in

Strage mancata. Ma per i buonisti non è terrorismo

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 21 marzo 2019.

00:00 Poteva essere una strage. Un autista di origine senegalese prova ad ammazzare 51 bambini. La verità è dura e scomoda: nonostante avesse un lavoro, questo pazzo ce l’aveva con gli italiani. Ma i buonisti evitano di parlare di terrorismo. Repubblica inizia il suo commento citando il caso del suprematista. Come a dire: “pari e patta”…

03:00 Caso Diciotti, Salvini si commuove ed evita un ingiusto processo grazie anche al vecchio centrodestra.

04:05 Nel giorno in cui salvano Salvini, i grillini espellono De Vito. Occhio ai titoloni e alle condanne. Ci sarà del malaffare, ma leggendo le carte dell’inchiesta non mi sembra che le prove siano così evidenti.

09:48 Lastoria di Luxottica raccontata da Del Vecchio al Figaro.

10:58 La mediazione democristiana per salvare Orban nel partito popolare. Allora non è un novello Hitler…

Condividi questo articolo
  • 9K
    Shares

59 Commenti

Scrivi un commento
  1. TRANQUILLI COMPAGNI, TANTO POI DIAMO LA COLPA A SALVINI

    danno fuoco agli autobus con 50 bambini dentro? stuprano e fanno a pezzi le ragazzine? complottano attentati? rubano, spacciano, ammazzano, molestano, aggrediscono, occupano le case? è colpa di salvini! perchè, come è noto, è lui che queste canaglie le ha fatte entrare illegalmente in italia, è lui che scende in piazza per i loro diritti (e mai per i loro doveri) attraendone sempre di più, è lui che li assolve in tribunale, è lui che li tira fuori di galera 5 minuti dopo il crimine, è lui che li mantiene coi soldi dei contribuenti per non fare un cazzo tutto il giorno, è lui che con la scusa della solidarietà fa fare affari alla mafia dell’accoglienza sua complice per poi fregarsene della loro sorte lasciando che vaghino senza meta per le nostre città a fare quello che vediamo..capito la logica?la colpa non è di chi ha voluto e favorito tutto questo, cioè loro, ma di chi vi si oppone! e perchè? perchè fomenta l’odio!! uno solo perchè cerca di porre un freno a questa follia facendo come farebbe un buon padre di famiglia che difende casa sua e la sua famiglia da balordi e molestatori di moglie e figlia, è poi responsabile delle loro malefatte perchè questa opposizione sarebbe un fomentare l’odio.in realtà questi infami fanno queste cose proprio perchè consapevoli dell’impunità che la nefasta stramaledetta cultura di sinistra gli garantisce da sempre,altro che fomentare odio. è sconfortante vedere come la calunnia, la menzogna,la mistificazione e il sistematico ribaltamento della realtà dopo 80 continui ad essere il marchio di fabbrica di questa gente, alla faccia delle fasulle svolte socialdemocratiche che fanno finta di fare da 30 anni. il loro modello di fomentamento dell’amore invece sono le scritte sui muri di mezza italia che incitano a sparare, ammazzare e torturare salvini, la sua famiglia e chi lo vota, deliri dai quali queste merde non mi risulta abbiano mai preso le distanze, che armano la mano di quei bastardi delinquenti ben più di qualsiasi dl sicurezza.
    il loro vergognoso autoassolvimento, parafrasando wanna marchi si potrebbe interpretare così: “che colpa ne ho io se ho venduto lo ius soli e il multiculturalismo a qualche milione di imbecilli e ci hanno pure creduto??”
    ma grazie a dio vanna marchi alla fine è finita in galera,non fa più danni e alle sue balle ci crede sempre meno gente. non vi ricorda qualcosa del genere successo a partire dal 4 marzo???

  2. LA SINISTRA HA RAGIONE.
    Solo chi è in malafede non può vedere che la sinistra ha ragione. Vi siete mai chiesti perché questo senegalesa ha fatto cio che ha fatto?? Si certo, aveva ottenuto la cittadinanza italiana e aveva sposato una italiana con cui ha fatto due figli e aveva un lavoro e voi pensate che ciò possa bastare?? Lui voleva e vuole di più. Se solo noi lo avessimo eletto primo ministro al posto Conte o fatto Prsidente della Repubblica al posto di Mattarella e gli avessimo consegnato il potere assoluto saremmo stati tranquilli e non sarebbe successo nulla. Quindi la colpa è solo nostra e fa bene la sinistra a lottare per i diritti di questi deleritti che aspirano solo a fare dell’Italia un loro feudo da dominare. Si ci sarebbe qualche controindicazione ma la PCE sarebbe assicurate e, soplrattutto LA GIUSTIZIA trionferebbe.
    PS. non riesco a correggere gli errori di scrittura. Scusate.

  3. Gentile e stimato dr. Porro, ho quasi sempre condiviso tutto quanto da lei affermato nelle varie rubriche giornaliere, ma non posso certo condividere quanto da lei affermato oggi a proposito di Salvini, che giustamente il parlamento ha deciso di non essere d’accordo (e dovrebbe non esserlo per ogni membro dello stesso, benché inquisito, almeno fino a fine legislatura, se veramente si vuole salvare la democrazia) a fargli subire un processo. Sappiamo bene con quali giudici e giudizi e con quali pretestuosi reati addotti, che avrebbero comunque finito per infangare, se non condannare, visto l'”azzeccagarbuglismo” imperante da sempre nelle varie aule di giustizia, da decenni ed ancor più e per motivi politici da qualche tempo (per esempio, vedasi la storia giudiziaria di Berlusconi per farsene un’idea) il nostro ministro dell’interno e contribuito, questo è stato ed è lo scopo precipuo di sempre degli antidemocratici Pd e di tutta la varia sinistra per fortuna oggi all’opposizione (sperando che lì rimangano per sempre), a far cadere il nostro governo giallo-verde appena insediato. Quindi non avendo Salvini spasimato tanto per farsi sottoporre al pregiudizio di una giustizia politicizzata, di cui io non mi fiderei neanche per una semplice diatriba tra amici, secondo Porro dunque e per questo solo fatto non può Salvini dirsi innocente perché non c’è stato processo. Bella filosofia la sua che porta acqua solo ed esclusivamente al mulino dei nemici forcaioli antitaliani sempre pronti a far impiccare un avversario e nemico politico colpevole e soprattutto non colpevole di cui non vedono l’ora di sbarazarsene con ogni mezzo per avere la strada libera da ogni ostacolo al raggiungimento del potere. Questo era un giudizio che a mio modesto parere non doveva assolutamente essere richiesto, ancorché per rispetto della volontà popolare.

  4. Spero di non avere mai un contenzioso con g.erman, Ivano e Paolo Cignetto, non ho mai visto tanta rabbia concentrata in delle persone! Porro conosce la storia, spero che scriva un reportage su cosa è stato il nazifascismo, visto che si moltiplicano i casi di amnesia in questo paese pervaso dall’odio.
    Grazie

  5. Porro sei uno dei pochissimi giornalisti Italiani senza prgiudizi e con le idee chiare. Sei una boccata di aria fresca in mezzo al miasma di imbecillità di tutti i programmi di attualità politica che hanno invaso i canali TV Italiani. Ti parlo da gli Stati Uniti dove il cancro del buonismo e del miopismo analitico hanno invaso i media Americani. Ti guardo tutti i giorni. Grazie del tuo contributo alla sanità mentale. Keep up the good work.

  6. Il punto è uno solo, secondo me molto semplice:si tratta del rapporto maggioranza/minoranza!
    Al momento in cui l’Italia fosse invasa da stranieri che oltretutto hanno un tasso di riproduzione molto superiore al nostro, il gioco sarebbe fatto: loro al governo con le loro “leggi” e le loro “usanze” voterebbero per i loro rappresentanti e a noi non rimarrebbe che subire!! L’Italia non sarebbe più il nostro paese ma un paese di conquista con l’invasore che detta legge…dell’Italia rimarrebbe solo il nome! Ho scritto tutto al condizionale/congiuntivo sperando con tutto il cuore di avere torto!

    • Esattamente.
      Per questo le cose vanno fermate prima.
      Negli Usa sono ormai vicinissimi allo scenario che ipotizza, ed hanno già dichiarato palesemente di aspettare che un po’ di bianchi muoiano, per prendere definitivamente il potere.
      Gli sviluppi sono imprevedibili ed inquietanti.

