in

Tutte le balle sui “cattivi” di Visegrad - Seconda parte

Dimensioni testo

Una società intrisa di materialismo, riduzionionismo, relativismo a cui opporre una visione conservatrice del mondo basata sui valori dell’identità nazionale e locale, sulla religione cristiana, sull’importanza degli aspetti spirituali della vita, sulla centralità della comunità, sulla solidarietà, sulla legalità, sulla meritocrazia piuttosto che sull’egualitarismo, tutto il contrario delle idee postilluministe.

Per invertire il paradigma in atto nelle decadenti società occidentali, è necessario ripartire dalla scuola, dalle università, dal mondo della cultura per poi arrivare alla politica che deve essere in grado di recepire e concretizzare le battaglie nate dal mondo intellettuale. In molti paesi dell’est Europa ciò sta avvenendo, e in Italia?

Francesco Giubilei, 20 giugno 2020