Commenti all'articolo Lombardia sì, Campania no: la follia delle zone rosse

Torna all'articolo
guest
127 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Michele Abatescianni
Michele Abatescianni
12 Novembre 2020 12:54

Tutti i decessi, che si sono verificati fino al 2019 per sindrome influenzale, da quest’anno saranno attribuiti a questo virus griffato. Quindi assisteremo alla morte, per sempre del vecchio virus che metteva a letto milioni di italiani, con febbre anche a 38°. Oggi bastano 37°,5 , per mandare nel panico tanta gente che potrebbe e dovrebbe restare a casa e che invece manda in tilt, i pronto soccorso. Poiché ogni anno si presenterà la sindrome influenzale , attribuiranno i decessi al covid19. Quindi, Habemus Virus Aeternum. Che furbata!

Nella
Nella
6 Novembre 2020 11:43

@Nedo Micci…la battuta di Storace me l’ero persa, forse.xch a quei.tempi avevo 2.bimbe.piccole da crescere…

Nella
Nella
6 Novembre 2020 11:37

@Andrea ma che niente niente hai pensato di spaventarmi col.CARCERE O MULTA FINO A 6.000 euro….mi spiace x te ma hai TOPPATO ALLA GRANDE ….galera + galera meno CHISSENEFREGA!!!!! penso che tu non abbia nipoti o figli a cui durante le ore scolastiche cominciano a far loro il lavaggio.del cervello
..e poi parliamo.male dell’Islam….

Andrea
Andrea
6 Novembre 2020 8:58

CARCERE: reclusione fino 18 mesi o multa fino a 6.000 euro per chi istiga a commettere o commette atti di discriminazione fondati “sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere o sulla disabilità”; carcere da 6 mesi a 4 anni per chi istiga a commettere o commette violenza per gli stessi motivi; reclusione da 6 mesi a 4 anni per chi partecipa o aiuta organizzazioni aventi tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per gli stessi motivi.

Nedo Micci
Nedo Micci
6 Novembre 2020 8:48

Caro Nicola…poi ti capita di leggere queste parole del ministro Speranza : ” E’ SURREALE CHE ANZICHE’ ASSUMERSI LA PROPRIA PARTE DI RESPONSABILITA’ , CI SIA CHI FACCIA FINTA DI IGNORARE LA GRAVITA’ DEI DATI DEI PROPRI TERRITORI ” . Cosi’ come diceva Arbore in una pubblicita’ a favore della birra…meditate, gente , meditate…ovvero…le chiacchiere stanno a zero . Se poi vogliamo fare come qualcuno che ne I Promessi Sposi diceva che la peste non c’era…liberissimi di pensarlo. P.S.Ieri sera alle Molinette di Torino per le ambulanze ci voleva il semaforo.

marco
marco
6 Novembre 2020 8:25

…riflessione….perchè adesso si può fare una chiusura differenziata utilizzando un calcolo cervellotico di 21 e dico 21 parametri mentre a marzo c erano regioni che dovevano e potevano essere chiuse evitando il diffondersi del contagio a fronte di regioni con 0 o pochi pazienti????scusate ma non capisco