      • mi sa che con la matematica avete il divieto d’ incontro…lolol..leggetevi i numeri dellre varie etnie nazionali…prima di fasciarvi la testa

        • Io con la matematica sono sempre andato molto d’accordo.
          Vuole una lezioncina sulle dinamiche demografiche, americane ed europee?
          Intanto le consiglio l’interessante intervista, uscita un paio di mesi fa, a Neill Ferguson.
          Le dinamiche di lungo termine sono importanti, più di quelle di breve solitamente.
          C’è chi le comprende, e chi no.
          La sinistra non le comprende mai. Non ha compreso i disastri economici di lungo termine delle sue teorie.
          Non ha compreso le dinamiche di lungo termine dell’irresponsabilità sessantottina, dalle pensioni regalate al mercato del lavoro, dal deficit al debito.
          Arrivano dopo, e pretendono di fare la lezioncina.
          Oggi la lezioncina gliela facciamo noi, senza il senno di poi, prima che distruggano tutto per l’ennesima volta.

  7. Fortuna che è finito tutto bene, ma vorrei vedere se questi buonisti avessero avuto sul bus i loro figli se ragionerebbero ugualmente cosi
    Ma è possibile che nessun extracomunitario abbia mai derubato, picchiato o violentato qualcuno di questi sinistri ?
    Se lo meriterebbero

    • Attenzione che la nostra magistratura democratica, in nome del principio costituzionale della libertà di espressione, potrebbe non gradire il suo pensiero.
      La psicopolizia è già all’opera.

    • beh ..io per decenza…NON DICO QUELLO CHE MERITERESTI TU..magari da parte di qualche balfo giovane di qualche mafietta locale …. ma sarebbe sempre troppo poco per individui della vostra specie…frustrati ..malvagi…cattivi e sopratutto…ignoranti…

  8. certo che non lo e’—solo i minus habrns intellettuali possono confobdere l’atto pazzesco di una persona ormai malata mentalmente con un atto terroristiico…poi se volete chiamare terrorismo tutti i reati commessi da stranieri…nne avete il diritto…poi pero’ no0n lamentatevi se vi chiamano razzisti…PS a proposito..il ragazzino che ha evitato la strage e’ egiziano..magari ora sara’ terrorista pure lui

    • Chi è terrorista è sempre disturbato mentalmente. Come sconclusionato mi sembra il suo commento.
      Del ragazzino che ha evitato la strage, non sappiamo ancora niente. Cosa centra col terrorismo?

      • centra dato che a leggere certi commenti….tutti gli stranieri sono terroristi e non integrabili..ecco quel ragazzino egiziano e musulmano..e si sa gia’ tutto di lui..non meniamo il can per l«aia…ha evitato una strage…

  9. Certo che no, hanno ragione i buonisti, è stata una benedizione del cielo e ora sperano addirittura che capiti anche a loro perché le benedizioni fanno sempre bene. Però ho l’impressione che quando capiterà a loro davvero, saranno molti meno a dire che non è terrorismo. Intanto se fosse per i buonisti quel tizio andrebbe capito, giustificato, perdonato; se fosse per me quel tizio andrebbe impiccato.

  10. Comunque nn si sta cogliendo il punto dirimente della triste storia,che spero porti il sequestratore nelle patrie galere fino alla fine dei suoi giorni,tanti o pochi che siano.
    Il punto,dicevo.
    I ragazzi che fino a ieri chiamavate “gretini”,si sono dimostrati “palle muniti” davanti al pericolo.
    Credo che il nostro futuro,anche se compirà azioni che noi anziani nello Spirito,riteniamo ad alto impatto sul nostro status quo e,come dei farisei cerchiamo di “conformarli” alla nostra miope visione.
    Diamogli credito a questa nuova leva che soltanto noi,i veri cretini,vorremmo sotto la campana di vetro del declino.

    • Fortunatamente non tutti i ragazzi sono “gretini”. E comunque i contesti sono diversi: questo é seŕio ed ha rischiato di essere tragico, l’altro, più che serio, é ludico (chi non farebbe sega a scuola, fosse anche per difendere le tartarughe delle Galapagos). Ahimè! Vizio “sinistro” mischiare le mele (i ragazzini del.bus) con le rape (i “gretini” ingenui o quantomeno poco acuti seguaci dell’ ecocretinismo ideologico).

