Commenti all'articolo Tenere in piedi i giallorossi ci costa (almeno) 15 miliardi

Torna all'articolo
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Sole 59
Sole 59
18 Luglio 2020 7:17

Buongiorno ma noi parliamo parliamo e parliamo ci lamentiamo ma non facciamo nulla per cambiare la situazione. Questo governo di persone incapaci ci sta svendendo al miglior offerente e noi …..forse c’è li meritiamo!!! Non per ultimo problema immigrazione. Stanno trasferendo persone infette in tutta Italia … nuovo piano di Conte e compagnia per metterci agli arresti domiciliari con la scusa dell’emergenza (oggi causata da loro )e rimanere incollati alle poltrone. Ma in tutto ciò Mattarella dov’è? Se fosse un Presidente che tiene all’Italia e agli italiani avrebbe già sciolto le camere da tempo…. forse anche lui è parte del “gruppo”

s.bernasconi 45@libero.it
s.bernasconi [email protected]
17 Luglio 2020 7:21

Curati ma da uno bravo!

giùalnord
giùalnord
16 Luglio 2020 18:24

Poverini,lavorano per i cittadini italiani facendo le levatacce e le nottatacce!Fatemi il favore,non chiamatelo lavoro bensì lucro; questi non lavorano ma ravanano costantemente nelle tasche degli italiani.

Mora Gaetano
Mora Gaetano
16 Luglio 2020 18:14

Ci costa molto di più! L’accordo è stato trovato per rimanere al potere non per risolvere il problema. Infatti oggi i 5 stelle cantano vittoria ! L’unica vittoria possibile per loro infatti è restare attaccati alle poltrone e ai lauti stipendi. I mesi passano e noi dobbiamo assistere a queste sceneggiate di basso potere.

stefano
stefano
16 Luglio 2020 13:52

Il paese è finito nelle mani di una banda di mascalzoni .Vecchi e nuovi.

honhil
honhil
16 Luglio 2020 12:20

E mentre tutto questo succede, Musumeci, cercando di mettere ordine nella escalation degli sbarchi, ormai senza controllo né medico né anagrafico, parlando del suo ultimo provvedimento dice: “La mia ordinanza fissa le regole La Sicilia non è una colonia”.
Musumeci, finalmente, ha messo i puntini sulle i istituzionali: e ha dato dignità all’Isola. Ma non deve demordere. Poiché in questo governo sono in molti a considerare la Sicilia una colonia, nel senso peggiorativo di colonia penale. E purtroppo, di questa storia kafkiana, quello che più di ogni altra cosa fa rabbrividire, al riguardo, è il silenzio quirinalizio.
Insomma, finalmente, il presidente Musumeci ha detto a tutte le prime cariche dello stato, ma proprio a tutte, bando alle ciance. E se poi dal Quirinale in giù, fino ad arrivare a Conte e alla Lamorgese, qualcuno vuole veramente cominciare a capire come si può fermare il business dei commercianti di carne umana, senza riempire d’oro le bisacce di Erdogan come ha preteso di fare la Merkel, al solo scopo di dirottare tutto questo inumano traffico sulle coste italiche, complice tutto l’arcipelago sinistro e la Chiesa di Francesco, basta che si vada a leggere il dossier “Sovereign Borders” per capire come “l’Australia ha definitivamente dissuaso i tentativi di sbarco degli immigrati”.