Commenti all'articolo Tutti muti sulla Turchia antisemita e anticristiana

Torna all'articolo
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gregorio75
Gregorio75
23 Ottobre 2019, 9:39 9:39

Concordo con lei. Non tutti i movimenti politici curdi sono pacifici. Alcuni di essi sono veri e propri gruppi terroristici. In particolare, il PKK è noto per aver ammazzato molti civili, in particolare molti insegnanti scolastici. Ecco alcuni casi risalenti a pochi anni fa:
https://stockholmcf.org/22-year-old-music-teacher-killed-in-pkk-attack-laid-to-rest-in-turkeys-corum-province/
https://stockholmcf.org/23-years-old-teacher-kidnapped-and-killed-by-outlawed-pkk-in-turkey/
Nonostante ciò, il PKK gode di una discreta simpatia tra l’opinione pubblica occidentale, probabilmente perché è un gruppo terroristico di sinistra.
Segnalo anche il seguente articolo di Federico Punzi, il quale parla dei legami tra il gruppo YPG siriano e il PKK:
http://www.atlanticoquotidiano.it/quotidiano/ecco-perche-la-deriva-islamista-di-erdogan-non-si-affronta-ignorando-che-la-turchia-e-un-alleato-nato-strategico/

Raffaello Ferrentino
Raffaello Ferrentino
23 Ottobre 2019, 9:17 9:17

Gentile sig. Rocco, premetto che i musulmani, in generale, non mi sono simpatici: sono fanatici e nel proprio vocabolario non hanno la parola democrazia. E’ un mix pericoloso e foriero di guai. Anche i cristiani sono stati fanatici, ma dallo schiaffo di Anagni all’ illuminismo, la storia ha insegnato ai papi le regole del viver civile. In realta’, la spia del fanatismo e’ il proselitismo che non tollera il diverso. Non e’ un caso che la religione ebraica, peraltro rigida e a mio avviso tenebrosa, non sia fanatica: ebrei si nasce e percio’ nessun ebreo ha mai voluto imporre la propria religione agli altri popoli. Detto questo, non le pare strano che a sbracciarsi e strapparsi le vesti per i curdi siano proprio quelli che non hanno fatto nulla per risolvere il puzzle mediorientale? I curdi sono terroristi e comunisti: due ottime ragioni per non essere dalla loro parte. I curdi sono sparsi in 4 Stati: quando si ribellarono in Iraq, furono gasati; in Iran non hanno mai neppur provato anche se sono originari di quelle terre; in Siria hano provato a liberarsi di Assad salvo poi a invocare il suo aiuto; in Turchia da trent’ anni combattono col terrorismo lo Stato che li ospita. E il loro “santuario” e’ proprio la fascia che Erdogan vuole occupare. Cosa ha fatto… Leggi il resto »

rocco
rocco
22 Ottobre 2019, 20:38 20:38

La Turchia di Erdogan rappresenta in modo eclatante l’inutilità di organismi internazionali come l’ONU. Quando si trattava di difendere i terroristi di Al Fatah, emanava risoluzioni a gogo contro Israele, ora che si tratta di difendere i curdi, si girano dall’altro lato. Per molto, ma molto meno abbiamo bombardato la Serbia colpevole di voler fare pulizia etnica degli albanesi (poi sono stati gli albanesi del Kosovo a fare pulizia etnica dei serbi!) e per la pulizia etnica, mica tanto velata, di Erdogan… l’ONU tace. Nulla da dire sul politico Erdogan, che da gran statista ha un progetto, vuole portarlo a termine ed usa alleanze a nemicizie a suo favore, la critica severa è a tutti quegli stati che si vantano di rispettare i diritti umani stabiliti dall’ONU con la sua carta (straccia). Plauso a Putin, anch’egli grande statista (al contrario dei leader europei interessati solo a come rubare le tasse per le boiate ambientaliste) che con accordi tra amici e nemici sta riuscendo a far terminare una guerra, mentre quei falsi ipocriti della Coalizione internazionale anti Isis fanno solo chiacchiere; lo stop alle vendite di armi alla Turchia è fumo negli occhi per non mettere in agenda il problema curdo. Gli USA? Ma c’è qualcuno che ancora si fida di loro? Hanno dimostrato di essere dei cialtroni incompetenti da quel… Leggi il resto »

Leone Grotti
Leone Grotti
22 Ottobre 2019, 18:57 18:57

Scusate la precisazione, so che il contenuto non cambia: ma non sono uscite nelle città di Istanbul e Ankara, ma solo a Konya come si vede anche dalla foto (sfondo della banchina autobus…). A Konya l’amministrazione è di Erdogan (ha vinto con il 70% dei voti), a Istanbul no…

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli