Commenti all'articolo Sono “compagni” ma “putiniani”. E la sinistra impazzisce

Torna all'articolo
Avatar
guest
91 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Locatelli
Alberto Locatelli
14 Aprile 2022 16:00

Eccellente articolo in grado di mettere in evidenza come meglio non si potrebbe l’ ipocrisia e la malafede tipiche dei comunistoni nostrani.

Silvan
Silvan
12 Aprile 2022 1:09

Non è detto essere eventualmente contro i russofoni vuol dire essere dei nazisti a prescindere. Si fa un accostamento e si usano termine in modo errato

Silvan
Silvan
12 Aprile 2022 0:45

Nazisti?? mi sa che è solo una caccia alle streghe, e un pretesto per mascherare una invasione per conquistare semplicemente un territorio ucraino e reimpostare un idea di stato, governo, ordinamento giuridico despota, ad un popolo contro la loro volontà.
Smetterei di abusare della parola “nazista”, stuprare il ricordo dei caduti a causa dei nazisti, rispettiamo chi è morto per davvero a causa del nazismo.
Oltre la guerra pure usare il nazismo senza vergogna e ritegno, come scusa per l’invasione e le morti arrecate agli ucraini. Dalla pentola alla brace.
Cercherei invece di incominciare a rimediare agli errori commessi con la diplomazia

paolo
paolo
11 Aprile 2022 17:24

In questa settimana Santa per il sacrificio del dolore umano di Gesù.
“Il dolore redime , il dolore è sacrificio, preghiera e può arrivare a essere santità. L’ uomo con il dolore acquista spiritualità. Io ho voluto il Mio dolore per donarlo a tutti voi, perché quando per grazia e per Divino volere lo stesso dolore, sotto tante forme, bussa ai vostri cuori tremanti, possiate comprenderlo e accettarlo.
Se Io, Figlio di DIO Unigenito
nato per morire sulla Croce
per voi ho accettato il dolore, dovete anche voi accettare il vostri ed il grande ed il piccolo e lo strazio ed il peso della fatica e della rinuncia, e l’accettare ogni ….