in

Siamo alle minacce: “Se cade Draghi, governo militare”

Rassegna stampa del 29 luglio 2021

Dimensioni testo

Zuppa di Porro.

00:00 Buongiorno ai commensali.

00:15 Non ci posso credere. Oggi bisogna partire da pagina 23 della Stampa, ultime due righe di Marcello Sorgi, per capire dove siamo: se malauguratamente dovessero far cadere Draghi, scrive il giornalista democratico, Mattarella non potrebbe che mettere un governo elettorale, forse persino militare. “A mali estremi, estremi rimedi”. Stiamo impazzendo?

05:10 La morte di Giuseppe De Donno, storia incredibile. Da leggere l’ipocrisia di Gramellini sul Corriere e il pezzo di Giordano su La Verità.

07:05 Vaccini, parla Mattarella e i giornali applaudono.

09:00 Per Cerasa serve una super alleanza tra Mattarella e Draghi contro le “sciocchezze” di Cacciari. A proposito di Cacciari, da leggere l’intervista di Rico su La Verità e Freccero sulla Stampa.

10:00 Decreto sulla scuola e trasporti, il governo attende. E si cerca un compromesso.

12:15 Vaccini, tutti tirano per la giacchetta Anthony Fauci. Ieri ha detto che la contagiosità di un vaccinato è pari a quella di un non contagiato. Ma non c’è nulla da esultare: sta rimettendo la mascherina.

15:00 Parola ai commensali.

16:30 Sequestrato il telefonino di Presta: cercano le chat con Renzi.

17:40 Escono i risultati di Facebook: sono numeri incredibili. In tre mesi ha fatto utili per 10,4 miliardi di dollari.

19:00 Da leggere il WSJ sull’atteggiamento della Fed nella politica monetaria.

20:25 Parola ci commensali.

#rassegnastampa29luglio