“Sui 5 Stelle dici solo balle!”. La lite Calenda-Pedullà

Condividi questo articolo


A Quarta Repubblica si parla di Movimento 5 Stelle e di governo giallorosso. Siamo di fronte a un esecutivo contro le imprese e lo sviluppo? Lo scontro in studio tra il leader di Azione, Carlo Calenda, e il direttore de La Notizia, Gaetano Pedullà.

Nei giorni scorsi ha fatto molto discutere l’uscita della viceministro grillina, Laura Castelli, contro i ristoratori, seguita a distanza di poche ore da quella del collega Pd, Antonio Misiani, sulle partite Iva proprio nel lunedì nero delle scadenze fiscali. Ne nasce una nuova lite tra lo stesso Pedullà e il noto ristoratore Giafranco Vissani.

Dalla puntata del 20 luglio 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


6 Commenti

Scrivi un commento
  1. ciao volevo dare la mia disponibilità a raccogliere firme per una petizione da rivolgere al carissimo Dott. Porro affinchè questo elemento “indefinito” (leggasi Pedullà) NON venga più invitato nella sua trasmissione.
    grazie

  2. Io capisco che uno possa avere le sue idee (anche se vuote) come può essere pedullà ma il cercare di propagarle in una maniera così maleducata e arrogante è intollerabile per tutti. Questo personaggio di una maleducazione infinita incarna perfettamente lo sgradevole personaggio della peggior sinistra, prevaricatore, antipatico, petulante, saccente, presuntuoso e ignorante. Quando c’è lui cambio canale e penso che molti fanno come me. lasciatelo a casa nel suo squallido brodo.

  3. Pedullà, ovvero la sintesi del nulla, del vuoto “pneumatico”, penoso, triste, sfigato, solo, di una desolazione infinita. Per favore lasciatelo a casa o nella sua stanzino con le 20 copie giornaliere del suo tabloid. Nemmeno di grillini lo leggo (ah…ma sanno leggere i grillini?, bella domanda).

  4. Una domanda: dato che, a quanto pare, bisogna invitare Pedullà e la Fusani è possibile, almeno…distanziarli? Esempio: prima parte Fusani, seconda parte tregua, terza parte Pedullà, ultima parte relax. Perché uno via l’altra sono pesanti, almeno per me!
    E poi, si può cambiare il giornalista da contrapporre a Pedullà? Due volte contro Senaldi, che è stato troppo signore, l’ultima contro Sallusti, troppo british. Gente come Pedullà va contrapposta nel dibattito a Capezzone, che in tre semplici punti lo disintegra! 🙂

  5. Ma veramente dobbiamo ancora vedere quel Pedullà in televisione?????? Ma questa pandemia colpiva le vie respiratorie o i neuroni??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *