in

Arcuri si sente Napoleone

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 4 settembre 2020

Dimensioni testo

00:00 Per Giannini, Berlusconi (a proposito, in bocca la lupo per la guarigione) ora è De Gaulle…

03:00 Gigantesca intervista sul Corriere della Sera a Remuzzi che dice di smetterla di fare tutti questi tamponi. Negazionista anche lui?

04:50 Rivoluzione nei media italiani, Europa di fatto cancella la legge Gasparri. La storia Vivendi-Mediaset…

07:40 Carlo Cottarelli ci spiega su Repubblica ci spiega perché voterà No al referendum sul taglio dei parlamentari.

08:25 Il Fatto ignora ancora una volta il caos tra i grillini.

08:40 Libero titola sul nuovo partito di Conte

09:30 L’ingegner De Benedetti avrebbe fatto un accordo con Cairo, racconta Il Fatto Quotidiano.

11:15 L’intervista del ministro Patuanelli sulla Stampa che dice di ridurre le tasse sugli utili reinvestiti…

12:05 Il Messaggero dice che il nord ruba i soldi al sud…

13:00 Merlo intervista Domenico Arcuri sul Venerdì: senza parole!

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Lorenzo Roncari
Lorenzo Roncari
5 Settembre 2020 0:35

In Italia abbiamo navi alla fonda piene di clandestini illegali mantenuti dalle tasse degli italiani, giustificando il fatto con qualche ragione astrusa del governo di turno. Credo che sono bloccati per il periodo della quarantena, non perche’ sono illegali.
L”intelligentissimo e sagace procuratore della Repubblica che ha incriminato il senatore Salvini per aver tenuto quattro giorni dei clandestini su di una nave italiana alle stesse condizioni nelle quali sono tenuti queste migliania di illegali ora su navi di crocera, incriminera’ chi ha noleggiato le navi a suon di milioni giornalieri per trattenere i clandestii illegalmente?
Credo que questo procuratore meriti molta piu’ pubblicita’ di cuanto ne abbia goduto finora.

Patti
Patti
4 Settembre 2020 23:54

Rido per non cedere al pianto e al nervosismo ma, sentendo tutte le previsioni catastrofiche che continuano ad elencare un tv e a leggere solo bollettini di guerra sui giornaliunicidelvirus,, resto e sono sempre più convinta che tutti questi “ritardi” da parte del governo nell’organizzazione del rientro a scuola (che a mio parere si sarebbe potuta riaprire a maggio come fatto in altri Paesi europei), tutti questi “ritardi” nell’elargire cassaintegrazione e bonus 600 euro (mentre i loro stipendi sono stati versati sui propri conti correnti puntualissimi); tutti questi “errori” commessi dal governo nel ritardare l’approvazione di vari decreti(dove tra una parolina e l’altra inseriscono o la proroga per gli 007…o il veto ai sindaci di metter becco sul 5G…), e tante altre situazioni che “apparentemente” non quadrano, sono fatti appositamente e pensati a tavolino. Come sono sempre più convinta che con la scuola faranno lo stesso giochetto fatto con le discoteche e altre attività: faranno aprire e, dopo pochi giorni…chiudere perché troveranno (come già ascoltato al tg1 ) qualche bambino positivo…così potranno dire Burioni,Crisanti e tutti i loro amicidisventureecatastrofismi “ve lo avevamo detto che i bambini si ammalano”. I bambini e la scuola saranno i nuovi capri espiatori. Saranno visti come i nuovi untori e i nuovi luoghi di contagio… e tutti gli amicidelvirus disporranno bottiglie di champagne perché potranno… Leggi il resto »