      • Ma cambia il nastro al registratore,Valter!
        Sei tu che nn distingui una mela da una pera.
        Cosa c’entra “contesto ludico” o “tragico”.
        Io sto parlando di una generazione e qualcuno dei ragazzi scampati alla tragedia magari era anche tra i “gretini”.
        Ragioni come l’automobilista che odia i ciclisti e quando è ciclista odia gli automobilisti.
        Questo “teatrino delle parti” in cui conta soltanto l’attimo(ne passato,ne futuro),nn permette nessun approfondimento e si riversa in toto sulla parte più debole della società.
        L’unica differenza che si sta apportando in favore degli “itagliani” è uno sdoganamento dei loro vizi resi “socialmente accettabili” previa intolleranza verso lo straniero(povero)a mo di capro espiatorio.
        Nn stiamo parlando di un terrorista schedato che guidava un autobus rubato.
        Si sta parlando di una retorica securitaria che si scontra con una realtà dove uno con dei precedenti di abuso su minori e patente ritirata per ebrezza,portava un mezzo pubblico regolarmente assunto e con i datori di lavoro all’oscuro di un tal passato.
        Mi sa che se si dovesse dare atto ad una azione,invece che ingrossare il petto nell’attimo fuggente,e si facesse un controllo a tappetto di chi viaggia sulle strade si avrebbe una diminuzione drastica del traffico!
        Per restare in ambito italiano,ci si potrebbe ricordare della vicenda Schettino dove il famigerato “inchino” era prassi consolidata e da tutti conosciuta…ma tollerata…fino alla tragedia…
        Oppure il pilota tedesco che,per pene d’amore,precipitò con il suo aereo di linea carico di nn mi ricordò più,quante persone.
        Tantissime comunque.
        Cosa si potrebbe trarre di positivo da codesta fallita tragedia?
        Vogliamo dare la colpa al “negro” in quanto tale,oppure facciamo seguito ai controlli a tappetto?
        Scomettiamo,che dopo il rinforzare la retorica dell’invasore,nn si darà atto a nessun giro di vite super partes,senza discriminanti ma atto alla nostra sicurezza?
        Sarebbe troppo “oneroso” dal lato dei consensi politici.

    • > I ragazzi che fino a ieri chiamavate “gretini”,si sono dimostrati “palle muniti” davanti al pericolo.

      n=2. Che cosa ci dice dal punto di vista statistico, da un lato o dall’altro? Nulla.

      • Come,statisticamente,dare dei “gretini-cretini” alle decine di migliaia di ragazzi italiani che hanno sfilato(con il resto del Mondo)per il global strike for future,nn ha rilevanza.
        Comunque il mio pensiero esulava dal semplice “conteggio” delle teste.
        Come fossilizzare il movimento dei nostri giovani,ad un mero esercizio di “cervelli all’ammasso” che denotante una visione alquanto negletta di molti della mia generazione(includo chiunque vada dai 40 anni in su)sui propi eredi.
        Oggi,per esempio,a scuola di mio figlio ci sarà un workshop svolto su tutta la giornata (interagendo con le varie materie)incentrato sull’economia circolare.

  11. Leggo tanti articoli, tanti commenti e tante arrampicate sugli specchi.
    Una posizione comunque è chiara, lampante, indifendibile, insostenibile, ignobile: quella della sinistra, che è contro il popolo italiano, che invece dovrebbe rappresentare.

  12. da A TEMPO Rap sinfonietta in quattro movimenti (pag. 16).
    …da sempre il cosmopolitismo di massa crea premesse per bagni di sangue…auguri.
    https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  13. Io la vedo molto semplice: è in atto un’invasione che, come tutte le invasioni, trova nel territorio dei collaborazionisti, tali per stupidità, ovviamente, per interesse o per banale viltà. Infatti è più facile convincersi che il nemico non è tale che a risolversi a difendersene.Uno storico cui venivano chieste le ragioni della caduta dell’antica Roma ha risposto ” la cattiva gestione dell’immigrazione”. Il popolo lo ha capito benissimo e i risultati elettorali lo certificheranno.
    Carlo Marciano

  14. In realta’ – riconosciamolo – sbagliamo un po’ tutti per eccesso. Sbagliano i buonisti che difendono per principio ogni migrante e sbagliano coloro che per principio danno la colpa di tutto ai migranti. L’immigrazione e’ un problema complesso che va regolato e disciplinato con cura. L’integrazione e’ un problema complesso che comporta non solo diritti ma anche precisi doveri. Se non si troveranno strategie nuove capaci di distinguere i “buoni” dai “cattivi”, continueremo da una parte e dall’altra a fare colpevolmente di ogni erba un fascio, a dividerci tra coloro che pensano che gli “stranieri” siano tutti criminali e coloro che li descrivono tutti come angeli. E a soffrirne saranno sempre i piu’ deboli e gli innocenti, inclusi i tantissimi (non tutti) immigrati che vivono in Italia e ogni giorno lavorano e si impegnano per integrarsi (tra i bambini sequestrati c’erano anche figli di immigranti). Infelice e’ il paese che chiude il cuore e le porte in faccia al mondo e demonizza le differenze, ma infelice e’ anche il paese che non decide con regole chiare chi e come e a quali condizioni accogliere chi bussa alla propria porta.

    • condivido parola per parola..purtroppo siamo in pochi ad usare ancora il cervello…non va piu’ di moda..ora si ragiona di pancia

  15. Caro Porro, come mai nel tuo elenco di buonisti non compare mai il Vaticano,la CEI e lo stesso Papa Bergolio che pure sono la spina dorsale del buonismo internazionale e che condizionano fortemente le politiche e gli interessi degli italianai? La stessa critica vale per Salvine e la Meloni. Non siamo una Teocraziia ma una democrazia e chi inrerviene politicamente nella nostra vita politica devo poi sottoporsi al confronto Democratico che essa comporta. Vedrei un dibattito in TV tra il Santo padre e un buon sovranista. Escluderei Salvini che non ha dmostrato di essere molto brillante nei confronti con una buyonista come la Boldrini.

  16. Caro Porro, anche tu dici ca…te? Salvini non si è sottratto al processo ma il processo è quello fatto dal parlamento che è l’organo deputato a stabilire se un atto politico sia criminale o no. Il Parlamento fa le Leggi e i Giudici le devono solo applicare, quindi, il Parlamento è un organo giudicante SUPERIORE a quello della Magistratura. Questo presuppone un Parlamento composto da persone perbene che non proteggano i criminali e questo piuò essere un limiti ma questo limite c’è anche per i componenti della Magistratura che non dovrebbero essere politicizzati come invece, lo sono. Salvini sarbbe stato giudicato da giudici che hanno dto prova di comportamenti buonisti che si contrappongono alla politica di Salvini, del Governo voluto e votato dalla maggioranza degli italiani e a loro e solo a loro devono rendere conto

    • Quello che Lei dice è del tutto condivisibile.Sicuramente Salvini non avrebbe avuto problemi ad affrontare il processo,dato che tutto il procedimento era assurdo e avviato ad arte per creare difficoltà al governo.Solo che in Italia certa magistratura non è affidabile perchè politicizzata a senso unico e quindi bene ha fatto il parlamento a rendere nullo un procedimento avviato in maniera pretestuosa.

  17. Un momento, si legge che non hanno scoperto che il senegalese aveva la fedina sporca, perché si era messo in malattia. Ma stiamo scherzando? Allora uno si mette in malattia e non sai se è un delinquente o meno. Ma che razza di datore di lavoro è!!!

  18. Li conosciamo i buonisti. Io saprei come definirli e lo potete immaginare. Ma sono termini che non si possono utilizzare in quanto poco urbani e pure passibili di denuncia. Tuttavia credo che la definizione di “buonista” per una sinistra che strepita e manifesta istericamente solo per i diritti del clandestino (migrante secondo il loro lessico) e contro un immaginario fasciorazzismo, contenga un implicito riferimento ad un valore positivo, richiama la bontà d’animo, sentimento che la sinistra ostenta ma dietro il quale si cela l’odio del razzismo etico che la anima. O quantomeno lascia credere che costoro siano dei buoni samaritani, altruisti ma sprovveduti. Io comincerei a chiamarli non più “buonisti” ma, in ossequio al loro lessico politicamente corretto, “diversamente buoni” o “diversamente cattivi” . Chiunque abbia in merito definizioni alternative più incisive e legalmente ineccepibili è pregato di esternarle.

  19. Se ancora qualcuno cerca di derubricare un atto terroristico a tutti gli effetti significa soltanto che si sta comportando come negli anni ’70 del secolo scorso quando i soliti noti affermavano che i brigatisti, rossi ovviamente, “erano compagni che sbagliavano” Pertanto li ritengo fiancheggiatori a tutti gli effetti. D’altronde cosa possiamo aspettarci da determinati individui dei media che ieri hanno dipinto questo delinquente come “persona tranquilla” quando era già noto il suo curriculum delinquenziale.

    Ciò detto, sono in molti, compresi i vari sindachetti, responsabili imbelli di altre istituzioni locali e vari parlamentari, si dovrebbero interrogare se la concessione/regalo della cittadinanza italiana possa considerarsi vera integrazione. Ma ciò che maggiormente mi indigna della vicenda è l’inaudita violenza psichica e intellettuale subita dai bambini e dagli insegnanti. Argomento che pare nessuno voglia affrontare. Ai bambini praticamente è stata tolta l’innocenza e la spensieratezza della loro età anzitempo e agli insegnanti/accompagnatori è stata imposta la paura per il resto della vita. Parlo per esperienza personale nel caso degli accompagnati per tre episodi accaduti nel 1978 ai tempi delle brigate rosse.

    Occorre essere realistici e affermare che per oltre il 95%, e sono ottimista”, non esiste possibilità di integrazione e quindi smetterla per sempre con le sciocchezze di coloro che vengono definiti buonisti quando sono solo dei cretini senza possibilità di recupero.

  20. Visto che oramai per fare una strage non c’è più bisogno di uccidere nessuno (Traini docet), mi aspetto semplicemente, al netto di proclami, una condanna sulla falsariga di quella inflitta a Traini.
    Traini ha ferito 6 persone ed è strage, con l’aggravante razziale? Benissimo, allo a questo signore deve essere riservato lo stesso ragionamento. Né più, né meno.

  21. C’è un lato positivo nelle ultime vicende. Intanto il Senato ha respinto la ridicola e demenziale richiesta a procedere dei giudici siciliani che hanno sparato a lupara contro Salvini. Ieri abbiamo assistito in Senato al massacro della sinistra. La nave dei centri sociali comunisti è stata sequestrata e speriamo che resti sequestrata. La tentata strage del delinquente senegalese ha poi, spero, posto la pietra tombale sullo ius soli e sulla retorica dell’accoglienza. D’ora in poi lo “Ero straniero e mi avete accolto” del Vangelo di Matteo ci apparirà per quello che è oggi, una presa per il culo. Ancora: il compagno Enrico Mentana ieri sera nel suo telegiornale ha definito il delinquente senegalese “un italiano di origine senegalese”, speriamo che impari a dire “un senegalese con cittadinanza italiana”. Una cosa è essere veri ITALIANI, un’altra avere un pezzo di carta che ti dichiara cittadino italiano.

  22. È TERRORISMO. Anche se fosse da solo (tutto DA DIMOSTRARE), questa gente viene caricata a molla e diventa strumentale per la politica aggressiva dell’islam! Il resto è chiacchiera!

  23. i buonisti dicono che non e’ terrorismo perche’ non vogliono che gli tolgano giustamente la cittadinanza italiana

  24. Caro Gallozzi
    hai urgentemente bisogno di uno psichiatra, sei gravemente disturbato;potrebbe esserci però un’alternativa:sei semplicemente una testa di c… o!

  25. I suprebuonisti dell’ Italia migliorista, fanno bene ad evitare di parlare, ogni parola sono 3 bugie e 4 stronxate. Ironia della sorte mentre i suprebuonisti miglioristi, speravano in un rinvio al giudizio del Capitano, per un FALSO SEQUESTRO, era in corso UN VERO SEQUESTRO DI MINORI, che grazie ad un miracolo non è diventata una strage seconda forse solo a quella di Beslan.

