Menu
Porro: «Quell’sms che mi diceva  che non dovevo stare sereno»

Porro: «Quell’sms che mi diceva  che non dovevo stare sereno»

Nicola Porro, si sente un epurato? 

«Ma va’, sono la persona meno pura al mondo».

Però «Virus» è cancellato. 
«Il ricambio ci sta. Però speravo almeno di fare altre tre puntate a giugno, su amministrative, ballottaggi e Brexit. Niente. Alla Rai non è più chiara la missione, che sarebbe fare informazione».

Le hanno proposto un format nuovo.
«Un preserale di domenica? Ci sarà un motivo per cui nessuno ha fatto mai un talk a quell’ora».

L’ad Antonio Campo Dall’Orto ha detto in pubblico che stavate studiando un programma insieme. 
«Si sarà scordato di avvisarmi. Dicono che non sono proprio il suo preferito? È reciproco. Anche perché, se posso permettermi, quando parla non si capisce cosa vuole dire».

Ma è vero che il premier Renzi le ha scritto in un sms di non stare sereno? 
«Lo avevo invitato a Virus e chiudevo con una battuta: “Che fai, mi dici di sì o devo stare sereno?”. Mi ha risposto: “Non stare sereno” e voleva dire sì, ci vengo».

Ed è venuto? 
«No».

L’azienda dice che il 4% di share è poco. 
«Non era Campo Dall’Orto a dire che non si fa tv pensando solo agli ascolti? La settimana scorsa poi ho fatto più di tutti. E Virus costa niente, meno di quanto incassa con i tre spazi pubblicitari. Che poi il direttore Ilaria Dalla Tana è in gamba, brava. Ma al giovedì, al posto mio, metteranno un telefilm».

Mentana l’ha invitata a raggiungerlo a La7. 
«Un amico. Andrò ospite nei suoi speciali sulle elezioni, visto che io uno spazio non ce l’ho più».

Non faccia l’orfanello. 
«La Rai è il meglio, lavorarci una fortuna. Prima. Ora non si sa più con chi parlare, l’ad li ha fatti fuori tutti».

Giovanna Cavalli, Il Corriere della Sera 20 maggio 2016

Continua la lettura

Porro: “Le vicende Fazio e Giletti? Alla Rai... Intervista di Enrico Paoli per Libero Cos’è la Rai e come funziona, soprattutto quando la politica decide d’intervenire per correggere la rotta, lo...
Nicola Porro: “Campo Dall’Orto in Rai?... Intervista di Libero del 24 ottobre 2016 Intervistare un giornalista offre delle comodità: l’essenzialità dell’interlocutore, telegrafico poiché me...
La disuguaglianza fa bene. Intervista a Nicola Por... Intervista al Conservatore del 23 ottobre 2016 Nicola Porro: vicedirettore del quotidiano nazionale Il Giornale, conduttore del programma televisiv...
Nicola Porro: “La Rai ha fatto una stronzata... Intervista al Populista del 19 maggio 2016 La censura non si chiama censura. Ai tempi di Renzi meglio definirla ricerca di “nuovi linguaggi televis...
Condividi questo articolo

Rispondi