Commenti all'articolo Strage mancata. Ma per i buonisti non è terrorismo

Torna all'articolo
Avatar
guest
59 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ancoraparli
ancoraparli
23 Marzo 2019 13:38

TRANQUILLI COMPAGNI, TANTO POI DIAMO LA COLPA A SALVINI danno fuoco agli autobus con 50 bambini dentro? stuprano e fanno a pezzi le ragazzine? complottano attentati? rubano, spacciano, ammazzano, molestano, aggrediscono, occupano le case? è colpa di salvini! perchè, come è noto, è lui che queste canaglie le ha fatte entrare illegalmente in italia, è lui che scende in piazza per i loro diritti (e mai per i loro doveri) attraendone sempre di più, è lui che li assolve in tribunale, è lui che li tira fuori di galera 5 minuti dopo il crimine, è lui che li mantiene coi soldi dei contribuenti per non fare un ***** tutto il giorno, è lui che con la scusa della solidarietà fa fare affari alla mafia dell’accoglienza sua complice per poi fregarsene della loro sorte lasciando che vaghino senza meta per le nostre città a fare quello che vediamo..capito la logica?la colpa non è di chi ha voluto e favorito tutto questo, cioè loro, ma di chi vi si oppone! e perchè? perchè fomenta l’odio!! uno solo perchè cerca di porre un freno a questa follia facendo come farebbe un buon padre di famiglia che difende casa sua e la sua famiglia da balordi e molestatori di moglie e figlia, è poi responsabile delle loro malefatte perchè questa opposizione sarebbe un fomentare… Leggi il resto »

ferdianando gallozzi
ferdianando gallozzi
22 Marzo 2019 9:47

LA SINISTRA HA RAGIONE.
Solo chi è in malafede non può vedere che la sinistra ha ragione. Vi siete mai chiesti perché questo senegalesa ha fatto cio che ha fatto?? Si certo, aveva ottenuto la cittadinanza italiana e aveva sposato una italiana con cui ha fatto due figli e aveva un lavoro e voi pensate che ciò possa bastare?? Lui voleva e vuole di più. Se solo noi lo avessimo eletto primo ministro al posto Conte o fatto Prsidente della Repubblica al posto di Mattarella e gli avessimo consegnato il potere assoluto saremmo stati tranquilli e non sarebbe successo nulla. Quindi la colpa è solo nostra e fa bene la sinistra a lottare per i diritti di questi deleritti che aspirano solo a fare dell’Italia un loro feudo da dominare. Si ci sarebbe qualche controindicazione ma la PCE sarebbe assicurate e, soplrattutto LA GIUSTIZIA trionferebbe.
PS. non riesco a correggere gli errori di scrittura. Scusate.

Tommaso
Tommaso
21 Marzo 2019 21:04

Gentile e stimato dr. Porro, ho quasi sempre condiviso tutto quanto da lei affermato nelle varie rubriche giornaliere, ma non posso certo condividere quanto da lei affermato oggi a proposito di Salvini, che giustamente il parlamento ha deciso di non essere d’accordo (e dovrebbe non esserlo per ogni membro dello stesso, benché inquisito, almeno fino a fine legislatura, se veramente si vuole salvare la democrazia) a fargli subire un processo. Sappiamo bene con quali giudici e giudizi e con quali pretestuosi reati addotti, che avrebbero comunque finito per infangare, se non condannare, visto l'”azzeccagarbuglismo” imperante da sempre nelle varie aule di giustizia, da decenni ed ancor più e per motivi politici da qualche tempo (per esempio, vedasi la storia giudiziaria di Berlusconi per farsene un’idea) il nostro ministro dell’interno e contribuito, questo è stato ed è lo scopo precipuo di sempre degli antidemocratici Pd e di tutta la varia sinistra per fortuna oggi all’opposizione (sperando che lì rimangano per sempre), a far cadere il nostro governo giallo-verde appena insediato. Quindi non avendo Salvini spasimato tanto per farsi sottoporre al pregiudizio di una giustizia politicizzata, di cui io non mi fiderei neanche per una semplice diatriba tra amici, secondo Porro dunque e per questo solo fatto non può Salvini dirsi innocente perché non c’è stato processo. Bella filosofia la sua che… Leggi il resto »

Emilio
Emilio
21 Marzo 2019 20:39

Spero di non avere mai un contenzioso con g.erman, Ivano e Paolo Cignetto, non ho mai visto tanta rabbia concentrata in delle persone! Porro conosce la storia, spero che scriva un reportage su cosa è stato il nazifascismo, visto che si moltiplicano i casi di amnesia in questo paese pervaso dall’odio.
Grazie

Vittorio Fontanelli
Vittorio Fontanelli
21 Marzo 2019 20:31

Porro sei uno dei pochissimi giornalisti Italiani senza prgiudizi e con le idee chiare. Sei una boccata di aria fresca in mezzo al miasma di imbecillità di tutti i programmi di attualità politica che hanno invaso i canali TV Italiani. Ti parlo da gli Stati Uniti dove il cancro del buonismo e del miopismo analitico hanno invaso i media Americani. Ti guardo tutti i giorni. Grazie del tuo contributo alla sanità mentale. Keep up the good work.

Marella
Marella
21 Marzo 2019 19:38

Il punto è uno solo, secondo me molto semplice:si tratta del rapporto maggioranza/minoranza!
Al momento in cui l’Italia fosse invasa da stranieri che oltretutto hanno un tasso di riproduzione molto superiore al nostro, il gioco sarebbe fatto: loro al governo con le loro “leggi” e le loro “usanze” voterebbero per i loro rappresentanti e a noi non rimarrebbe che subire!! L’Italia non sarebbe più il nostro paese ma un paese di conquista con l’invasore che detta legge…dell’Italia rimarrebbe solo il nome! Ho scritto tutto al condizionale/congiuntivo sperando con tutto il cuore di avere torto!