    • Ovviamente ha detto anche la sua quel fenomeno di Gad Lerner… Quando apre bocca mi dà un buon motivo per rivalutare Goebbels

      • Ma lei si rende conto di che cosa ha detto? Goebbels ha la più pallida idea di chi fosse e di che cosa ha fatto? Come si permette. Ero tentato di cancellare questo commento, ne ricevo tanto, non riesco a chiosarli tutti, ma sappiate che su questa pagina insulti di questo tipo non li tollero più

        • caro porro..ti sorprendi per cosi’ poco ? prima li coccolate..li illudete… li sdoganate…poi vi sorprendete? quanta ipocrisia!!!!!!

          • Dr. Porro mi sembra eccessiva la sua reprimenda nei confronti di ciò che ha voluto dire il signor Paolo Cignetto. In effetti in cosa sono migliori codesti fenomeni odierni rispetto a quei criminali passati, tipo Goebbels, che in fondo, per ottenere il suo scopo criminale, essendo d’altronde in una cricca di criminali, ha raccontato frottole per tutta l’esistenza. Ciò mi ricorda tanto i seminatori di zizzanie e quindi di odio di oggi, che sappiamo chi sono sempre stati. Non mi vorrà dire che definire Salvini “ministro della mafia” sia un leggero complimento. Ed è stato detto da questi fenomeni di oggi che lei difende a spada tratta, tanto che il ministro dell’interno Salvini ha esposto denuncia contro il millantatore. Ed anche allora questi criminali nazi-fascisti sono stati da qualcuno di sedicente fede democratica, situato in nazioni vicine e lontane al focolaio nazista, giustificati per malafede in quello che volevano fare e che poi hanno fatto. E sono stati giustificati magari per ingraziarseli, per pura vigliaccheria insomma. Appunto iniziando a camuffare la realtà. Come i nostri campioni di oggi d’altronde. E allora dr. Porro, dov’è lo scandalo del sig. Cignetto. Solo per aver detto una sua opinione, una verità d’altronde?

        • Dr. Porro mi sembra eccessiva la sua reprimenda nei confronti di ciò che ha voluto dire il signor Paolo Cignetto. In effetti in cosa sono migliori codesti fenomeni odierni rispetto a quei criminali passati, tipo Goebbels, che in fondo, per ottenere il suo scopo criminale, essendo d’altronde in una cricca di criminali, ha raccontato frottole per tutta l’esistenza. Ciò mi ricorda tanto i seminatori di zizzanie e quindi di odio di oggi, che sappiamo chi sono sempre stati. Non mi vorrà dire che definire Salvini “ministro della mafia” sia un leggero complimento. Ed è stato detto da questi fenomeni di oggi che lei difende a spada tratta, tanto che il ministro dell’interno Salvini ha esposto denuncia contro il millantatore. Ed anche allora questi criminali nazi-fascisti sono stati da qualcuno di sedicente fede democratica, situato in nazioni vicine e lontane al focolaio nazista, giustificati per malafede in quello che volevano fare e che poi hanno fatto. E sono stati giustificati magari per ingraziarseli, per pura vigliaccheria insomma. Appunto iniziando a camuffare la realtà. Come i nostri campioni di oggi d’altronde. E allora dr. Porro, dov’è lo scandalo del sig. Cignetto. Solo per aver detto una sua opinione, una verità d’altronde?

  26. Non avevamo dubbi sulla levata di scudi in difesa del terrorista. Quelli che negano l’evidenza sono gli stessi che sono andati a prendere in Africa il criminale e, inutile nascondercelo, tanti tanti criminali. Quando si diceva che diversi paesi africani e mussulmani aprivano le porte delle loro carceri ed obbligavano a partire verso l’Europa i loro farabutti,-mica per niente la maggioranza degli sbarcati sono senza documenti- si veniva derisi e zittiti ,invece di fare controlli. I buonisti s’ammantano sempre d’aureola e non tollerano d’essere giudicati stupidi idioti irragionevoli che procurano danno all’Italia; loro continuano come bestie sorde e cieche sulla strada mortifera delle loro sciagurate scelte. Basta ascoltarne uno o una per rendersi conto di quali bassezze sono capaci.
    Cosa abbiano nella scatola cranica che non gli permette ragionamento lo si sa chiaramente:- sono stupidi, l’ottusità fatte persone e, poi, una buona dose di malvagio e famelico affarismo che è ancor più forte della stupidità.
    Non gli interessa dei nostri ragazzini, fanno finta e lo si vede dalle espressioni dei loro occhi, che la maggior parte hanno cattivi. Sono un ammasso di ignoranza cattiveria idiozia ed affarismo a loro beneficio, non ci stupiamo se la ganga si spande e spande se non si puliscono i pozzi neri.
    Preghino Iddio di non dover sentire l’ira degli italiani, genitori, nonni ecc… sulle loro schiene.

