in

Sondaggi, clamoroso Meloni: mai così in alto. Ed il Pd tracolla

La prima rilevazione di Swg nel 2023: Fratelli d’Italia continua la sua crescita. Il primo partito di centrosinistra ormai è il M5S

meloni sondaggi

Dimensioni testo

Per carità, di inciampi ce ne sono stati. Metti ad esempio il decreto Rave Party, licenziato un po’ di fretta e poi ampiamente modificato. Oppure la guerra alle Ong, che si è tradotta in un decreto un po’ debole e che al momento non sta fermando del tutto gli sbarchi. O ancora l’aumento dei prezzi della benzina, con il governo che dà la colpa agli speculatori quando si tratta della naturale conseguenza al mancato sconto delle accise, delle sanzioni alla Russia e dei problemi alla raffineria della Lukoil a Priolo. Però, nonostante qualche successo e i normali tentennamenti, l’esecutivo di Giorgia Meloni non sembra affatto calare nei sondaggi. Anzi.

L’ultima raffica di dati arriva direttamente dal sondaggio settimanale rivelato da Radar Swg. L’istituto demoscopico non ha dubbi: la corsa di Fratelli d’Italia continua, favorita forse anche dall’assenza totale di una opposizione organizzata o minimamente rediviva. Fdi dicevamo sta al 31,3%, ormai ampiamente sopra la quota del 30%: risultato mai visto prima per il partito della Meloni, oggi andata in visita dal Papa in Vaticano.

Dietro FdI galleggia il Movimento Cinque Stelle di Giuseppe Conte, il leader capopopolo che si intesta le battaglie dei poveri, accusa Meloni di voler tagliare il reddito di cittadinanza nonostante guadagni 500 euro al giorno e poi se ne va nell’hotel di lusso a Cortina d’Ampezzo. Il M5S sta al 17,7%, decisamente sotto Meloni ma anche molto sopra il Pd che continua la sua caduta libera al 14%. In attesa di sapere chi sarà il prossimo segretario del Partito Democratico, in attesa di primarie che paiono quanto mai il requiem di un movimento in morte cerebrale, gli elettori sembrano aver trovato il “leader” della sinistra. Né Bonaccini né Schlein, ma l’ex premier Conte. Che ormai si sta mangiando il Pd.

Per quanto riguarda gli altri partiti della maggioranza, i dati che arrivano da Swg non sono molto confortanti, motivo per cui nelle ultime ore si è tornati a parlare di un listone di centrodestra unico. La Lega si ferma all’8,5%, certificando che i fasti del passato sono ormai un ricordo. Mentre Forza Italia è al 6,9%, quasi un punto sotto Azione-Italia Viva (7,5%). E poi tutti gli altri: Alleanza Verdi-Sinistra al 3,7%, +Europa al 3%, Italexit al 2,2%, Unione Popolare al 1,6%, Noi Moderati 1,1%.

—–

Nota informativa diffusa dall’Ansa: valori espressi in %. Date di esecuzione 4 – 9 gennaio 2023. Metodo di rilevazione: sondaggio CATI-CAMI-CAWI su un campione rappresentativo nazionale di 1200 soggetti maggiorenni.