni di tanti utenti, devo pensare che chi scrive reputa normale che degli adolescenti, e quelli di oggi sono molto più immaturi di quelli della mia generazione nata negli anni ’70, vadano a un concerto in piena notte. Complimenti. Poi non stupitevi per le Pamela, Desiree, ecc. ecc.

    • Essere liberista, d’accordo, ma ci sono dei limiti. Anche per questi deficienti limitati!!! Qui non devono….facciano concerti altrove, magari nei paese dell’est, in ukraina, nei paesi ex Rep. Baltiche, magari in Irlanda, meglio ancora in Africa. Almeno là possono esercitare senza problemi la loro…..arte, da sobbillattori, drogati!!!! Se questi non fanno più il loro….circo….cretino, i
      nostri ragazzi/e si abituano senza!!! Liberismo, non può essere….. merda!!!

    • Hai ragione che questo sfera è un demente ma non ti sembra di esagerare nel pensare che possa influire mentalmente sulla crescita di un adolescente? È su questo che molti di noi utenti ci ” scadalizziamo” come dici tu. Questo tizio non conta nulla. Siamo tutti stati adolescenti fan del tizio o caio di turno (anche paurosamente volgari) ma poi passa, e non ci pensi più, diventi grande e volti pagina. Ma tu cosa sei nata vecchia? Non hai mai avuto 15 anni veramente? Ma di cosa ti preoccupi…di Sfera? Esci dalla parrocchia e vivi la vita reale che ti può insegnare che i giovani si sanno difendere da soli. Se vuoi vivere nel mondo devi anche accettare che esistono i dementi (non solo cantanti, ma anche politici, sportivi, attori, vicini di casa e maestre d’asilo esaurite..ecc..) cosa fai, ti chiudi in casa? Non vorrei essere tua figlia…

    • Cara mia le generazioni cambiano, i quattordicenni di oggi sono più svegli di quelli di un tempo, al contrario di quanto hai scritto, in più da come scrivi non credo tu abbia contatto con il mondo adolescente quindi scriv soloi per riempire uno spazio vuoto

  40. Commentare un rapper senza arte ne parte è una cosa….tirar dentro anche delle persone che son morte è un’altra. Articolo senza capo ne coda e con poco cervello

  41. Dovresti vergognarti per ciò che hai scritto.
    Stai dicendo che quei ragazzi sono morti a causa del tipo di musica che ascoltano e non a causa degli incompetenti che hanno riempito a tappo il locale pensando solo al guadagno e non alla sicurezza delle persone.
    Sono davvero senza parole, inorridita e schifata da ciò che ho letto nel tuo articolo. Vergognati di ciò che hai scritto ma anche solo perché l’hai pensato. Sono morti 5 ragazzini e una mamma di 4 figli e tu vai a commentare il genere di musica del cantante. Fai davvero schifo mio caro Gian Paolo Serino.

  42. La cosa veramente tragica sei tu,che sei felice che siano morte delle persone e trovi giusto che siano morte solamente per andare contro Sfera Ebbasta,in che mondo siamo finiti..
    Nessuno ti ha mai e mai ti obbligherà ad ascoltarlo,fai il tuo che FORSE ti riesce meglio,invece di essere contento per delle persone morte,SFIGATO

  43. È chiaro che chi ha scritto questo articolo, si capisce al primo colpo d’occhio che non ha un minimo rispetto per le nuove generazioni future.
    Sfera ha un suo proprio stile, ed è giusto lasciarlo vivere nel suo piccolo mondo di rap, nella quale i giovani trovando una cosa assai più “Figo” dei Rolling Stones, Beatles, Lou Reed.
    Certo che non è stato inventato da lui questa forma di musica, ma anche il rap ha una sua storia e i suoi modi di mandare comunque messaggi a chi le ascolta.

    Certo che leggendo quello che ha scritto sembra che vuole impedire la libertà del cantante e quello dei ragazzi che vogliono vivere al pieno la loro vita.

    Per quello ché successo in quella discoteca del venerdì sera è stato un duro colpo, ma la responsabilità dovrebbe essere da tutti quelli che hanno avuto l’idea di farlo in quel posto, e che nessuno avrebbe saputo quello che sarebbe accaduto in quel istante.
    E poi..con la storia dello spray, é stato un gesto immaturo, che alla fine anch’esso ha avuto delle conseguenze prima di essere liberato.

    Per finire:
    Credo che quest’articolo non viene scritta solo per dipingere di nero i fatti, ma nel suo magrado potrebbe anche far modo che le cose ritornino come prima, mandando tipo una spinta alle persone di difendere Sfera Ebbasta(come si fa chiamare) dai inaccettabili voci sparsi in giro…

  44. Premessa: non credo che il sign. Serino brilli per coerenza (avendo lavorato sia per il giornale che per la repubblica o l’espresso). Detto ciò è doveroso ribadire che il male e le disgrazie non dovrebbero augurarsi mai! A questo aggiungo che è ancora più vergognoso che alcuni si ritrovino in queste parole. Ed è anche ironico che taluni perbenisti e puristi musicali usino x per incidicare il per o il xchè parlando della loro educazione perfetta o chi frustrato dalla propria vita magari rimpianga il sano nonnismo militare TOLLERATO MA ANCH’ESSO FATTISPECIE DI REATO. Tralasciando il genere (dato che polemizzare sulla musica è Irrilevante e ciascuno ascolta ciò che gli pare: lo ha sempre fatto e sempre lo farà E SICURAMENTE NON SARÀ QUESTO ARTICOLO A FAR CAMBIARE IDEA) credo che si dovrebbe riflettere sulla sofferenza dei coinvolti nella sciagura e trarne una lezione: lo spray urticante (o la bestialità dell’acido nelle discoteche inglesi) sono azioni infime e possono essere compiute sono da chi non ha dignità né possiede rispetto per gli altri. È compito dei istituzioni responsabili della socializzazione primaria (famiglie e scuole) educare al rispetto per gli altri o quanto meno provarci. È INUTILE CRITICARE LA SOCIETÀ CIVILE SE NOI CHE NE FACCIAMO PARTE NEL NOSTRO PICCOLO (COSA CHE NON RICHIEDE ALCUN SACRIFICIO DI VITA O ECONOMICO O DI SALUTE) CI VOLTIAMO DALL’ ALTRA PARTE E DA BUONI ITALIANI QUALI SIAMO NON FACCIAMO ALTRO CHE SENTENZIARE E LAMENTARCI. IL BUON SENSO DA OGGI DOVREBBE ACCOMPAGNARCI VERSO LE UNICHE DUE COSE CONCRETE CHE È IL CASO DI SOTTOLINEARE: NON RIEMPIRE I LOCALI OLTRE IL LIMITE DI SICUREZZA E SPIEGARE CHE LO SPRAY URTICANTE NON È UN GIOCO COME IL GAVETTONE MA PUÒ AVERE SERIE CONSEGUENZE.

  45. Parole sacrosante.Come si possono scegliere come icone cantanti_ se così si possono definire_ che si conciano o in quel modo ? Che esempio positivo possono rappresentare per i ragazzi? Il problema e’ proprio questo,come ha scritto ,saggiamente,l’ autore del testo: oggi ci si ispira a valori vacui e non ci stupisce più di niente…

    • quindi per te è giusto che se un ragazzo vada ad un concerto di qualcuno che non sia di tuo piacimento debba morire come afferma il “giornalistone” che ha scritto questa oscenità !!
      ne riparleremo quando nella stessa situazione ci si troverà un tuo figlio, oppure per impedirgli di andare a vedere certe cose lo tieni segregato in casa ??

      E te ne esci con “parole sacrosante” non so se mi fai più ribrezzo tu o Serino che ha scritto questa cagata !

  46. CHE VERGOGNA! Non deve esistere che quasi nel 2018 una persona si permetta di parlare così. “Se compri un biglietto, lo cerchi, lo paghi, ti prepari per la serata, prendi la macchina o il motorino per andare in un locale ad ascoltare Sfera Ebbasta è giusto che ogni tanto accada una tragedia”. Ma chi sei te per affermare una cosa del genere!? La rovina dell’Italia non è Sfera Ebbasta, la rovina dell’Italia siete voi vecchi proibizionisti retrogradi. V E R G O G N A.

  47. Non ho letto nemmeno l’articolo fino in fondo, ho avuto ribrezzo sin dalle prime parole. Io credo che il problema piú grave qui non sia un cantante o i suoi testi, bensí l’ignoranza che dilaga! Ma si puó DAVVERO incolpare gli argomenti trattati in una canzone? Ma l’Italia non era un Paese libero? I testi possono essere piú o meno intelligenti, piú o meno profondi, ma non per questo le persone “se la vanno a cercare”. Come ogni nuova onda di pensiero o ogni nuova onda artistica, va capita e compresa. Io stessa mi schifavo di quelle canzoni senza senso.. MA CHE PIACCIANO O MENO, IO TROVO ASSURDO PUNTARE IL DITO CONTRO UN ARTISTA che ora starà piangendo le morti dei suoi fan e viene pure giudicato e reso colpevole ( la musica in ogni sua forma è reputata arte). Vasco Rossi invece tutto ok? È dei vostri tempi quindi è un mito? Ma non era lui forse ad ostentare con la droga? E i testi cosa dicono di cosí tanto epifanico? Prima di enunciare sentenze per favore mettete un minimo di cervello e pensate alle conseguenze. Andiate controforrente, non scrivete stupidi articoli solo per avere seguito… IL LAVORO DI UN VERO GIORNALISTA è quello di essere imparziale o perlomeno analizzare i fatti concreti e solo dopo accennare ad un’opinione personale. Non che io sia della materia per poter dire un lavoro come debba esser fatto o meno, però qualche base grazie alla scuola ce l’ho… E indifferentemente da tutto i responsabili di questa vicenda sono quei ragazzini che hanno spruzzato lo spry e chi si occupava della gestione. Se io fossi morta e leggessi questo articolo, mi verrebbero i brividi per la vergogna.

