in

Tutti i buchi neri nel super green pass

In arrivo la nuova normativa sul lasciapassare. Con mille perplessità e qualche ombra

super green pass(1)

Dimensioni testo

A breve entrerà in vigore il super green pass. Ma quali sono le contraddizioni della certificazione verde potenziata? Una delle più ovvie contraddizioni del super green pass è stata evidenziata da Nicola Porro nella sua Zuppa del 25 Novembre: “Il cittadino che non si vaccina può usare il tampone per andare a lavorare, ma non può fare il tampone per andare al bar o al ristorante. Ma siamo così sicuri che i vaccinati non portano la malattia?”.

A sostegno delle dichiarazioni del conduttore di Quarta Repubblica ci sono le parole del professore Günter Kampf dell’Institute for Hygiene and Environmental Medicine dell’Università di Greifswald su The Lancet che condanna la divisione ideologica tra vaccinati e non vaccinati, poiché i vaccinati continuano ad avere un ruolo cruciale nella trasmissione del virus. Nel Massachusetts ben il 74% dei contagi ha colpito persone vaccinate evidenziando un’alta carica virale. Dati simili sono stati riscontrati anche in Germania a Münster, dove ulteriori analisi hanno individuato significativi cluster anche tra la popolazione sottoposta alla doppia dose di vaccino. In Germania ben il 55% dei sintomatici di Covid-19 in pazienti con età pari o superiore a 60 anni riguarda individui completamente vaccinati.

Un’altra palese contraddizione emerge quando si finisce in zona rossa. In quel contesto il super green pass diviene inutile e tutti subiranno restrizioni. Inoltre, come fa notare Andrea Soglio su “Panorama”, i non vaccinati non possono avere una vita sociale ricreativa, ma possono salire su tram, bus e metropolitane affollate con il vecchio green pass. Anche il vicedirettore de “La Verità”, Francesco Borgonovo, ha evidenziato più volte i limiti del green pass per ottenere un tracciamento dei contagi: “Il green pass di fatto impedisce di fare il tampone ai vaccinati, quindi se una persona si è vaccinata mesi fa e magari risulta positiva non sappiamo quanti contagiati abbiamo visto che non si sono sottoposti al tampone”.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
52 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo Piccinelli
Carlo Piccinelli
28 Novembre 2021 22:51

Non illudiamoci: gli Italiani hanno la memoria corta e guardano più all’oggi che a ieri o a domani. Quando tutto questo finirà (forse) la banda dei trombettieri istituzionali suonerà un unanime concerto apologetico in onore dei responsabili di tutta questa assurda situazione. Diranno “abbiamo vinto il virus grazie alle nostre scelte politiche dolorose ma indispensabili”, e nessuno avrà più niente da ridire. Il libro di Speranza tornerà nelle librerie, opportunamente riveduto e corretto, i tele virologi che tante volte hanno fatto dichiarazioni inesatte e contraddittorie saranno premiati con probabili aumenti di carriera e via dicendo.

Vinicio
Vinicio
28 Novembre 2021 15:15

In Svizzera oggi si decide mediante referendum (unico caso al mondo di vero esempio di democrazia diretta da cui l’Italia dovrebbe prendere esempio) se rendere legale o meno il green pass. Gli italiani non hanno ancora capito che anche se il 100% fosse vaccinato, questo virus va dove vuole. Stando alle parole del mistico Giorgio Bongiovanni, se decidessimo di abolire le guerre, di smantellare gli armamenti nucleari e convenzionali, se tutte le nazioni si unissero in un intento comune di pace e demilitarizzazione, e se rispettassimo l’ambiente, il COVID-19 sparirebbe quasi all’istante: esso è una risposta della Terra alla nostra negatività.

Danilo
Danilo
28 Novembre 2021 13:02

Dall’inizio di questa situazione la costituzione è stata calpestata,rivoltata,stracciata e reinterpretata con leggi tutte illegittime da dittatura sudamericana,i contagiati ormai sono sempre di più diffusi da vaccinati,se così non fosse il contagio e le varianti dovrebbero scemare,con queste restrizioni si va verso lo scontro sociale e un giorno tutti dovranno prendersi le responsabilità di questo disastro,dal capo di stato a Draghi dai media ai virologi da talk show,il karma verrà a tirarvi i piedi

Vincenzo Ranalli
Vincenzo Ranalli
28 Novembre 2021 9:15

Tutti in coro a manifestare e a criticare il green pass e quant’altro si faccia per arginare questa pandemia, ma nessuno che ci mette la faccia ed un briciolo di idea alternativa. Benvengano le nuove idee non gli urli le offese e le sassaiole
Ma probabilmente questo modo di fare non è consono a chi si è lasciato annebbiare la mente dalla politica.
Per questo invito certi leader noti a tutti e, per i quali nutro simpatie ma non per queste prese di posizione, a rivalutare i loro discorsi alla nazione.

Sara
Sara
27 Novembre 2021 21:38

Ieri mio marito ha incontrato una conoscente che gli ha parlato un po’ del suo lavoro e gli ha detto testualmente “ah, io faccio tutto in nero sai” (come se fosse da fessi pagare le tasse).

Poi hanno cambiato argomento e gli ha chiesto se io mi sono decisa a “mettermi in regola” e a vaccinarmi…

Quindi… lei non paga le tasse frodando il fisco, ma quella “non in regola” sono io….

Gabriele
Gabriele
27 Novembre 2021 18:58

Dott. Porro lei deve tacere di medicina è completamente ignorante. Pensi a non infettarsi

D'Elisiis Lidia
D'Elisiis Lidia
27 Novembre 2021 17:12

La rabbia che ho dipende dal poco rispetto che i nostri governanti hanno di noi non vaccinati.. primo perché non hanno avuto le palle per renderlo obbligatorio, secondo perché noi non vaccinati facendo i tamponi per lavorare e risultando sani siamo la categoria sicura mentre ci fanno passare per untori e criminali.. terzo perché risulta essere discriminatorio politico dittatoriale senza nessuna valenza sanitaria …quindi non ne usciremo mai.. se premiano chi provoca varianti impedendo così una vera statistica di circolazione del virus.. buon Natale a tutti con la speranza che presto la verità risulti palese a tutti

Giovanni
Giovanni
27 Novembre 2021 16:53

https://youtu.be/EWeNFGFpsVk la prima udienza contro il Green Pass