in

L'assalto con un coltello

Subì una fatwa dell’Iran. Salman Rushdie accoltellato sul palco

Dimensioni testo

: - :

Le notizie sono ancora frammentarie. Ma Salman Rushdie, noto scrittore che negli ann ’80 subì la fatwa da parte dell’Iran, è stato aggredito e ferito al collo con un coltello durante un evento a Chautauqa, nello stato di New York.

Le notizie sono ancora frammentarie. Il tutto è accaduto intorno alle 10.45, proprio mentre Rushdie si alzava dalla poltrona per avvicinarsi al microfono. Secondo quanto riportato da un cronista dell’Associated Press che era sul posto, un uomo vestito di nero avrebbe prima colpito a pugni e poi con un coltello l’autore che stava per prendere la parola al festival della letteratura organizzato dalla Chautauqua Institution. Rushdie è stato soccorso nell’immediato, poi trasferito in elicottero in ospedale. Secondo il Nyt, un dottore presente sulla scena avrebbe detto che l’autore ha riportato diverse ferite da taglio ed era in una pozza di sangue. L’aggressore è stato fermato.

Non si conoscono ancora le motivazioni del gesto. Per molti anni Rushdie aveva vissuto sotto copertura e protetto dalla scorta a causa della taglia da oltre 3 milioni di dollari che pendeva sul suo capo. L’accusa, che aveva portato alla fatwa dell’ayatollah Khomeini, era di aver scritto un libro dal titolo “Versetti satanici”. Il governo iraniano ha preso la distanze dal decreto di Khomeini, ma il sentimento anti-Rushdie non si è mai sopito.

Articolo in aggiornamento