Appunti sudamericani

Voto negato, la rivolta dei venezuelani

Ogni giorno uno sguardo esclusivo sul mondo americano e sudamericano

maduro venzueal voto © 3D_generator tramite Canva.com

I venezuelani all’estero chiedono che i quasi 10 milioni della diaspora possano votare

I venezuelani di tutto il mondo sono scesi in piazza nel mondo ieri e lo faranno anche oggi per chiedere un processo elettorale libero, giusto e trasparente in vista delle presidenziali del 28 luglio. Le manifestazioni si sono svolte su invito dell’opposizione alla dittatura di Maduro nelle principali 50 le città dove risiede parte della diaspora venezuelana, che secondo l’Onu sfiora gli 8 milioni(in realtà sono quasi 10 milioni, dato il ritardo nella contabilizzazione onusiana).

Tra le città con le proteste più numerose Barcellona, Bilbao, Gijón, La Coruña, Madrid e Valencia, in Spagna, Corato, Firenze, Genova, Marina Di Camerota, Palermo e Pescara, in Italia, Buenos Aires, Berlino, Bruxelles, Manaus, Toronto, San José de Costa Rica, Panama City, Città del Messico, New York, Miami, Bogotà e L’Aia.

Paolo Manzo, 7 aprile 2024


Tutto sull’America Latina e il suo impatto su economia e politica del vecchio continente. Iscriviti gratis alla newsletter di Paolo Manzo http://paolomanzo.substack.com. Dopo una settimana se vuoi con un abbonamento di 30 euro l’anno avrai diritto oltre che alla newsletter a webinar e dossier di inchiesta esclusivi.


Nicolaporro.it è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati (gratis).

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli