in

Vicenda Di Maio, la supercazzola di Travaglio

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 4 dicembre 2018.

00:00 Due manifestazioni: quella di Torino che piace ai giornali dell’opposizione e quella dell’8 dicembre della Lega che non convince Alessandro Sallusti. Ecco perché.

04:00 Il governo pensa a come scendere al deficit del 2%. Intanto la manovra ci è costata e le certezze sono poche.

06:25 Papà Di Maio, per difenderlo ecco la supercazzola di Marco Travaglio.

08:10 Azzerato il Consiglio superiore della Sanità. Tutti gridano più o meno allo scandalo.

 

  • 98
    Shares

18 Commenti

Scrivi un commento
  1. A quindi Sallusti non ci sara’ in piazza con la Lega, che strano. In effetti sono 6 mesi che passa le giornate a scrivergli lettere d’amore, ho smesso di leggerlo il Giornale da quando, causa presunto tradimento di Salvini ai danni di FI, e’ partita la cagnara antigovernativa. Tutto questo accanimento per cosa? Manco 10 miliardi di reddito di cittadinanza che manco ancora si sa come verra’ utilizzato, ma quando con il voto del Cavaliere i piddini davano i finti 80 euro in busta paga, quando si trasformava la tassa della spazzatura in Tasi con un raddoppio da un anno all’altro di una tassa indiretta, i rincari dell’IVA, i limiti d’uso del contante, i controlli dei conti correnti da parte dell’agenzia delle entrate, i miliardi spesi per l’accoglienza di clandestini da usare IN NERO ed altre porcherie varie cosa scriveva Sallusti del suo datore di lavoro? Dov’erano le eroiche confederazioni che sfilavano i piazza l’altro giorno per la Tav? Io l’ho votato Salvini, ma sai che ti dico Porro? Che rischio di preferire l’astensione alla prossima tornata elettorale, non di certo per l’inevitabile alleanza di governo con i 5S, ma se Salvini s’azzarda a riproporsi come alleato di quell’estensione del PD chiamata FI si gioca il mio voto. L’assistenzialismo sara’ nocivo per l’economia del paese, ma nulla rispetto a quanto e’ nociva quella fazione politica mandante di gente come Sallusti

  2. Certamente,fa bene Travaglio,se non altro a ricordarvi che ci sono problemi molto più importanti del sugo sul labbro!è per quanto riguarda la ministra Grillo,tu stesso dici di avere subito lo stesso atteggiamento in Rai quando ti hanno mandato via,ma non ti sei sprecato ad attaccare la caduta di stile,non una parola,quantomeno per informarci di taluni comportamenti! Ma hai pensato di più al sugo sul labbro! Tranne quando devi attaccare il 5Stelle!!!

  3. DIFENDERE DI MAIO DA CHE???.. È DA TRENT’ANNI CHE L’ITALIA È GOVERNATA DA LADRI, CORROTTI, CORRUTTORI, COLLUSI E GIORNALAI COME TE, PORRO! W DI MAIO, W IL M5S, W IL GOVERNO CONTE!!!

  4. artemide, sei una supercazzola pure tu, un bel troll e nulla più! ma almeno fateli bene e non fuori tema 🙂
    è vero, Travaglio prima mi stava antipatico con la sua saccenza da primo della classe, ora però mi sta quasi diventando simpatico, non sa più cosa dire !! poveretto

    • Buona sera, Travaglio al momento è l unico che pubblica le notizie nude e crude senza riserve non è coeso con la politica e sedeve dire qual cosa la dice, MENTANA, GRUBER, FLORIS sono solo giornalisti di sette politiche che gli danno ossigeno lavorativo. Gabanelli è Travaglio rappresentato quello che è rimasto del informazione nel nostro paese il resto sono tutti sul marciapiede…..

    • grazie per l’insulto gratuito, ma si sa, quando non si hanno contenuti si offende.

      Troll definizione Treccani: Nel gergo della Rete, chi interviene all’interno di una comunità virtuale in modo provocatorio, offensivo o insensato, al solo scopo di disturbare le normali interazioni tra gli utenti.

      Alberto direi che la definizione ti definisce perfettamente.

  5. Vado fuori tema, lo so, ma sono esasperato dalle risse televisive, nei talk show. Mi rendo conto di quanto sia difficile, per voi conduttori, arginare e regolamentare gli interventi degli ospiti che si comportano da buzzurri in crisi di onnipotenza. Avrei una proposta, empirica ma – credo – efficace: I conduttori dovrebbero tornare al vecchio microfono, unico, che si consegna a chi deve parlare. Gli altri, anche intervenendo, non potrebbero sovrastare la voce di chi sta parlando, sovrapponendo la propria. Sapete bene che una voce più stertorea può sovrastarne una “dal vivo”, ma in TV, gli spettatori non capiscono nulla. E poiché molti degli “ospiti” dovrebbero saperlo benissimo, credo sia inquietante che si ostinino in quelle cafonate. Non parlo del turpiloquio …
    Pacini

    • Gianfranco Pacini…La devo deludere.. i “conduttori” ( termine inappropriato per taluni dato che sono solo dei sobillatori per far salire l’odiens)hanno scoperto che anche se la trasmissione è una chiavica, ( eloro lo sanno!) niente è più utile che un dibattito che dibattito non è …anzi più c’è rissa e più l’odiens si alza, se poi ci sono anche le parolacce..beh! hanno raggiunto lo scopo…tanto i dibattiti non spostano di una vorgola le certezze che ogni ascoltatore ha. Servono per stipendiare i “conduttori”… tutta una serie si mezze seghe che non saprebbero trovare un vero lavoro. Quindi la sua idea è destinata a nemmeno essere presa in considerazione.

  6. TRAVAGLIO LE REGOLE SI DECIDONO PRIMA DELL INIZIO DELLA PARTITA MA SOPRATTUTTO UNA VOLTA ACCETTATE SONO TUTTI TENUTI A RISPETTARLE. CON I TUOI AVVERSARI SEI IL PEGGIOR GIUSTIZIALISTA CON GLI AMICI BIGOTTO DIFENSORE DELLE CAUSE PERSE. STESSO METRO DI GIUDIZUO HANNO I GIORNALISTI ONESTI INTELLETTUALMENTE , E TU NN LO SEI

  7. Ottimo come sempre caro Porro.
    Modesta riflessione: la Minestra della Salute, sparando alla burina nel mucchio e liberandosi dei membri “non di di diritto” del consiglio superiore della Sanita’, ha fatto pero’ fuori anche terrificanti personaggi come il Prof. Novelli Giuseppe, a processo per minacce a ricercatori dell’Universita’ di Tor Fecata. Della serie “non tutto il male vien per nuocere”… Avanti cosi’ Porro, sei un grandissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *