Commenti all'articolo Svezia e Finlandia nella Nato? Cosa succede ora

Torna all'articolo
Avatar
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pigi
Pigi
16 Maggio 2022 16:01

L’esempio dell’Ucraina non ha insegnato niente a nessuno.
Le patocrazie occidentali avevano scommesso che la Russia avrebbe continuato ad assistere inerte all’allargamento della Nato e la scommessa è stata persa.
Ovviamente la Russia non può invadere la Finlandia e tantomeno la Svezia, che non è confinante, ma la scommessa è che la Russia non userà le armi nucleari.
Questi due paesi, entrando nella Nato, violando trattati precedenti, nonostante gli avvertimenti russi, saranno un bersaglio dimostrativo di armi nucleari tattiche, essendo abbastanza periferici da poter essere sacrificati senza per forza scatenare una guerra globale.

paolospicchidi@
paolospicchidi@
16 Maggio 2022 15:55

@de-nazificando commento al suo delle 13.05
Un colonnello russo in pensione in diretta TV (russa) contraddice Putin dicendogli dell’impossibilità/difficoltà di vincere la guerra.
https://www.ilmessaggero.it/mondo/putin_u
miliato_tv_colonnello_pensione_russia_nato_cosa_ha_detto-6678130.html
PS le faccio presente che il Vietnam vinse contro gli USA, l’Afghanistan contro gli inglesi,
l’URSS e gli USA, i pellerossa contro Custer… perché escludere che l’Ucraina vinca contro la Russia?

barbara
barbara
16 Maggio 2022 15:28

Se finora quella sulla guerra mondiale nucleare è stata una porta socchiusa, con quest’ultima mossa diventa un portone spalancato.

Giancarlo 2021
Giancarlo 2021
16 Maggio 2022 13:29

E così gli Usa sono riusciti a coinvolgere anche la Svezia e la Finlandia, oltre allUcraina, nella loro disputa con la Russia, per le quali si è mosso pure Johnson per convincerle garantendo loro la sicurezza atlantica nellattesa dellapprovazione formale della Nato. Così piano piano anche tutto il Baltico sta cadendo sotto linfluenza americana senza colpo ferire da parte degli Usa. La Nato si vuole espandere senza fare la guerra ma lasciandola fare agli altri. Certo nessuno è santo. Anche la Russia non è da meno, fa il suo, la Cina altrettanto, ma così certo non si arriverà alla pace. La guerra finale sarà invitabile. Il più forte vince.