Virna Liverani
Virna Liverani
4 Settembre 2020 23:19

Ciao Nicola scusa se mi permetto di romperti le scatole anche qui, ma visto che ti considero uno dei pochi giornalisti di cui mi fido in questo momento ti chiedo, anzi ti prego, di verificare un’intervista al prof Massimo Clementi presente sul quotidiano Libero ( non sul Falso Quotidiano ). Ciò che dice riguardo le terapie intensive è a dir poco inquietante, ritengo giusto quindi approfondire la notizia. Tutto ciò avendo riscontrato nelle tue ultime 2 Zuppe la preoccupazione per l’aumento seppur minimo delle terapie intensive ( non dei contagi che purtroppo ancora ci spacciano per malati). Proprio perché noi non siamo negazionisti ma semplicemente realisti è bene verificare questa vicenda. Conto sul tuo aiuto ! Grazie mille, un abbraccio!

Luigi doronzo
Luigi doronzo
4 Settembre 2020 22:35

la parte forse più interessante dell’intervista di Remuzzi è l’ultima domanda posta dal giornalista: “Anche lei negazionista?”
questa storia dei negazionisti, applicata a Remuzzi, Bassetti, Zangrillo (non a Pappalardo) è la cosa che mi fa infuriare di più nella gestione della comunicazione relativa alla pandemia.
siamo riusciti a politicizzare ed a polarizzare anche una cosa come questa.
io non ho mai creduto che la pandemia (e sopratutto il lockdown e la crisi) ci avrebbero reso persone migliori ma speravo in una deriva meno violenta e stupida

Giovanna
Giovanna
4 Settembre 2020 20:58

Arcuri ha ragione: gli italiani hanno la speranza…sì, la speranza che lui si eclissi per sempre!

Tannino
Tannino
4 Settembre 2020 20:14

Questi idioti sono riusciti a spendere miliardi per dei banchi con le rotelle (che voglio vedere quando l’emergenza sarà passata, che fine faranno… ma anche semplicemente tra pochi mesi…), quando buona parte delle scuole cadono a pezzi e non hanno risorse per cambiare vetri rotti alle finestre, accendere i riscaldamenti (quando funzionano), riparare i bagni, comprare carta igienica (che gli alunni di devono portare da casa), carta per fotocopiatrici… Si vantano di quello che stanno facendo, quando si sono ridotti, in un mese, a fare quello che poteva essere fatto durante tutti questi mesi di blocco, senza arrivare affannati a rincorrere quella che poi è diventata l’ennesima emergenza. Ma questi che pensavano, che il lockdown fosse un’enorme vacanza generale di Stato? Tutti a casetta a godersi una pausa? Il lockdown ha bloccato l’Italia, ok, ma chi avesse avuto non dico un minimo di lungimiranza, ma di media intelligenza (e chi governa si presuppone che ne sia dotato), avrebbe dovuto pensare ad anticipare la soluzione di problemi che via via si serebbero inevitabilmente presentati, non attenderli come degli idioti. Ancora sono convinti che all’estero ci prendano da esempio? Poveracci. Questi grandissimi “statisti” farebbero quasi tenerezza, se i soldi pagati non fossero quelli che dovremmo restituire noi e le generazioni future (secondo il famoso detto “fare il … con il c*lo degli… Leggi il resto »

Virna Liverani
Virna Liverani
4 Settembre 2020 18:32

Ciao Nicola, ci provo anche qui e scusami se ti stresso ma sei uno dei pochissimi giornalisti di cui mi fido. Nelle ultime 2 Zuppe hai sottolineato la preoccupazione per l’aumento ,seppur minimo ,delle terapie intensive, ovviamente condivido il pensiero sui contagi e NON malati come ci vogliono far credere. Ebbene leggo sul quotidiano Libero (e non sul Falso Quotidiano)l’intervista al prof. Massimo Clementi il quale rivela un aspetto inquietante proprio sulle terapie intensive.
Mi piacerebbe che tu potessi approfondire questa notizia. Te ne sarei veramente grata!
Un abbraccio

Utnapishtim
Utnapishtim
4 Settembre 2020 17:08

Arcuri, se lo conosci lo ignori. Abbiamo un nuovo rodomonte nel teatrino dei pupi.