Commenti all'articolo No vax, il vero flop è del giornale unico del virus

Torna all'articolo
Avatar
guest
250 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Nemesix
Nemesix
6 Settembre 2021 1:46

La scienza medica ortodossa ha adottato la teoria dei germi ma prima ancora ha adottato l’uso dei vaccini antivaiolo senza nessuna prova scientifica.

Usano farmaci contro i germi cattivi e poi inoculano virus o frammenti di essi dicendo che servono ad evitare malattie?
Questa medicina ortodossa ha una doppia personalità soffre di schizofrenia.
Dicono che hanno debellato le malattie infantili grazie ai vaccini ma come è possibile se i neonati il sistema immunitario non lo hanno?

Il covid19 non ha ancora colpito i bambini dopo due anni di pandemia globale? Come è possibile nei soggetti fragili come i bambini?
Sono bravi a fare spot……

Nemesix
Nemesix
3 Settembre 2021 15:06

Pfizer sapeva: il suo vaccino può essere letale. EMA complice di questo crimine contro l’umanità.

“I dati di Pfizer sugli animali facevano chiaramente presagire i seguenti rischi e pericoli:
– coagulazione ematica post vaccinale, potenzialmente in grado di provocare attacchi cardiaci, ictus e trombosi venosa.
– gravi danni alla fertilità femminile
– gravi danni ai neonati allattati al seno
– tossicità cumulativa dopo iniezioni multiple….”

Antonio
Antonio
3 Settembre 2021 9:26

PER HERMES. Nel mio post di ieri sera ho messo in luce quella che per me e’ il disegno di salvini.
Non e’ che gli altri non lo facciano, ma se mi permetti, il tuo errore e’ non aver argomentato o discusso il mio pensiero. Ti faccio un esempio: se io dico che l inter ha vinto lo scudetto per questo motivo, tu non puoi rispondermi ma la juve ne ha vinti tanti prima, oppure se dico che l inter ha fatto triplete tu non puoi rispondermi ma il milan ha vinto 7 champions e l inter no. Si chiama benaltrismo (molto usato dai politici) a una domanda o argomentazione si evita di rispondere ma si svia con un altra domanda o altro tema.

Cristina
Cristina
3 Settembre 2021 7:26

Bruttissimo segno l’aumento dei lavoratori dipendenti e la diminuzione degli autonomi. L’URRS sempre più vicina