  27. A parte il fatto che della religione “cattolica” di comodo e di facciata me ne frego, se permette di uccidere 51 anime innocenti. Preferisco rimanere peccatore.
    E se quello che è successo non è terrorismo, vorrei sapere cos’è.
    Perché un criminale del genere stava in Italia e gli erano stati affidati 51 bambini?

  28. “Voglio vederci chiaro: perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?” dice Salvini. Sarebbe interessante sentire sull’argomento il parere del sindaco Sala e del neo segretario del Pd Zingaretti. Al momento, le due teste d’uovo del fu Pci.

    • Teste d’uovo per non dire altro, visto che stanno in particolare Zingaretti) dalla parte di Saviano (il che è tutto dire)

  29. Siamo al consueto, stucchevole, peloso accecamento ideologico della sinistra che le preclude di riconoscere la realtà per ciò che è. Il mai troppo compianto cardinale Biffi, nel sostenere che il musulmano moderato non esiste, ripeteva che quando giungerà l’ordine definitivo di mobilitazione per trasformare l’Occidente nella “Umma”, anche il più amichevole vicino di casa, il più gentile collega di lavoro, il più mite compagno di studi, non esiterà a dire “desolato, ma ora sono costretto ad ucciderti”.

  30. Non chiamateli buonisti: sono dei criminali figli di tr..a al pari di quel bastardo dell’autista che deve essere giustiziato in piazza assieme a chi gli ha concesso di entrare in Italia, dando pure la cittadinanza italiana. Maledetto anche chi lo ha fatto uscire di galera e chi gli ha dato la possibilità di guidare un bus coi bimbi.. Parliamo pure di molestatore, immigrato, razzista, criminale, terrorista e delinquente. Gentaglia Minus habens di sx da la colpa a Salvini ed alla politica contro l’accoglienza: maledetti razzisti, nemmeno davanti ad un fatto così grave non vi prendete la responsabilità ideologica. Estinguetevi, tumori sociali. Continuate a predicare l’impredicabile. Mi fate schifo

  31. In relazione al tentativo di strage (atto terroristico in questo cado) Grazie Nicola Porro, perché dopo aver letto il titolo di quel quotidiano (Repubblica ) , per il quale non posso che rinnovare il mio schifo, mi sono sentito nauseato ( La stessa cosa però stavolta è valsa per la Stampa).

  32. Non si deve avere paura e vedere l’immigrato come un NEMICO. Sono come GESU’ e la MADONNA e come tali vanno accolti e non saranno le calunnie e le cattiverie a fermarci. Le vostre FALSITA’ sono palesi, credete che non si capisca subito che vi siete serviti di poveri bambini come comparse per il vostro falso filmino?? Non vi vergognate a servirvi degli innocenti per promuovere le vostre idee razziste e xenofobe? Sono cose che fa l’ISIS per promuovere le loro idee criminali. Le calunnie di cui avete fatto oggetto questo cittadino italiano sono vergognose. Moleste sessuali a minori?? Come se non si conoscessero i nostri minori. Il vostro odio si ritorcerà contro di voi. l’UNICA SPERANZA CHE AVETE è DI REDIMENRVI, AMMETTERE LE VOSTRE MALEFATTE E CONSEGNARE L’iTALIA AGLI africani che ne hanno diritto.

    • Il suo integralismo cattocomunista,che conosco bene in quanto abitante in Agrigento,è delirio allo stato puro.Accumulare settecentomila clandestini in nome di una follia,merita una vigorosa risposta da parte della fascia ragionevole della Nazione.”Consegnare l’Italia agli Africani che ne hanno diritto”frase che testimonia di un delirio mentale preoccupante che dovrebbe allertare le Autorita’ preposte alla sicurezza del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *