Commenti all'articolo La capitana tedesca, nuovo idolo della sinistra

Torna all'articolo
Avatar
guest
31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ALBERTO MAZZEO GIANNONE
ALBERTO MAZZEO GIANNONE
30 Giugno 2019 17:30

Nelle interviste,sia i politici sinistroidi che i loro ammiratori,sono sempre con volti rabbiosi,pieni di acredine,ma è possibile che ancora non hanno digerito che l’attuale Governo Italiano è stato eletto dal popolo sovrano?Questo sarebbe il partito democratico o la sinistra italiana? Di che?Ma queste persone hanno capito che si sono recati salendo e vivendo su una nave olandese e,quindi,sono saliti su territorio olandese di un paese,cioè,europeo ma che disconosce la sua nave,la sua bandiera e rifiuta i migranti?Che testimonianza hanno o stanno dando questi rappresentanti del popolo italiano,specie poi se la nave ha speronato la motovedetta della Guardia di Finanza italiana che tentava di impedire l’attracco correndo il rischio di venire investita e di essere schiacciata contro la banchina con militari“LAVORATORI”italiani,per di più con a bordo parlamentari italiani?Ma che blaterano questi comunistoidi da sempre nemici del popolo,che vengano anch’essi processati.Che si vada a votare sùbito per dimostrare cosa ne pensano gli italiani e che ogni partito si presenti da solo,come nelle europee,così da dimostrare ciascuno il suo vero peso e poi,semmai,fare delle alleanze se necessarie per governare.Che ogni attuale ministro faccia la sua parte e chi scontento lasci e se ne vada.Non se ne può più!

Ivano
Ivano
28 Giugno 2019 15:54

Potrebbe nascere una serie dedicata ai bagnini della sx.. SeaWatch, dove i vari cessi ideologizzati si lanciano in salvataggi ed attracchi di clandestini… Anche se preferirei la versione reale del gioco in scatola affonda la flotta…

Giorgio
Giorgio
28 Giugno 2019 12:19

Dare la cittadinanza , per quanto onoraria, all’equipaggio della sea watch, incoraggiare il comandante (pardon la) della nave e’ apologia di reato o no?. E se lo e’, lo e’ anche per i parlamentari imbarcati o no? Che silenzio assordante della Magistratura!

honhil
honhil
28 Giugno 2019 11:01

L’Olanda degli extracomunitari se ne catafotte. E se ne catafotte anche di quel «“Non possiamo più aspettare”, di cui quella Ong parla. Tuttavia restando forse in attesa di conoscere l’esito dell’esposto che la stessa Ong ha presentato alla Procura di Agrigento per “valutare la condotta delle autorità”». (?) O è tracotanza o la Ong e pure l’Olanda sanno dove dorme la lepre (ideologica). Come sanno che la quinta colonna è sempre pronta a compiere ogni possibile sabotaggio. Tertium non datur. Adesso, però, alla procura di Agrigento non le resta che giocare a carte scoperte. Poiché è impensabile che possa ancora continuare a celarsi dietro il ventaglio… degli sviluppi. Ma si è mai vista una procura che conta i reati che un crimine in corso sta inanellando, e, invece di intervenire, se ne sta alla finestra con vista su un’infinita altra gamma di possibili reati? Adesso, ad ogni modo, è tutto chiaro. Non manca neppure il coup de théâtre. Così non le resta che mettere, uno dietro l’altro, dentro il baccello del codice penale tutti gli articoli di legge che quella capitana ha trasgredito. E sono una carrettata. E ciliegina sulla torta delle mille trasgressioni, la procura di Agrigento, dovrà dare pronta risposta a quell’esposto presentato contro lo Stato italiano che non si piega ai capricci della tedesca Carola Rackete, la… Leggi il resto »