  48. Ho letto i testi di questo sfera ebbasta…ma ci rendiamo conto che spazzatura ascoltano e canticchiano questi adolescenti? sono d’accordo con questo articolo. Se mia figlia mi chiedesse di andare al concerto di questo mentecatto la porterei a sentire una bel coro di Natale e la circonderei di amore quello vero…perchè forse non gliel’ho fatto capire bene cosa è l’amore e cosa è la musica ….questa non è musica, non è poesia, non è niente forse è anche qualcosa che porta male per tutte le cose schifose che sono scritte in quei testi tra l’altro sessisiti e violenti proprio contro le donne. Del resto anche lui lo ammette che è il niente… è una sfera senza cervello, senza contenuti , un cranio secco e basta a servizio del malvaigo. VRS!

    • Internet andrebbe proibito arrivati a una certa età per evitare di dare la possibilità di scrivere commenti ignoranti e privi di fondamenta come questo

  49. Non è colpa di Sfera se è accaduto questo ma di qualche coglione che x divertimento si mette a spruzzare sprai del cazzo al peperoncino o ortica ti che si voglia… È colpa del l’organizzatore dell’evento che ha venduto il doppio dei biglietti su un posto che è un buco e pensano sia uno stadio… È colpa delle strutture come sempre non messe in sicurezza e poi succede quello che succede… Poteva cantare anche Gesù Cristo i gusti delle persone non potete giudicarle e dire che canta canzoni di merda con testi di merda e tutti i ragazzini gli vanno dietro..le mode cambiano…una volta era meglio allora che tornavano drogati ubriachi stuprati ecc…dai concerti di grandi artisti..ma che cazzo dite…ma fatevi un esame di coscienza perfavore sempre a colpevolizzare i cantanti quando sono le teste di cazzo che si vogliono divertire a spruzzare far scoppiare petardi per creare confusione per rubare ma per favore!

  50. Ho smesso di leggere l’articolo quando sono arrivato a “ci si auspica”. Imparasse la grammatica italiana prima di darci lezioni di vita. Sarebbe auspicabile…

  51. Bhe diciamo che pure programmi TV sempre più stupidi e creati per gli stupidi, specialmente su reti Mediaset hanno dato una grossa mano. Prima di sparare a zero con giudizi populisti guardate per che canale state lavorando, guardare negli anni quanto si è ridotta la scelta e la varietà dei programmi televisivi, guardate la giornata tipo di canale 5 poi, se vi rimane tempo, sparate a zero su Sfera Ebbasta.

  52. Sei semplicemente la persona più ignorante chiusa mentalmente, mentecatta e con la mente antiquata che vive in Italia. Fatti una cultura

  53. Spero che Sfera EBBASTA legga l articolo e lo quereli .
    Articolo senza senso e senza rispetto non solo per le vittime ma per chi davvero li piange .
    Le tante visualizzazioni su questo articolo sono solo dovute al nome di sfera lo dovrebbe quasi ringraziare .
    Abbiamo figli intelligente che distinguono (come abbiamo fatto noi in anni passati ) il bene e il male .Le tragedie non dipendono dal artista ma dalla insicurezza dei locali (infatti crollano anche scuole ) .Volete far apparire ragazzi di 14 anni come ebeti ma non è così .

  54. Sfera Ebbasta fa cagare ma questo articolo è pura merda.
    Non avete idea di cosa sia la musica nel 2018, non riuscite ad immaginare che ad una persona possano piacere più generi contemporaneamente, non avete idea del fatto che la trap sia musica ‘di merda’ di proposito, fatta per intrattenere, non per ispirare chi la ascolta. Esiste gente in Italia che fa musica di merda come esiste gente che ne fa di bella, ma tanto a voi interessa trovare un capro espiatorio in un unico artista solo perché adesso è sul nome di tutti.
    Quelli che stanno uccidendo la cultura siete voi con questi articoli del cazzo e con argomentazioni solide come castelli di sabbia

  55. ho più di 50 anni e sfera ebbasta non so chi sia ma lo immagino. quello che mi lascia perplesso è invece il tuo articolo.
    Ma sei davvero un giornalista ?
    lo hai scritto tu quello che ho letto ?
    il tuo vaneggiare gronda di luoghi comuni oltre ad essere offensivo sopratutto nei confronti dei ragazzi morti !
    se qualcuno ti paga non ti ha ancora licenziato ?

  56. Che discorso da vecchio. Come se la musica che ascoltavamo noi fosse “lirica” (io ho 50 anni). Di musica bella o brutta ne abbiamo pieni i ricordi, quando io ero giovane c’erano le ragazzine di “non è la rai” che secondo me hanno sdoganato la pedofilia. Questi giovani di oggi ascoltano liberamente quello che vogliono e fanno bene perchè non sono dei deficienti e sapranno un giorno capire quello che abbiamo all’epoca capito anche noi diventando più grandi. E non tutti ascoltando i Doors di facevano delle pere….ma magari gradivano semplicemente il ritmo e il sound delle loro canzoni. Non è bello augurare la morte a nessuno, neanche a Sfera che tra qualche minuto se lo dimenticano tutti, anche i suoi fans che diventati grandi si rimetteranno ad ascoltare i Doors, perché il mondo gira e ci ritroviamo tutti uguali. Ti ricordo che la canzone più ascoltata al mondo è un brano dei queen (notizia di ieri, informati…) altro che sfera ebbasta. Vivi più sereno e lascia vivere gli altri, soprattutto i nostri giovani.

  57. Questo è il punto d’arrivo della politica socialcomunista del 68 e quando l’ignoranza dilaga ……..la guerra è vicina.

  58. Assolutamente d’accordo, non ci sono più valori, aspirazioni, si dà tutto per scontato e una parte di colpa se non tutta è proprio dei genitori mi dispiace dirlo ma è così

  59. Se un esercente riempie un locale oltre i limiti di sicurezza, è colpa del cantante che si esibisce, anzi di coloro ai quali piace ascoltarlo? Un esempio di qualche anno fa, con una musica diversa: 1797 “Il ballo del Papa” alla Scala di Milano. (La Scala racconta, Ed. Hoepli).

  60. Non ha capito niente.
    Non Sfera……purtroppo lei!
    Pensi che non mi sono degnato di leggere neanche l’articolo!
    Scriva poesie che le viene meglio. Forse.
    Vincenzo

  61. Non e’ colpa di Sfera anche lui…”povero illuso.. ”
    Ho un figlio di 18 anni e per la prima volta quest’anno e’ andato in discoteca per vedere Sfera ! Tutto può succedere …difficile il compito di essere “giusti” genitori ,Ma di una cosa sono convinta ..!!!!! Non avrei mai mai mandato mio figlio a 15 anni solo in discoteca o locale o “seratina” Che sia…
    Complimenti x l’articolo ..comunque

  62. Potete anche continuare a parlare, se fossero usciti per una pizza non gli sarebbe accaduto niente… guardando Instagram di sfera mi viene in mente che mamma e bambina dovevano essere altrove…e giustamente i cervelli cadono…questa è la realtà ed ognuno fa le sue scelte.

  63. Credo di non aver mai letto un articolo più pieno di cazzate di questo, veramente..come si faccia a non capire il punto della situazione fino a questo livello io non capisco. Se questo è il modo in cui l’autore di sto articolo spazzatura riesce ad analizzare i fatti..beh..che torni al liceo a imparare qualcosa non solo su come si scrive ma anche sulla vita proprio.

  64. Sono di destra ma un articolo così fascista e inetto per fortuna si legge raramente. Addirittura chi ha certi gusti diciamo musicali non può che avere la morte tragica come giusta condanna. Per fortuna la stupidità dell articolo è così palese che ci consente di far scattare i nostri meccanismi di difesa di fronte a tale nugolo di cazzate scritte.

  65. Da applauso. In poche righe ha espresso benissimo il mio pensiero e credo quello di molti altri. Che però non dicono, per paura di essere crudeli , discriminatori o chissà cosa altro. Ma questa è la verità. Nuda e cruda. Che tutti dimenticheranno quando le candele si segneranno, i fiori appassiranno, e i cartelloni saranno sbiaditi dalla pioggia.

  66. Fantastico articolo che coglie nel segno. E’ davvero pazzesco nei commenti l’esaltazione della libertà di fare ciò che si vuole a tutti costi : se è così non possiamo rimproverare i nazisti e comunisti stalinisti con la loro propaganda ed i milioni di morti che hanno causato. Bisogna ricordare che anche le parole uccidono, non solo le armi . E smettiamola con questa stupida ipocrisia di Identificare l’arte con qualunque espressione anche la più folle : L’arte si associa a bellezza comprensibile da tutti, non a bruttezza. La libertà senza limiti senza rispetto dell’altro e soprattutto senza responsabilità porta alla morte come quello che è successo a Corinaldo insegna, con ognuno il suo pezzo e responsabilità , compreso il cosiddetto artista che doveva cantare .
    Infatti la libertà dei commenti di fare solo ciò che piace in realtà è nient’altro che il trionfo dell’egoismo animale, personale senza limiti Che causa la distruzione per gli altri .

  67. Ma per favore, uno quindi si merita del male solo perché ascolta un determinato artista?
    Qui la gente si sta concentrando su sfera e non sulla tragedia, venite qua, più vicini, dai su, SONO MORTI DEI RAGAZZI CHI SE NE INCULA SE IL CONCERTO ERA DI TIZIO O CAIO.
    Questa mentalità malata di giudicare o addirittura augurare cattiverie a persone, anzi peggio, a ragazzini per il solo fatto di ascoltare un determinato artista io non la capirò mai, vi ricordo allora Woodstock o l’altamont free concert, tutta la gente morta o ferita allora si meritava quello solo perché ascoltava gente che al tempo era considerata come sfera? Quindi considerati un branco di tossici e schifosi reietti?
    No, assolutamente, nessuno meriterebbe di morire così quindi ficcatevi in quella testa di legno che: primo non è colpa dell’artista ma di chi ha davvero causato il danno spruzzato lo spray, secondo ognuno ascolta quello che vuole e demonizzare così gli artisti emergenti non vi rende migliori di quegli anziani che quando voi ascoltavate quei grandi gruppi rock vi dicevano di non perdere tempo dietro a quei drogati.

  68. Ma mi faccia il piacere Sig. Gian Paolo, vada a fare il giornalista con le sue opinioni da un’altra parte e si ascolti le sue canzoni che le fa bene

  69. Questo signor idiota dal nome idiota dalla musica idiota e l esatto modo di vivere attuale…condivido tutto dell’ articolo. X i più giovani rappresenta il nulla più totale dove la stragrande maggioranza si ritrova.nulla,idiozie in pseudo rime, paroloni scopiazzati dai VERI rapper americani,qualche parola sulla droga tatuaggi senza senso ovunque xche fa figo e sei il loro idolo, uno scappato di casa ancora con denti da latte che si crede il boss del ghetto solo perche straparla e vomita idiozie, questi pseudo fighi del ghetto dovevano fare il militare, a suon di calci in bocca senza mammina a cambiargli le calze avrebbero capito cosa sono i valori.e lo ammetto mi sarei divertito con uno così.. e non solo io.
    Per non parlare degli adulti…quelli gli schiaffi forse ne hanno presi pochi ai tempi…perché proprio vuol dire che nella vita non hai ancora capito una mazza..purtroppo sto tizio è la dimostrazione della direzione che sta prendendo il nostro futuro…poveri noi
    Non invidio nemmeno un miliardesimo queste generazioni vuote…senza scopi ne passioni, fiero degli anni 80. Spero solo che tra 2/3anni sti pseudo personaggi svaniscono nel nulla stesso che hanno creato e che la loro”fama” si spenga presto. Ma x succedere la gente deve svegliarsi

  70. L’articolo e’ scritto coi piedi e presuppone – erroneamente – che tutti si vada in discoteca o ad ascoltare concerti demenziali e che quindi condividano delle colpe. Le tragedie non dovrebbero accadere neanche nei luoghi piu’ malfamati. Sui commenti mi sono gia’ espresso. L’insieme fa venire voglia di dimenticare tutto quello che si e’ letto o sentito su questo ignobile argomento.

  71. Spero che i commenti in difesa di Sfera li abbiano lasciati i suoi amici e parenti, altrimenti il futuro che ci attende e’ buio.

  72. I commenti dei cosiddetti “giovani” sotto l’articolo (che puo’ piacere o meno) fanno cadere le braccia e pure tutto il resto. Giovani gia’ vecchi che credono di essere il progresso, mentre si trovano mentalmente all’era dell’Australopithecus (e anche quello, mi sa, era piu’ avanzato). Giovani che non capiscono nemmeno cosa sia l’Arte, ma pretendono di saperla piu’ lunga di tutti e insultano chi la pensa diversamente, alla faccia della liberta’. Se cominciano la loro vita con questa mentalita’, il loro futuro sara’ davvero uno schifo. Un giovane (non molto piu’ “vecchio” di loro).

  73. Ma perfavore questo articolo, non mi metto neanche a risponderti come si deve, già leggendo quello che hai scritto ho capito che tipo di giornalista sei, fai ridere (non sono un fan di sfera) ma i giornalisti come te che mangiano su questo mi fanno Pena. Scemo non sei te ma chi ti viene dietro leggendo quest’articolo..

  74. da bambino uno si mette il dito in bocca e se lo succhia-Poi cresce e si mette a fumare;ma se cresce di più smette anche di fumare.
    chi continua a succhiarsi il pollice è un demente;chi fuma tabacco o peggio è demente;chi smette di fare scemenze diventa adulto.
    Alla fine moriamo tutti,nell’aldilà ci guarderemo allo specchio e capiremo

  75. No caro autore dell’articolo, hai detto delle cose ignobili ed offensive nei confronti delle vittime e delle loro famiglie.

  76. Bellissimo questo articolo per un attimo mi hai fatto sperare che non tutto fosse perduto. Mi dispiace che l’unica offesa che i lobotomizzati pro sferaebbasta sia quella di definire chi schifa questa spazzatura “anzianotti”. Meglio essere anziani e vivere emozionandosi davanti un testo che abbia un senso, che non seguire un deficiente che non sa nemmeno cosa sia la musica. Cosa difendete? Il niente che si propaga, vi fa comodo peggiorare? Ecco i risultati idioti che per una bravata ammazzano persone. Complimenti e non chiamateli concerti che le bestie nei recinti si comportano meglio.

  77. ho 17 anni e comunque sono meno ignorante di voi e sparo meno cazzate di quante ne avete sparate voi in questo articolo. Non sono un fan di sfera, ma comunque non trovo giusto giustificare una tragedia del genere dando la colpa ad un autore. Scommetto che eravate pronti ad attaccarlo molto prima dell’evento, e vi serviva un pretesto a cui attaccarvi. Io sto facendo il classico e talvolta quando traduco le versioni, mi capita di imbattermi in autori che si lamentano della generazione a venire. La storia si ripete in continuazione e ancora voi non l’avete capito.
    in questo articolo siete stati ripetitivi e non siete riusciti ad esprimere un contenuto. Il niente dell’Italia siete voi, che vi credete giornalisti e probabilmente lo siete diventati con un grosso calcio in culo. Cercate di stare vicini alle famiglie delle vittime piuttosto che riconoscervi come i classici vecchi rompi coglioni. La vostra ipocrisia mi fa ridere.

    • Complimenti per la tua maturità. Sei un bravo ragazzo che crescerà bene, anche ascoltando Sfera perchè la tua intelligenza si percepisce tra le righe. Sai già distinguere il buono e il cattivo ed è tantissimo in un mondo dove noi grandi vogliamo insegnarvi tutto…anche che musica ascoltare, sii libero e sarai felice. Auguri x i tuoi studi

  78. Sfera ebbasta era un neet, un ragazzo dei quartieri che non hanno speranza. Racconta il suo odio, la sua felicità, e nonostante tutto ciò che mostra si comprende la sua voglia di “normalità” ascoltandolo. Dentro questa musica c’è la cultura della cultura negata; cultura di giovani cresciuti con la televisione immondizia, notizie fake, giornalisti avvelenati e il web. Ascoltatela per capire i vostri figli, per capire cosa sta vivendo questa generazione. Invece no, preferite proferire le vostre sentenze.

  79. Che grandissima puttanata. Pur di spalare merda sul rap, sulla trap, e via dicendo, dareste via il culo, perché questa è la verità: pur di far parlare di aria dritta (perché è aria fritta: Vasco che cantava Coca cola era il massimo esponente della musica?) andreste a scomodare il Papa, pur di dare la colpa a un ragazzo che si è fatto il mazzo da quando aveva 16 anni che adesso sfoggia (come farebbero tutti) le sue ricchezze venderesti vostra madre. Perché non parlate dei veri problemi dell’Italia? Mafia, politica, economia, cultura: perché incitate all’odio? Siete mai stati a un concerto di Sfera Ebbasta? Io sono stato a 3 suoi concerti, e non si è mai fatto male nessuno. Poteva accadere a sfera così come a Clementino, Anastasio di Xfactor che vi è tanto caro, così come a Vasco, Jovanotti, eccetera. Perché non parlate della moda del momento di rovinare i concerti con lo spray al peperoncino per rubare tre collane e dei telefoni? Perché non denunciate il fatto che le strutture non siano sicure per i ragazzi? Il perché me lo sono dato io: perché siete un branco di giornalai, che scrive perché altrimenti non porta a casa la pagnotta. Parlare è facile, non vi è nemmeno richiesto di informarvi, sarebbe troppo complicato approfondire, leggere altri testi di Sfera, come “più forte”, “notti”, “ricchi x sempre” per fare esempi banali. Abbasso il giornalismo di quartiere, promuoviamo l’informazione. Non questa merda.

  80. Che grandissima puttanata. Pur di spalare merda sul rap, sulla trap, e via dicendo, dareste via il culo, perché questa è la verità: pur di far parlare di aria dritta (perché è aria fritta: Vasco che cantava Coca cola era il massimo esponente della musica?) andreste a scomodare il Papa, pur di dare la colpa a un ragazzo che si è fatto il mazzo da quando aveva 16 anni che adesso sfoggia (come farebbero tutti) le sue ricchezze venderesti vostra madre. Perché non parlate dei veri problemi dell’Italia? Mafia, politica, economia, cultura: perché incitate all’odio? Siete mai stati a un concerto di Sfera Ebbasta? Io sono stato a 3 suoi concerti, e non si è mai fatto male nessuno. Poteva accadere a sfera così come a Clementino, Anastasio di Xfactor che vi è tanto caro, così come a Vasco, Jovanotti, eccetera. Perché non parlate della moda del momento di rovinare i concerti con lo spray al peperoncino per rubare tre collane e dei telefoni? Perché non denunciate il fatto che le strutture non siano sicure per i ragazzi? Il perché me lo sono dato io: perché siete un branco di giornalai, che scrive perché altrimenti non porta a casa la pagnotta. Parlare è facile, non vi è nemmeno richiesto di informarvi, sarebbe troppo complicato approfondire, leggere altri testi di Sfera, come “più forte”, “notti”, “ricchi x sempre” per fare esempi banali. Abbasso il giornalismo di quartiere, promuoviamo l’informazione. Non questa merda.

  81. MA COSA LEGGO. Veramente nel 2018 si riesce ancora a dare la colpa ad un cantante perché succedono le tragedie? E perché nessuno ha incolpato Ariana Grande quando, durante un suo concerto, c’è stato un attentato terroristico????? La colpa sta semplicemente nella ragazzina o nel ragazzino che ha spruzzato lo spry, nel locale che ha ospitato più persone di quante ne potesse contenere, non dell’artista, per favore. Ogni volta si cerca di dare la colpa a qualcuno, e ovviamente ora la si da a chi fa più comodo. Al ragazzo che, DA SOLO, si è creato un personaggio, che è riuscito ad uscire dalla povertà e farsi conoscere e amare. Son la prima a dire che alcuni dei temi da lui trattati non siano adeguati ad un ragazzino di 12/14 anni, ma sta al ragazzo, che, se ben educato, recepire il messaggio solo come una semplice strofa della canzone, ma questo è un altro discorso. Per favore, smettiamola di dare le colpe agli artisti, qualsiasi artista ha parlato direttamente o indirettamente di droga e sesso nelle proprie canzoni, quindi non facciamo i moralisti.

  82. Ma la mentalità delle persone come te non la. Capisco, da quando la musica rappresenta il male, un genere può piacere come non piacere, è colpa di Sfera Ebbasta se i ragazzi sono morti? Questa è solo una mentalità arretrata che molto. Genitori appoggiano perché semplicemente non rispetta il loro genere, perché non diciamo che il metal è il Male assoluto? , perché non diciamo che il. Punk è il. Male assoluto?
    È poi scusate cosa c’entra che il Trap è una cazzata da fare, si è vero, è facile, ma. La. Domanda è perché è facile? Semplicemente perché è facile avere un pezzo di successo con poco, dato che uno degli aspetti più importanti della Trap è il sound a opera del producer ma cosa ne volete sapere voi giornalisti da 4 soldi che non si informano e che danno una visione distorta del mondo.
    Anche voi genitori che attribuite la colpa di tutto a un genere musicale, vegliate sui vostri figli e non sparate fesserie per giustificare i comportamenti dei figli, una parola VERGOGNA, per questa mente chiusa che grazie a Dio i giovani di oggi hanno aperto, molto di più dei loro genitori

    “questo lo sapevo fare anche io disse l osservatore”
    “e allora perché non l hai fatto prima tu disse l artista”

  83. Tragedia discoteca cinque giorni dopo … sei vite spezzate , tante vite distrutte , un artista ( presunto tale ) che riceve una pubblicità inimmaginabile , infine il ragazzo dello spray … in libertà ! COSA VUOI DI PIÙ DA UN PAESE CIVILE !

  84. E’ricco sfondato ed i soldi non gli bastano mai. Nella sua agenda il 7 dicembre aveva messo due concerti alla stessa ora in locali distanti piu’ di 100 km. Chiede un botto per esibirsi, no un concerto vero e proprio, ma semplici comparsate. 20 mila in su ….Allora non puo’ andare in ex balere di periferie abilitate per 600 posti ma in palazzetti con piu’ garanzie di sicurezza. E’ un ingordo senza scrupolo. Trovo deplorevole che mentre dei bambini ( sic) lo aspettavano a Corinaldo alle ore 22 lui stava a gozzovigliare noto ristorante di Rimini….quindi esibizione a Rimini. Dovrebbe avere piu’ rispetto per gli adolescenti che hanno fatto la sua fortuna.

  85. Come sei lontano da tutto! Riduttivo discutere una tragedia sulla gestione di un locale. Dove probabilmente manca la preparazione la formazione alla sicurezza. In tutte le discoteche si trovano i cosiddetti buttafuori pronti a sedare le risse, che nelle notti di divertimento l’alcol la fa da padrona. Ora mi spiegate cosa c’entra l:artista? Non avete compreso che se fosse stato atteso Albano nella stessa situazione in cui ci doveva essere un evacuazione “poteva anche essere un incendio dovuto ad un corto.. Eventi possibili? No?!..

  86. Fare l’articolo contro Sfera e la sua musica citando le vittime come se avessero meritato la morte solo perché seguono un personaggio da te non condiviso e accettato è cattiveria. Avessi fatto black humor, sarebbe stato anche tristemente simpatico, ma così è proprio da stronzi. Qualcuno potrebbe/dovrebbe denunciare te per le cose gravi che hai detto.

  87. Sfera e compagnia bella sono semplicemente lo specchio di ciò che fa comodo essere oggi ai giovani. Non conta più saper far qualcosa.. Basta saper usare l’elettronica soprattutto nella voce, poi i testi sono sempre tutti uguali, luoghi comuni e scenari già visti e sempre ostentato. Non si vuol essere dittatori o puristi ma semplicemente si dovrebbe aver di nuovo buon senso. Artisti per primi. Buon senso.

  88. Da neuro-deliri! È semplicemente uno degli articoli peggiori mai letti.
    Come si fa a sostenere che possa essere logica conseguenza o addirittura un toccasana, finire all’ospedale o peggio solo per aver ascoltato/visto/seguito, un qualcosa che arbitrariamente si ritiene inutile o addirittura dannoso al punto di dover essere denunciato a gran voce?
    Come se non bastasse; la cosa peggiore è che c’è gente che in tutto questo vi si ritrova!

  89. Sig Giampaolo Serino, ho 16 anni e ritengo che lei ha scritto tante di quelle bestialità che deve vergognarsi paragonare una faccenda che riguarda morti con la musica che a suo avviso non é tale mi sembra un affronto ed una mancanza di rispetto. Evidentemente molti giovani si ritrovano nei suoi testi o li trovano orecchiabili tipo me medesimo: ma no per questo deve paragonare morti e sfera e basta. Non condurrà certo un buon messaggio ma lo fa per passione, tutto in free download quindi se vuole mi faccia il favore di rispondermi ma lei sta usando una faccenda triste e orripilante per trasmettere la sua opinione e cercare di convincere i genitori a porre rimedio, cosa giusta ma non mettendo morti in mezzo e dicendo che é giusto che muoiano per andare a sentire sfera ebbasta. Ci pensi e io fossi in lei non ci dormirei la notte, ho questo pensiero a soli 16 anni penso che anche lei abbia un buon cervello e si ricordi scripta manent pensi a fondo prima di scrivere per condividere con il suo pubblico un opinione dle tutto personale! Detto questo buon proseguimento e buona serata. Aspetto una risposta.

  90. e’ spazzatura, nessun dubbio, ma finche’ e’ un maggiorenne, dai 18 in su massima liberta’, ma un minorenne di 11\13\15 a tarda ora mandato dai genitori, se non con gli stessi..be i genitori vanno internati, gli va tolta la patria potesta’, sono dei dementi sicurame te peggio dei loro figli, tu fai sentire quei temi, quelle parole a tuo figlio piccolo? sei un deviato! poi in quel contesto di riconosciuto spaccio, consumo di alcol, gente alticcia. genitori di minori da “arresto “, punto

  91. Ieri abbiamo condiviso e commentato sulla ns. pagina FB “UMC Ufficio Mobile Consumatori” un post che riguardava il Rapper Sfera Ebbasta proprio in merito alla sua canzone Hey Tipa che contiene volgarità e offese all’immagine della donna e nel quale abbiamo criticato i genitori che accompagnano i figli a tali chiamiamole “esibizioni”. Oggi abbiamo constatato che tale post è stato eliminato dalla ns. pagina Facebook e non vi è più traccia nemmeno nel ns. registro. Tale ns. post è stato poi condiviso da altri ed ha ricevuto like da numerose persone. Abbiamo chiesto a Facebook tramite la loro procedura motivo di questa cancellazione ma comunque formalizzeremo poi anche per le vie ordinarie tale ns. richiesta. Cordiali saluti. Alessandro Ceriani – Presidente UMC Ufficio Mobile Consumatori (Rimini)

  92. Mah, assolutamente non sono d’accordo.
    La cosa brutta della libertà di parola è che ritardati come te possono dire tutte le cagate che vogliono. Anzi è un’ offesa per i ritardati mentali chiamarti ritardato. Ridicolo.

  93. Ma scusa, ok che alcuni testi di sfera non siano chissàche ma mica tutte le sue canzoni sono così! Poi scusa che colpa hanno i ragazzini a cui piace questa musica? Semplicemente gli piace non gli puoi dire altro!

  94. Scusi ma sfera ebbasta è colpevole per aver fatto la sua musica? E la colpa è anche delle persone che sono andate alla sua serata per divertirsi? Non ho parole, ok che è musica da giovani che possono capire solo loro, ma è inutile cercare di decifrare qualcosa che non capisci perché si inizia a sparare minchiate.

  95. Sono d’accordo con te.Credo che in questa pagina ci siano un sacco di cazzate. Ognuno è libero di ascoltare e fare. Le canzoni possono anche parlare di droga ma non vuol dire che lui inciti a farne uso. Ognuno a una testa che funziona e non si deve fare influenzare. A noi riagazzi piace perché ci vediamo molti aspetti della realtà e non c’è nulla di male ad avere idolo come lui. Sono cambiati i tempi la musica cambia e se a qualcuno non va bene che continui ad ascoltare quella di una volta. Quello che è successo al suo concerto non è stata sicuramente colpa sua e se ora avete il coraggio con la vostra faccia di merda di scaricare la colpa su di lui e sulla sua musica avete un gran torto. Poteva succedere a qualsiasi cantante Sfera non si occupa della sicurezza me della organizzazione dei posti disponibili e nemmeno dei controlli il problema è che nella società in cui viviamo c’è sempre bisogno di un morto prima di fare le cose, basta guardare il ponte di Genova, è crollato e ora avviene la manutenzione dei ponti. Io sono una ragazza e mi piace sfera e spoiler non mi drogo e non fumo ma mi da la forza e la speranza che anche partendo da zero si può arrivare a mille e non me ne vergogno anzi sono fiera

    • Le responsabilità di ciò che è tragicamente avvenuto alla Lanterna Azzurra di Corinaldo sono molteplici ed a ns. parere in primis coloro che hanno accettato che un’uscita di sicurezza, quella poi dove tanti ragazzi si sono feriti ed alcuni purtroppo morti, immetta su una rampa in forte pendenza che termina con dei gradini !!! Rampa ai cui lati vi è un profondo scannafosso perimetrale ! La protezione da eventuali cadute nel vuoto era inoltre affidata ad una ringhiera metallica che non ha sopportato la spinta della folla. I locali di pubblico spettacolo periodicamente devono superare un controllo/verifica da parte di una Commissione di Vigilanza di nomina Prefettizia ed ora invece Comunale !!! Tutti i Componenti di una Commissione di Vigilanza per l’Agibilità dei Locali di Pubblico Spettacolo quando firmano un verbale di sopralluogo assumono personalmente delle responsabilità penali se non sono state adottate prescrizioni cogenti per la messa in sicurezza dei Locali stessi e soprattutto delle uscite di sicurezza. Alessandro Ceriani (*) – Presidente UMC Ufficio Mobile Consumatori (Rimini) (*) ex Componente della CPVLPS c/o la Prefettura di Rimini

    • Già solo chiamarla musica, un paio di basi mixate a katzo e scemenze blaterate nell’autotuner, ci vuole aver già subito dei danni neurali. Cosa c’è di male, dici, “ci vediamo molti aspetti della realtà”. Te ne accorgi, ma non capisci il nesso. “Sono cambiati i tempi, la musica cambia”: sì, la (quella che tu chiami) musica cambia: suona il punk, e ai ragazzini vengono i capelli viola e le spille nelle orecchie, suona il rap, e gli cadono le brache, le palle, e quel poco di cervello che avevano sviluppato.

    • Già solo chiamarla musica, un paio di basi mixate a katzo e scemenze blaterate nell’autotuner, ci vuole aver già subito dei danni neurali. Cosa c’è di male, dici, “ci vediamo molti aspetti della realtà”. Te ne accorgi, ma non capisci il nesso. “Sono cambiati i tempi, la musica cambia”: sì, la (quella che tu chiami) musica cambia: suona il punk, e ai ragazzini vengono i capelli viola e le spille nelle orecchie, suona il rap, e gli cadono le brache, le palle, e quel poco di cervello che avevano sviluppato.

    • Già solo chiamarla musica, basi mixate male e sindrome di tourette con l’autotuner, significa aver subito danni neurologici. Che c’è di male, dici, “ci vediamo molti aspetti della realtà”. Te ne accorgi, ma non cogli il nesso. “la musica cambia”, ed è vero, la (quella che chiami) musica “cambia”: suona il punk, e ai ragazzini vengono i capelli viola e gli aghi nella pelle, suona il rap, e gli calano le brache, le palle, e quel poco di decenza che ancora gli era rimasta. “testa che funziona”, con il telecomando.

  96. ► “è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono”.
    _______
    Sostanzialmente, pari-pari alla trovatona dell’intellettuale sinistro e pluripremiato Edoardo Albinati:
    “Io ho pensato, ho desiderato che morisse qualcuno sulla nave Aquarius. Ho detto: adesso, se muore un bambino voglio vedere che cosa succede nel nostro Governo”.

    Secondo me, le tragedie non ci fanno comprendere nulla: servono solo per versare tante lacrime di coccodrillo o di prefica, e per sparare assurdità come le “tragedie giuste”.

  97. Ma cari miei il vostro problema è che il rap e questo tipo di contenuti espliciti esistono da decenni e si chiama rap. Non colpa dello sfera di turno, il rap esiste da decenni sia in Europa che negli Stati Uniti. È ora che vi svegliate perché siete rimasti indietro cari miei

    • i minori i minori vanno tutelati, punto, libero chi ha 18 di seguire le porcate che piu ‘ ritiene opportune, ma sta robaccia, perche’ e’ robaccia…altrim enti non si discerne piu nulla neanche tra coprofagia e cibo…ai minori a un ragazzino, un genitore normale non la fa sentire, e poi che razza di ambienti alcol a gogo, droghe, ecc si contesta che dei genitori degeneri hanno portato dei ragazzini di 12, 14 anni a sentire, in un ambiente di mxx queste porcherie, punto

  98. Dovrebbero toglierti il patentino da giornalista! Hai scritto delle cose ignobili che mancano totalmente di rispetto a chi purtroppo in questa tragedia ci è morto davvero! Vergognati!

  99. Ma la fate finita di rompere le palle a noi giovani e soprattuto a Sfera, la cui unica colpa è stata quella di cantare e fare ciò che gli piace, che poi nel mondo tutti vorrebbero poter fare quello che gli piace. Quindi per cortesia smettete di rompergli le palle e di insultarlo, ma non solo lui anche a tutti gli altri cantanti che praticano questo genere di musica.

  100. Non sono d’accordo, incolpare una persona senza che la si ascolti
    Questa cultura, musica è giusta che si dilaghi come tutto il resto che è entrato in commercio prima
    Questo non è migliorare questo è non essere aperti alle nuove novità, aver paura
    Ognuno ha fatto una sua scelta e ognuno decide a modo suo cosa ascoltare che sia sbagliato o giusto fa crescere.

  101. Io non ascolto Sfera Ebbasta, non lo tollero e non capisco come si possa ascoltare.. ma tu sei da denuncia.
    Come é possibile un giornalista scriva un pezzo denigratorio simile con ragazzini e una mamma morti?! Il rispetto per i gusti altrui e la sensibilità nel toccare coi guanti una situazione simile dove sta!?
    Sono morti per mancata sicurezza.
    Meritavano di morire perché ascoltano musica di merda o sono, per molti, la fotografia della societá attuale? Ho i conati a leggero e a sapere che molti la penseranno cosí.
    Siete voi la fotografia di questa societá: un cinismo alla detiva che ci porterá negli abissi.
    Peccato crepino sempre quelli sbagliati.

    • Cioè lei sta augurando la morte ad un giornalista a cuimfa legittimamente schifo il. Omdo di sfera? Si qualifica per quello che scrive

      • Penso che lei non riesca a capire perché i ragazzi lo ascoltino ecco allora provi a leggere ciò che ho scritto. Credo che in questa pagina ci siano un sacco di cazzate. Ognuno è libero di ascoltare e fare. Le canzoni possono anche parlare di droga ma non vuol dire che lui inciti a farne uso. Ognuno a una testa che funziona e non si deve fare influenzare. A noi riagazzi piace perché ci vediamo molti aspetti della realtà e non c’è nulla di male ad avere un idolo come lui, nella sue canzoni si può trovare la forza di andare avanti e di avere la certezza che anche partendo da zero si può arrivare a mille. Sono cambiati i tempi la musica cambia e se a qualcuno non va bene che continui ad ascoltare quella di una volta. Quello che è successo al suo concerto non è stata sicuramente colpa sua e se ora avete il coraggio con la vostra faccia di merda di scaricare la colpa su di lui e sulla sua musica avete un gran torto. Poteva succedere a qualsiasi cantante Sfera non si occupa della sicurezza ne della organizzazione dei posti disponibili e nemmeno dei controlli il problema è che nella società in cui viviamo c’è sempre bisogno di un morto prima di fare le cose, basta guardare il ponte di Genova, è crollato e ora avviene la manutenzione dei ponti, ora che sono morte delle persone ad un concerto inizieranno a limitare di più i posti e lo spazio. Sicurante sfera non si è messo a contare i posti che c’erano e chi è entrato, non è quello il suo lavoro.Io sono una ragazza e mi piace sfera e spoiler non mi drogo e non fumo ma mi da la forza e la speranza che anche partendo da zero si può arrivare a mille e non me ne vergogno anzi sono fiera. Poteva succedere a qualunque cantate: Fedez, Elisa, Giorgia, qualsiasi non è sicuramente colpa sua. Lui fa qualcosa che gli piace e siamo no che lo seguiamo non lui che ci obbliga quindi se proprio vuole prendersela con qualcuno se la prenda con tutte le persone che ascoltano sfera no?

      • Purtroppo questa cultura del nulla imperversa anche tra i meno giovani. Ho letto i commenti all’articolo e sono da brivido. Rispecchiano l’epoca che stiamo vivendo. Il nulla pieno di Inetti. E quale novità ci sarebbe in una pseudo canzone che dice solo parolacce incita all’uso della droga, incita a pensare alle donne come prostitute…. La verità è che abbiamo voluto una generazione di ignoranti e pure presuntuosi che pensano che “sparandosi un selfie” o scrivendo commenti su Fb sono grandi filosofi. Avete sdoganato la mediocrità.

      • Porro d’accordissimo al 100% con Lei e con l’articolista …. come ho già scritto nel mio commento di questa sera !!!

      • Cioè, lei mi sta dicendo che non è in grado di scrivere un commento senza errori grammaticali, lessicali e di punteggiatura?
        Si qualifica per ciò che ha scritto. Questo la dice lunga sulla sua serietà, specialmente nel 2018, in cui con il correttore automatico è impossibile fare tanti errori, ma tanto vivi in un mondo tutto tuo. Comunque sappi che non sei un giornalista o un opinionista sottovalutato che meriterebbe più visibilità, sei semplicemente sottosviluppato. (cit.)

      • Si lo sta facendo….
        “è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che scrivono” .
        Solo x questo motivo

      • Ma come cavolo fa lei ha replicare così ad una lettrice, quando l’autore dell’articolo in questione ha chiaramente scritto che è giusta la tragedia, se si vuole ascoltare Sfera ebbasta. Ha accusato la lettrice della stessa identica cosa riportata nell’articolo. È evidente che lei pubblica cose che neanche legge. È davvero imbarazzante.

    • Ma che differenza c’è tra quello che scrive (indecentemente) l’articolista Gian Paolo Serino, e questa tua frase “Peccato crepino sempre quelli sbagliati” ?

  102. Da questo (se così si può definire) articolo si vede la totale pochezza dell’autore, si identifica il problema di noi giovani d’oggi nella musica che ascoltiamo, in ciò che leggiamo e nella cultura in cui ci ritroviamo. Nulla di più sbagliato. La vera sfortuna della nostra generazione è l’essere nata in un epoca dove al comando e al potere ci sono degli inutili buonisti come voi, dove si arriva a dire che “la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono”. Il problema è proprio questo, ci costringete a vivere in una società dove una discoteca che ha il triplo delle persone che può contenere è decisamente meno problematica di un ragazzo di 20 anni che cita qualcosa che a voi risulta privo di significato oppure troppo osè; l’autore arriva a dire che “non è una questione di sicurezza”, quando in italia sappiamo tutti che ogni cosa è fatta col culo e nulla viene mai eseguito rispettando in modo rigoroso ciò che viene stabilito dalla legge la sicurezza non viene mai calcolata quando si è di fronte ad un guadagno e quando si pesta una merda il capro espiatorio è sempre un altro. La nostra condanna è il dover vivere in un paese-palude dove la vostra generazione ha pisciato sopra a tutto semplicemente perchè egoista più di ogni altra cosa. Avete trovato una tavola imbandita, voi fortunati Baby boomers, vi siete scofanati, avete vomitato tutto e ora a noi toccherà pulire e subire i vostri indignitosi lasciti.

  103. Credo che in questa pagina ci siano un sacco di cazzate. Ognuno è libero di ascoltare e fare. Le canzoni possono anche parlare di droga ma non vuol dire che lui inciti a farne uso. Ognuno a una testa che funziona e non si deve fare influenzare. A noi riagazzi piace perché ci vediamo molti aspetti della realtà e non c’è nulla di male ad avere idolo come lui. Sono cambiati i tempi la musica cambia e se a qualcuno non va bene che continui ad ascoltare quella di una volta. Quello che è successo al suo concerto non è stata sicuramente colpa sua e se ora avete il coraggio con la vostra faccia di merda di scaricare la colpa su di lui e sulla sua musica avete un gran torto. Poteva succedere a qualsiasi cantante Sfera non si occupa della sicurezza me della organizzazione dei posti disponibili e nemmeno dei controlli il problema è che nella società in cui viviamo c’è sempre bisogno di un morto prima di fare le cose, basta guardare il ponte di Genova, è crollato e ora avviene la manutenzione dei ponti. Io sono una ragazza e mi piace sfera e spoiler non mi drogo e non fumo ma mi da la forza e la speranza che anche partendo da zero si può arrivare a mille e non me ne vergogno anzi sono fiera

  104. I nostri ragazzi hanno i loro beniamini e i loro idoli come li avevamo noi o x lo meno io, ed e x questo che accompagno i miei ragazzi ai concerti, capisco il loro desiderio e appaga il mio visto che da ragazzina i miei genitori raggionavano come voi. Si e giovani una volta sola.

  105. Ma tu sei malato… Ti rendi conto di quello che scrivi?
    Se uno ascolta un cantante che tu reputi incapace e “il nulla” allora ogni tanto uno deve morire?!
    Fatti curare perché qua l unico che dimostra un comportamento che non merita neanche di essere considerato sei tu serino.
    Tu sei il nulla.

  106. Io provo compassione, per voi menti chiuse… Se non vi piace un artista sono affari vostri, ma non potete offenderlo così solo per qualcosa in cui lui non poteva fare nulla. Stessa tragedia è avvenuta durante la visione di una partita, il calcio è un obbrobrio? Certo che no!!! Voi quarantenni amate il calcio quindi non fa nulla hahahaha. RIPIGLIATEVI

  107. “Se compri un biglietto, lo cerchi, lo paghi, ti prepari per la serata, prendi la macchina o il motorino per andare in un locale ad ascoltare Sfera Ebbasta è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono”.
    Dopo aver letto queste parole mi conviene stare zitto: finirei per augurare la stessa cosa al presunto “dotto scrittore” , che ignora totalmente cosa significhi scrivere con intelligenza. Ne uccide più la penna che la spada….

  108. Anzianotti svegliatevi …ognuno ha i propri gusti , musicali e non, quell’ articolo è un orrore…solo per creare del seguito dai cinquantenni indignati…se fosse successo ad un concerto per esempio di Vasco Rossi stavate tutti in silenzio e ve la prendevate sicuramente col primo stronzo che capitava…aprite la mente che in America questi “rapper” sono i più seguiti …ma guarda caso lì non succede niente..il problema non è l artista ma l italia

  109. “Certo morire in un sabato sera non è il massimo, e certo non è quello che ci si auspica, ma una caduta, uno scivolone, uno stato di confusione che ti porti al pronto soccorso se ascolti Sfera Ebbasta può anche far bene. Almeno ci sono psicologi e psichiatri che magari che ti possono salvare la vita. Perché Sfera Ebbasta rappresenta il niente che i nostri figli ingollano come pastiglie con il nostro consenso.”

    “Se compri un biglietto, lo cerchi, lo paghi, ti prepari per la serata, prendi la macchina o il motorino per andare in un locale ad ascoltare Sfera Ebbasta è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono.”
    Immagino (purtroppo) che dietro queste parole ci sia un uomo ben cosciente di ciò che sta dicendo, perché se questi obbrobri fossero stati scritti da un ragazzino di quattordici anni, forse sarebbero potuti essere scusati, ma il caso é ben un altro. Mi chiedo con quale coraggio si possano dire queste parole, stiamo parlando di persone morte, di ragazzini di tredici anni morti in una serata che doveva essere divertente, in cui ci si svagava e sì, con quella musica che lei considera il male dalle società. Ma le dirò una cosa, il male della società non é Sfera, e neanche chi lo ascolta, il male della società sono le persone come lei, e chi le asseconda, chi crede che “è giusto che ogni tanto accada una tragedia per farci comprendere che la tragedia non è quella dei muretti che crollano, ma è quella dei cervelli che cadono.”, in una cosa sono d’accordo, la tragedia é quella dei cervelli che cadono, é lei ne é l’esempio lampante.

  110. Ma la fate finita de rompe le palle a sto modo a noi giovani e a Sfera la cui unica colpa è stato cantare ovvero fare quello che gli piace, e tutti al mondo vorremo poter fare quello che ci piace. Quindi smettetela di rompere e lasciare stare questo povero cantante

  111. Buonasera volevo capire il cazzo di senso di questo articolo, ma ascoltare un genere di musica rende una persona inetta? Non mi rendo conto di come una persona adulta e con un minimo di raziocinio possa sputare fuori sentenze di questo tipo. Penso che la vera rovina della società siano persone pronte a sparare pregiudizi e sentenze insensate come questa, è assolutamente folle etichettare qualcuno per le proprie passioni e i propri gusti personali

  112. Siete tutti quanti delle zanzare. Stupidi ed inutili.
    La musica fa bene, qualunque essa sia.
    La musica è arte indipendentemente se qjesta faccia schifo o meno. E di generazione in generazione lo si capirà. I figli capiranno. Ascolteranno musoca bella musiva di merda e poi ancora musica buona e poi musica di merda.
    Ma non importa. La scelta è la loro. La musica è di tutti. La musica è un diritto. La musica è piacere.
    Quel che è successo purtroppo, è colpa dell’Italia e di voi stupidi italioti.
    I pischelli hanno diritto di andare ad ascoltare la musica che più gli aggrada ad un Live. Ma voi siete vecchi. L’Italia è vecchia e marcia. Come le impalcature che fanno morire le persone. Marce
    L’italia sta bene in mano a gente come voi. Stupidi trogloditi, inetti e sempre con i pensieri in mala fede.
    Che non siete nemmeno più buoni a predicare.
    Che se prima predicavate bene e razzolavate male adesso manco a predicare bene siete capaci.
    Siete insulsi. Siete insetti.
    Fate schifo. In momenti come questi, continuate a fomentare odio verso le persone sbagliate.
    Che sia verso sfera e basta o il genere in questione poco importa. Fate schifo.
    In momenti come questi bisogna solo stare zitti.
    Invece continuate a ld alimentare odio e igoustificabilmente a dare colpa all’artista come se fosse lui il problema.
    Ma non vi lamentavate quando Iva Zanicchi cantava ed idolatrava gli zingari con il suo pezzo “zingara” vero? Adesso gli dareste fuoco agli zingari.
    Potrei citarvi millemila canzoni d’altri tempi giusti per farvi capire quanto fate schifo alla minchia e quanto siete incoerenti. Il problema di base qui è chw manca l’insegnamento a priori ai vostri figli. Alla nuova generazione. Manca l’educazione civica, la quale non viene più insegnata nelle scuole. Manca lautocontrollo e manca l’insegnamento verso i momenti di panico. I pischelli di adesso non gestiscono più il panico.
    Ma sopratutto, mancano i controlli nei locali. Ed intendo i controlli sulla sicurezza.
    L’italia è marcia. Cadono ponti, case e quant’altro e venite a dire che il problema di questa tragedia è alla base e cioè la musica di merda o l artista di merda?
    Quello ha semplicemente realizzato il suo piccolo sogno ed è un diritto cazzo!
    Siete dei cialtroni stupidi asshole fuck’y all

  113. Che articolo orribile. Ho 19 anni, non mi piace Sfera Ebbasta, trovo brutta la sua musica ma devo ammettere che una stupidità come quella dimostrata dall’autore di questo articolo è a dir poco scioccante. Che discorso è questo, se questa tragedia fosse accaduta ad un concerto di artisti più bravi, acculturati o profondi sarebbe andato bene? Esiste anche lo svago e la leggerezza nella vita, a volte si possono ascoltare canzoni stupide o insensate solo per svagarsi. Imbarazzanti

  114. Sei proprio un bigotto, mentalità tipica da vecchi rimbambiti italiani. Pensa te, lo ascolto con i miei genitori in macchina e piace sia a loro che a mia nonna… Tu cosa ascolti, musica classica? Cerca di svegliarti, se l’Italia è un paese arretrato lo è per colpa di bigotti come te e di tutti quelli che commentano qui sotto dandoti ragione.

  115. Capisco la maggior parte della gente: è superficiale e non sa leggere oltre le righe ma Gian Paolo serino noto che sei uno scrittore. In quanto scrittore dovresti riuscire a capire di cosa parla realmente una canzone o una qualsivoglia poesia. Serino dovresti essere più aperto mentalmente di ciò che dimostri. Il problema forse è che tu scrivi senza conoscere il lavoro e la storia di un individuo.
    Se si ascolta attentamente tra le righe di un testo di sfera che parla di vita da strada si trovano messaggi di determinazione e voglia di riscatto, di volersi prendere ciò che si vuole a qualunque costo.
    Un ragazzo è meno superficiale di voi e queste cose le percepisce ed è per questo che lo ascolta, non perché si fuma le canne e anche il ragazzo se le vuole fumare, quello fa parte di un immaginario.
    Ai ragazzi senza midollo di oggi servirebbe una mentalità da Sfera Ebbasta.

    • Se si ascolta attentamente tra le righe di un testo di sfera che parla di vita da strada si trovano messaggi di determinazione e voglia di riscatto, di volersi prendere ciò che si vuole a qualunque costo.

      Bene: prendere a qualunque costo per riscattarsi socialmente , non lascia dubbi sulla modalità discutibile di raggiungere uno scopo. E il qualunque costo, preoccupa qualsivoglia regola sul rispetto altrui, lo stesso rispetto che si chiede al su citato artista. E quindi ottenere a tutti i costi, legittima qualsiasi porcheria. Se il messaggio di Sfera sta tutto qui, non ci vedo nulla di nuovo; i delinquenti fanno questo da sempre. Un altro da aggiungere alla numerosa schiera di cinici presenti nelle società i cui valori si esprimono in soldi per riempire i vuoti con oggetti da possedere. Che pensiero profondo. Bella prospettiva vecchia prima ancora di essere giovane.

  116. State dicendo che è giusto che della gente finisca in ospedale perché ascolta musica per voi sbagliata? Vi rendete conto di cosa dite? Voi ascoltavate tutti testi con una morale? Artisti che parlavano di donne e droga ce ne sono sempre stati e sempre ci saranno. Ho letto commenti di qualcuno che vuole censurare la musica, spero stiano scherzando come spero che stia scherzando chi ha scritto l’articolo e spero risponda alle mie domande. Comunque prima che mi diate del comunista o sinistroide preciso che sono di destra e sono contro a quella che chiamate cultura trans e all’immigrazione clandestina ma contro la libertà di espressione mai

  117. Che grandissima puttanata di articolo.
    Non aggiungo altro se non, fatti curare!
    Ma sopratutto, non c’è molto di cui discutere quando l’argomento tratta la morte.
    Rapper trapper artista o presunto tale, adesso si accolla le colpe, vero?
    Adesso è ora della sua morte. E bisogna martoriarlo. Bene, bene. Articolo scritto col culo da un coglione grosso quanto il culo stesso.
    Questo articolo è il nulla. Altro che sfera e basta.
    Tu come i tuoi colleghi, appartenete alla setta degli inetti.
    Un artista, o presunto tale, fa bene alla società, qualunque sia il suo contenuto. Fa divertire ridere ballare, chiunque esso sia e se giustamente piace.
    Voi stupidi giornalisti cosa fate? Riprendete utopicamente la realtà. Non abbiamo bisogno della vostra sentenza tanto meno se non dite nulla di sensato. È estremamente facile lanciare la pietra all’artista, ora.
    Il punto e5 che si tratta di musica. Che ti faccia schifo o meno, è arte. Che sia arte fatta di merda (vedi quella d’autore) o meno, sempre di arte si tratta. E l artista non deve condizionare nessuno e non deve aver paura di condizionare.
    Ma che schifo di ragionamenti fate? Ma quanto schifo fate?
    Voi giornalisti inetti e da quattro soldi dovreste scrivere con la testa, senza sentenziare.
    Ah ma tu sei un fortuito blogger! Ok dai, menomale.
    Pensa se la tua penna valesse qualcosa… Che strage.
    Quando si parla di morti ci vuole competenza.
    L’artista in questione tra l’altro non aveva nemmeno iniziato il Live. Non capisco come sia possibile incolparlo. È uno sbaglio andare a divertisri ed ascoltare musica? Ti ricordo che, come già ho scritto, si tratta di musica, ed i testi scritti da sfera e basta, sono citazioni, sono attimi di vita vissuta, sono cazzate epiche, è talvolta musica di merda ma rimane il fatto che egli è un artista ergo non dice verità assolute. Altrimenti mi sarei gia sparato un colpo in testa ascoltando e prendendo alla letteta l’unico vero artista italiano (da me considerato) De André. Ma lui era un artista. Un personaggio.
    La musica è musica. Asshole

  118. State dicendo che è giusto che della gente finisca in ospedale perché ascolta musica per voi sbagliata? Vi rendete conto di cosa dite? Voi ascoltavate tutti testi con una morale? Artisti che parlavano di donne e droga ce ne sono sempre stati e sempre ci saranno. Ho letto commenti di qualcuno che vuole censurare la musica, spero stiano scherzando come spero che stia scherzando chi ha scritto l’articolo e spero risponda alle mie domande. Comunque prima che mi diate del comunista o sinistroide preciso che sono di destra e sono contro a quella che chiamate cultura trans e all’immigrazione clandestina ma contro la libertà di espressione mai.

  119. Ma la musica non era una cosa soggettiva una volta, altrimenti non sarebbero esistiti più generi diversi; del resto non risparmi nel scrivere queste cose e non hai un minimo di rispetto per chi ha perso qualcuno a quel concerto. Sprechi solo tempo per scrivere queste cose e ti attacchi a nomi o fatti in modo da “cavalcare l’onda” e fare più click su questo articolo. Sii più creativo e porta contenuti reali. E ammetto che questo titolo accattivante funziona infatti sono quì a leggerlo ma il senso dell’articolo continua a non esistere e si vede lontano un miglio il bisogno di avere click sul proprio blog. *Commento costruttivo*

  120. Ma sto Serino ci sta con la capoccia?
    Che palle con sti “sinistrati”!
    Ormai i “sinistrati” son tutti “destronzi”…altroche!!!
    Dai Nicola! Facci sta puntata sulla corte costituzionale e rendi un servizio al Paese.

  121. https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwjlws3QhpvfAhUMx4UKHWwODxkQjRx6BAgBEAU&url=http%3A%2F%2Fwww.pictame.com%2Ftag%2FGianfrancoFunari&psig=AOvVaw0pRT4PzXnuKJSDgNm7p6DI&ust=1544729635563333

  122. ” i primi colpevoli siamo noi che permettiamo che questa “cultura” dilaghi.”. Giusto, proprio così. E non vale solo per questo obbrobrio umano (basta guardarlo in faccia); vale per la diffusione di quella cultura sinistra che tende a stravolgere la società e sostituirla con l’anarchia. Vale per la cultura terzomondista che favorisce l’invasione africana. Vale per la cultura che diffonde il verbo multietnico, le teorie gender, le depravazioni sessuali spacciate come libertà. Vale per quella cultura che vuole imporre come “normale” qualunque aberrazione ideologica ed il mito della “diversità” come unico valore primario. La colpa è nostra che permettiamo che Luxuria sia ospite fissa nei salotti TV a diffondere la cultura trans e vada nelle scuole a parlare delle delizie della sodomia. Colpa nostra se permettiamo che i salotti TV siano occupati da intellettuali che, sotto sotto, riescono sempre a giustificare e scusare i delinquenti, che continuano a dire che le droghe leggere non sono pericolose, che bisognerebbe liberalizzarne l’uso e, invece che chiamare i delinquenti col loro nome, li definiscono antagonisti, centri sociali, disubbidienti. Colpa nostra se tolleriamo tutto questo e lo sfascio programmato della nostra civiltà. Dovremo renderne conto ai posteri.

    • Va bene continuiamo a parlare che le droghe leggere (in questo caso la Marijuana) facciano male, forse è meglio chiederci come mai potenze mondiali come gli Stati Uniti abbiano deciso di legalizzarne l’uso.. Poi però non andiamoci a lamentare quando tra 20 anni verrà legalizzata anche in Italia (naturalmente noi arriviamo sempre dopo a causa di menti ottuse) con i soliti commenti da ignorati “ah ma si sapeva che facesse bene questa PIANTA”.. voi magari siete gli stessi che vi imbottite di medicinali ogni giorno e che però odiate l’alternativa alla medicina con una pianta che potrebbe fare del bene a molte persone malate e che lo sta facendo tutt’ora purtroppo in maniera non del tutto legale.. però è meglio lasciare in giro spacciatori sotto il controllo mafioso di questo mercato!
      Mi dispiace come persone malate debbano avere la paura di dichiarare l’uso costante di marijuana per alleviare dolori causati molte volte da tumori senza andare in contro alle complicanze che può portare un medicinale! E soprattutto mi dispiace che si possa aver dato libero sfogo a questo “scrittore” così definitosi da lui stesso augurando la morte a tutte le persone che ascoltano questo genere!
      E non venitemi a dire che uno come Vasco Rossi possa essere educativo quando ai suoi concerti c’è più cocaina che prato!

  123. i figli non hanno colpa alcuna quando nascono, diventano problemi quando crescono e questo è generato dai loro genitori, che si lasciano coinvolgere dal buonismo di sinistra in quanto ritenuto educativo, ho educato due figlie in modo diverso, oggi mi ringraziano, trasmettendo alle nipoti quanto appreso.

  124. Peccato che tutto ciò è frutto della vostra generazione. Sia cantanti negli USA e in Italia negli anni 80, nel genere musicale Rock, promuovevano l’abuso della droga. Bob Marley, Marilyn Manson e Vasco Rossi in Italia. Se i vostri figli abusano droghe e hanno un comportamento maleducato è colpa vostra e non di un cantante qualsiasi.

  125. Che cosa possiamo denunciare in un paese che x scelte politiche e massoniche da anni ci ha imposto l’ignoranza e la disconoscenza di tutto il disprezzo del bello dell’arte e dell’amore x la vita,il distinguere il bene dal male il valore della fatica x guadagnare il denaro
    La fierezza dell’onestà il disprezzo x la delinquenza la coscienza di noi stessi

  126. Mi viene da ridere leggendo certi articoli. Innanzitutto Sfera Ebbasta non è saltato fuori dal nulla, ma è presente ormai da anni sulla scena del rap italiano; è stato addirittura invitato a concerti importanti come il concerto del Primo maggio, trasmesso in diretta televisiva su Rai 1. I testi e il contenuto delle sue canzoni sono sempre stati sotto gli occhi di tutti; è inutile svegliarsi ora e iniziare una persecuzione contro questo personaggio. Prima pensiamo a trovare i colpevoli e poi penseremo alla figura di Sfera Ebbasta

  127. Da giovanissima (ho 23 anni) posso dire soltanto che il livello demenziale che la musica ha raggiunto è difficilmente paragonabile ad altre situazioni precedenti nella storia umana. Quando avevo 14 e ascoltavo gli Articolo 31, mio padre mi diceva (a torto o ragione) che quella non è musica. Certo, non tutti i testi sono ugualmente validi, ma vi invito ad ascoltarne alcuni per capire la dannata verità che si nascondeva in fondo ai ragionamenti, il significato che comunque era presente, si parlava di amore, di delusione, di ribellione, di vita, di speranza. Di cosa parla sto Sfera? Del nulla cosmico. E purtroppo il nulla cosmico è quello che si trova nella testa di certi ragazzi a cui la nostra società ha tolto ogni riferimento. Io ringrazio di essermi salvata, di essere nata quei 10 anni prima, ma dico anche che non possiamo continuare a stare zitti mentre la gioventù di questo paese cresce senza senso e senza riferimenti. E muore per un cantante schifoso in un locale schifoso dove servono alcol schifoso.

  128. D’ accordissimo con l’articolista …… dispiace quando ci sono bambini morti …..ma questa è la cultura becera che genitori disabili intellettualmente e distratti, hanno lasciato che s’inculcasse nei cervelli dei loro figli …. !!!!! Certamente intervenire quando hanno 14/15/16/17 anni è troppo tardi e quasi impossibile ….. ma quei genitori che accompagnai figli di 11 anni in un mer……..aio del genere all’una di notte invece di custodire gli altri 3 figli a casa, andrebbero denunciati e non compianti (umano rispetto x la mamma morta ma niente di più) !!! Amen

  129. ottimo articolo, questa spazzatura è puro conformismo alle peggiori piaghe della società. Poi appunto personale il nichilismo che spacciano è umanamente svilente.

  130. Sono d’ accordissimo ma cosa posso fare per staccare mio figlio da questi dementi ? Dovrebbe fare qualcosa lo Stato impedendone la diffusione dai canali di cui si servono, in primis youtube. In fin dei conti censurano di tutto e di più, possono farlo anche con questi dementi di rapper o come diavolo si chiamano !

    • Non sono affatto d’accordo, è vero che una parte di questi rapper/trapper non rappresenta nulla ma, non sono nemmeno tutti uguali. Aluni ci mettono impegno in ciò che fanno ed anche nell’oganizzazione.
      Questi lo fanno per passione più che per soldi altrimenti non avrebbero messo decine di album in free-dowload qundi non possiamo censurare tutta la msuica trap/rap.

    • Ma per favore, non diciamo assurdità, questo non è uno stato dittatoriale, le leggi valgono per tutti, e quindi, per quanto “demente” sia, la libertà di parola di ogni individuo va rispettata. Sta a noi distinguere e selezionare le cose migliori per noi ed i nostri cari.

      • Va bene, allora io voglio iscrivermi su Facebook o su Instagram, pubblicare foto porno, scrivere testi demenziali e offensivi, incitare alla violenza…etc…sarà demente ma voglio esercitare la mia libertà di parola ed espressione. Sta a chi legge selezionare le cose migliori, non a chi sta dietro le quinte di Facebook ed Instagram a censurare le mie pubblicazioni.

    • Ma veramente siete così menomati? Sfera ebbasta è satana ora? Io penso che sto paese stia andando a puttane solo per colpa di voi cravattari de merda.
      Che c’è sfera ebbasta è un Coglione perché è pieno di tatuaggi? Perché porta le collane d’oro? Io penso che dobbiate accendere il cervello prima di dare fiato alla bocca.
      Volete sapere come vedo sfera ebbasta io? Come un personaggio, come un ragazzo che a 26 anni ha saputo seguire e raggiungere il suo sogno, vedo sfera ebbasta come un simbolo (lui come moltissimi altri) da seguire.
      Non sono un fan di sfera, ascolto tutt’altro ma odio chi giudica le persone per ciò che ascoltano. Si tratta solamente di gusti musicali ed è una stronzata quella che dice “il rep parla di droga, lo ascoltano i drogati” perché allora dovrei cominciare a pensare che chi ascolta Renato Zero inizi a considerare un bel triangolo de manganelli.
      Buonaserata a tutti e accendete sto cervello.

      • Gentilissimo, non sono cravattaro di merda e per molti aspetti, mi creda, sono molto più avanti di tanti e il cervello l’ ho ben acceso. Il problema è che per essere molto più avanti non ho mai passato il mio tempo ad ascoltare cose demenziali come quelle eruttate dai trapper anche se per un periodo delle mia vita ho ascoltato rap cosiddetto classico cui sono però arrivato partendo, sintetizzo, da blues, jazz, rhythm & blues, rock, classica di tutti i tipi….musica che ascolto tuttora nelle sue evoluzioni. Non mi sono svegliato una mattina e mi sono messo nelle orecchie questi senza arte ne parte di trapper . Questi trapper hanno realizzato un loro sogno ? Vabbé, bravi, si godano questi momenti di notorietà: sono sicuro che tempo un anno e non se ne ricorderà neanche la loro mamma…..

      • Condivido in piena libertà! Essere liberi di farlo è l’esseza della democrazia.Non offenderei mai chi scrive cazzate come lei!

        • Dopo aver letto questo articolo e i commenti mi viene voglia di andarmene da sto paese per non condividere più i miei spazi con persone che dicono cose del genere, andando avanti così finiremo male. Ho 18 anni e penso di essere molto più maturo della maggior parte della gente molto più grande di me che ha commentato. Fate cagare

    • Ma lei sarebbe un giornalista o un perbenista bigotto mi faccia capire…che parole dette e ridette. Ma la libertà di ascoltare quello che che più piace ai nostri ragazzi no vero????Come.se bastasse un testo musicale per farli cadere nel baratro della perversione e farli diventare eroinomani e vandali.Io sono senza parole anzi una ce l ho STICAZZI

  131. Quello che fa più specie non sono tanto i ragazzini che ancora non hanno il cervello ben formato, quanto i loro genitori che li assecondano!

  132. Il tragico accaduto non è altro che la perfetta rappresentazione del MONDO AL CONTRARIO in cui viviamo…!! Si rifugge dal “per bene”….e si va alla ricerca dell’opposto….!! Il fine però…resta sconosciuto.!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.