Zuppa di Porro: rassegna stampa del 2 settembre 2019

Contrordine grillini: non sono più pidioti

Condividi questo articolo


00:00 BisConte, senza vice. Beppe Grillo ha convinto il Pd. C’è da piangere.

01:40 Conte, guru per quelli del Fatto

04:44 Contrordine grillini: non sono più pidioti

06:16 Conte, un uomo per tutte le stagioni. E Alberto Mattioli sulla Stampa insulta Del Debbio per l’intervista a Matteo Salvini. Ma perché?

10:08 Barconi Ong, Concita De Gregorio è per gli sbarchi

11:00 Cuneo fiscale, i numeri del Sole 24 Ore. Roba assurda!

12:30 La destra vola in Germania. Ma ai giornaloni non piace.

13:07 Gli assurdi dazi Usa: bel pezzo di Rampini.


Condividi questo articolo


18 Commenti

Scrivi un commento
  1. I grillini non sono più pidioti, adesso festeggiano sono per la cannabis si comprano le canne e vanno a pescare. Non devono fare nulla devono solo dire si!
    Tanto il conto lo pagano sempre gli italiani.

  2. Sono una donna, mai mi spaccerei per un uomo già che ce ne son troppi di stolti ideologizzati che invece d’usare quel poco cervello che Dio con pietà gli ha dato, preferiscono odiare insensatamente chi non è di bassi istinti ed ha cervello tanto.
    L’onestà è una prerogativa che l’ideologizzato non possiede, egli viaggia su un binario unico e nemmeno è capace di guardare dai finestrini e veder quel che accade attorno capendolo un poco, almeno.
    I grillazzi sono emanazione della sinistra, becerume da bassifondi; gente che ha bisogno di usare la parola: regalo, regaliamo a tutti, imbonendo i più deboli d’intelletto con, forse, il vizio di fregare lo Stato. Gente incapace e stolta che si mette coi peggiori e si lascia suicidare invece d’avere un sussulto di dignità e dire ai sinistri: siete perdenti e non potete pretendere.
    Il mio amico Salvini non si è dato nessuna zappa sui piedi, egli è più che sereno assieme a tutti i leghisti già che ha fatto arrivare alla luce del sole le trappole grillazze, le anime lerce e traditrici, con somma gioia di tutti noi che abbiamo avuto sollievo nel vedere cadere nel WC i grillazzi.
    Vedremo presto chi dei tanti sarà quello acclamato, non crede?

  3. questo ennesimo governo frankenstein è composto da due forze che non andavano daccordo su niente.
    Tranne una cosa: le tragiche politiche ambientaliste!
    Prepariamoci ad un bombardamento di catastrofismo, innalzamento di tributi e tasse, incentivi a salvifiche pratiche ambiental-religiose…
    Saranno anni di fame e stenti

  4. Mi domando: se improvvisamente e miracolosamente gli ex pidioti non hanno più la faccia come il c…, non sarà perchè ora i pentastellari che si preparano a pappacicciare con loro, condividono le gioie che fecero esclamare ad un tal Fassino: ABBIAMO UNA BANCA ??? Sicuramente la userebbero solo per il microcredito e la finanzierebbero con i tagli dei loro stipendi e non più con imu ed ‘irpef sull’imu !!!!!!!

  5. Quello che sta succedendo, non nei fori imperiali, ma solo tra due palazzi romani come il Chigi e il Nazareno mi porta alla memoria un simile romano.
    Durante la presenza delle truppe amricane a Roma, la piscina dello stadio Flaminio fu riservata a loro, e noi poveri amatori della Romana di Nuoto dovemmo arrangiarci. La mia soluzione fu di nuotare nel biondo Tevere fino a che un giorno mi passó velocemente qualcosa che doveva essere un regalo della Cloaca Massima, senza commenti di giornali e di una televisine che ancora non c’era.

  6. Il “bello” della storia dei “vicepremier”, non è tanto che non si capisce quali siano le sue prerogative, o che tale figura non sia prevista né nella Costituzione, né in qualche legge e che, di fatto, sia una carica inesistente, come quella del Presidente Emerito (che in realtà è solo un Senatore a vita che qualcuno del PD potrebbe, soggettivamente e a titolo personale, definire “emerito”).

    No! La cosa veramente divertente, è che la parola “vice-premier”, suggerisce l’idea che il “vicepremier” possa fare le veci del premier, un po’ come il Presidente del Senato è la 2^ carica dello Stato e fa le veci del Presidente della Repubblica nel caso questo, per esempio, esca a comprare le sigarette e non torni più. Ma se i “vicepremier” sono 2, chi è che fa il “vice”? Insomma, questo titolo di fantasia, non ha nemmeno una sua perversa logica!

  7. Gentile Porro,
    mi permetta un piccolo appunto per chi da mesi non ha capito un tubo.
    Salvini non ha perso, l’ha messo in quel posto a tutti voi che siate grillazzi o sinistri oppure tontoloni.
    Se Di Maio si farà fagocitare e partirà il governo degli idioti, ne vedremo delle belle con la Lega che ha in mano ben 11 commissioni dove gli iter delle approvazioni dei provvedimenti passeranno tramite le forche caudine leghiste, alla camera: Bilancio – Ambiente – Trasporti – Attività Produttive – Lavoro.
    al senato: Finanze – Affari Costituzionali – Giustizia – Difesa – Istruzione – Agricoltura.
    Ditemi voi, se non siete ideologizzati e sapete qualcosa di come funziona il parlamento , se Salvini ha perso.
    Per un anno ancora lui e Lega deterranno il potere commissioni dove faranno vedere i sorci verdi ai giallorossi non dando benestari a far partire le idiozie che senz’altro i due metteranno in campo, facendo legittimo ostruzionismo già che i regolamenti lo prevedono!!!
    Hanno perso grillazzi e sinistra che è abbonata alle bastonature.
    Non per niente la prima richiesta dei rossi sinistri è stata quella di togliere con forza, forza non legge, le commissioni in mano Lega. Loro sanno quali grovigli possono produrre tali commissioni, sono maestri d’annosa ed annosa storia in – fermi grovigliosi – del paese.
    Eppure, se si conoscono i fatti, anche i più scarsi vedrebbero la vittoria di Salvini, altro che perdente, li ha messi tutti, dall’inizio dell’avventura, a 45°.
    I leghisti sanno che non si può fare affidamento sugli eletti che vanno e vengono, tradiscono e s’innamorano, tradiscono e scelgono traditori uguali loro.
    Una vittoria che non si può far passare sotto silenzio, grazie Salvini, grazie Lega.

    • Mio caro amico leghista non sei intellettualmente onesto da ammettere che mr. Selfini si è dato la zappa sui piedi da solo,che poi possa ancora dare fastidio per un anno ci può stare ma dopo ce lo saremmo tolto dai ballons per un po’. Purtroppo l’ intelligenza non si compra con qualche slogan. Ti auguro buona Vita e buona opposizione.w 5 stelle!

      • carlottacharlie ha ragione, chi la pagherà, e cara, sono i 5s.
        Pensano che questo accordo li salverà dalla caduta libera in cui si trovava, ma non farà che accelerare la discesa definitiva.
        Prima o dopo, il conto gli verrà presentato, non possono scappare per sempre.
        i 5s non se ne sono accorti, ma prima sono stati cannibalizzati da un Matteo e adesso si sono gettati nelle fauci dell’altro.
        parli di onestà intellettuale degli altri? inizia a guardarti allo specchio e a non credere a tutto ciò che scrivono i giornali di parte … ma non ci si può aspettare altro da chi riesce solo a scrivere post offensivi contro chi non la pensa come lui, quando non si hanno argomenti, si offende per dare peso alle proprie opinioni.

  8. Buondí a tutti (si fa per dire). Fermo restando che la votazione sulla piattaforma rappresenta una pagliacciata vera e propria mi chiedo : ma qualcuno di voi crede per davvero che il destino del nostro paese possa essere vincolato all’esito di una votazione on line? Già era tutto deciso da tempo, e l’idea che io cittadino elettore debba subire questi complotti mi fa incavolare di brutto. Non sarà oggi né domani ma prima o poi si voterà e ne vedremo delle belle. QUESTO SI CHE È REGIME.

    • Ma è completamente fuori di testa. Secondo me non sta bene e dico sul serio. Secondo me è una persona molto arrabbiata. La rabbia si manifesta in tanti modi. Mike Tyson la manfestava nella box ed era dotato di talento. Altri, meno dotati di talento, non emergono. Grillo la manifesta nell’eloquio e nel sarcasmo parsossistico e in questo ha talento.

    • Tu che sei del M5S, come lo giustifichi l’inciucio con il PD? Sicuramente avrai tante ed oltremodo etiche ragioni per farlo. Ma il M5S, già colato a picco nelle elezioni e nei sondaggi, non si riprenderà mai più. Questo è un dato di fatto, su cui naturalmente non sarai d’accordo, ma ciò non toglie che sia un fatto. Il M5S si è dimostrato un partito… ops… “movimento” (voi ci tenete a queste cavolate), di poltronari. E guarda che per “poltronari” non intendo Di Maio, o Fico, o Conte e le altre famose e note teste di punta. No no… i POLTRONARI, sono tutto quell’ammasso informe di Deputati e Senatori M5S totalmente sconosciuti, che nessuno sente mai nominare e che fino all’altro giorno erano o disoccupati, o precari, o finte partite IVA e che hanno vinto alla “Lotteria del entra in Parlamento”. Di Maio, Grillo e gli altri “leader” del M5S, hanno semplicemente salvato il salvabile: se non avessero “deciso” di fare l’inciucio e se avessero deciso di essere coerenti, quel miracolato ammasso informe avrebbe semplicemente trasmigrato nel PD o sarebbe andato nel gruppo misto. E avrebbe comunque fatto l’inciucio. Ma così, il M5S si sarebbe disintregrato. Questo è, nella sua squallida semplicità.

  9. Gentile Nicola è proprio una zuppa di idiozie senza capo né coda. Non è meglio evitare queste cose che creano solo confusione scambiando titoli, e sappiamo come questi sono fatti, come articoli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *