Commenti all'articolo Altro che giallorossi, ecco il governo che vorrei

Torna all'articolo
Avatar
guest
53 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Lucatramil
Lucatramil
24 Dicembre 2020 16:29

Simpatico ed utile esercizio. Io alla Sanitá manterrei, almeno ancora come viceministro, ma meriterebbe di piú, l’attuale viceministro Prof. Sileri, che non si é mai sottratto alle domande, anzi, ne ha fatte di scomode, fin dall’inizio, al suo Ministero ed é sicuramente piú competente del suo capo. Mi sembra persona onesta. Beninteso, non parteggio per la sua compagine.

Alan
Alan
22 Novembre 2020 21:56

Caro Giovanni, ancora una volta hai messo in risalto il problema Italia, che non è l’Italia, ma gli Italiani! Infatti, tutti parlano di calcio, addirittura si insultano, picchiano, uccidono per il calcio, ma nulla di tutto ciò avviene per la politica e per i politici che stanno ormai mandando in default il Paese. Curioso… Mentre, non condivido la tua formazione di fanta-governo per alcuni nomi e per logica che ha schemi vecchi. Personalmente non capisco di calcio, non l’ho mai giocato, ma se non ricordo male né l’Argentina di Messi, né il Portogallo di Ronaldo hanno mai vinto un Mondiale. Quell’ultima Italia che vinse nel 2006, era composta solo da campioni e di fuoriclasse ne conto più di uno, se il fuoriclasse è colui che nella sua categoria, nel mondo verrebbe classificato fra i primi tre. Be, purtroppo nella tua “Nazionale” politica di fuoriclasse ne conto uno (Draghi), peccato che non fa da regista del gioco, e di campioni solo alcuni (Zaia, Bottinelli, Meloni, Resta…). Poi, trovo qualche giocatore di serie B, qualche giocatore da panchina (ex sindacalisti), a proposito… ma come fai a nominare un ex sindacalista, tu che non li hai mai potuti vedere nelle tue aziende, Presidente del Consiglio? Infine, alcuni che dovrebbero ormai essere mandati in tribuna (Renzi, Gori…), bocciati infatti dal popolo in tutte le… Leggi il resto »

Ivo Biavaschi
Ivo Biavaschi
22 Novembre 2020 17:29

PROPOSTA INDECENTE. Il “proponente” (non a caso ex McKinsey) si dovrebbe vergognare anche solo di aver pensato ad un governo degli ottimati, incompatibile con le più elementari regole democratiche e garanzia di inconcludenza operativa assoluta:
– nessuna affinità culturale tra i soggetti.
– nessuna visione economica e sociale in comune.

Nei bar del dopopartita non si dicono, e tantomeno si discutono, simili stupidaggini.

Orlo
Orlo
22 Novembre 2020 17:17

Complimenti per l’articolo sobrio e nell’interesse unico del Paese.
Lei,sig. Cagnoli,mi era sconosciuto fino a prima della lettura del suo vergato e,ovviamente per farmi un’idea di chi fosse,ho “sgoolato” e la sua figura professionale mi è parsa all’altezza della “formazione” redatta.
Mi è piaciuta la sua visione sul Bentivogli premier,anche se io vedrei molto meglio un Draghi e PdR un “grande vecchio” a scelta che sia svincolato dall’aver fatto parte della consulta e il Bentivogli al lavoro.
Poi come ministro della difesa il Crosetto con la Meloni alle politiche giovanili.
Come vede ho fatto la mia formazione,senza troppo uscire dal suo dettame che è eccellente visione del futuro.
Raramente si incontrano persone come lei sul sito del Porro. E il suo è uno di quei casi.
Saluti

emilio
emilio
22 Novembre 2020 15:48

Una metafora accattivante, non tanto per i nomi ma per la possibilità di mandare al governo persone capaci e conosciute, ma non sarà mai possibile con il livello di informazione ( giornali e soprattutto la TV) che abbiamo. Noi viviamo in una bolla di sciocchezze ed inutilità mischiate ad omissioni e qualche falsità che non ci permette di avere la padronanza del “campo di gioco” .

Arianna
22 Novembre 2020 15:35

Bellissimo e davvero incoraggiante leggere di persone tanto capaci ma davvero scoraggiante tutto il resto . Allora che facciamo che possiamo fare in realtà oltre che sognare e giocare al Fanta tutto?