Commenti all'articolo Asia e l’ex amica che la denuncia: gentaccia!

Torna all'articolo
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni
Giovanni
19 Settembre 2018 18:32

Caro Nicola,
non si parla più della vendita delle coste italiane alla francia. Come mai? Fammi sapere.
Buon lavoro.

Talita
Talita
28 Agosto 2018 19:19

‘Spetta un attimo, carissimo Nicola!
Il teatrino di #TheyToo è più complesso. Andiamo con ordine:
Rose McGowan – ex fidanzata di Marilyn Manson, ed è già un quadro che nemmeno Dorian Gray – è attualmente fidanzata con la modella Rain Dove (se non la conosci, trova una sua foto e capirai),
la quale:
1.
è una “non binary” o genderqueer, ossia una persona che non ammette la binarietà uomo/donna, insomma un “bio-miracolo” ampiamente pubblicizzato nel serial Tv “Billions”, prodotto da Showtime;
2.
è uno specchio di moralità, che condanna i contatti sessuali con minorenni;
3.
è anche uno specchio di civismo, cosicché – ricevute le confidenze (ben mescolate a balle) da parte di Asia, si è fiondata dalla Polizia a denunciarla per stupro di minori;
4.
ignora chi abbia comunicato la sua denuncia – corredata da copia degli sms asiatici – al social che poi ha pubblicato tutto l’ambaradan.

Da parte sua, la fidanzata McGowan si dichiara fuori dalla mischia e – dal suo pulpito celestiale – predica ad Asia di diventare “migliore”.
Quindi sarebbe opportuno, secondo me, dimenticare il brand #MeToo, sostituendolo stabilmente con #TheyToo e #puah! incorporato.

Lina
Lina
28 Agosto 2018 18:24

Caro Nicola Porro,devo darle ragione sull’ambientino frequentato dalla sig. Asia Argento. Molte donne affrontano silenziosamente le avversitá e le discriminazioni. Io ho 62 anni, ho allevato da sola un figliolo, sono un rianimatore , non obiettrice ( e si immagini…si può e si deve dire di no, eventualmente denunciando SUBITO. Complimenti per la zuppa sempre ben condita. Lina

Nuccio Viglietti
Nuccio Viglietti
28 Agosto 2018 18:23

IL DISGUSTO. https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

SOCRATICO
SOCRATICO
28 Agosto 2018 18:15

La perdita del pudore è il segno dell’idiozia, che ci avvilisce e ci fa incazzare per le colossali montature che ci ammanniscono trattandoci da pettegole.

Luciano Guareschi
Luciano Guareschi
28 Agosto 2018 17:56

Non confondiamo l’asterisco (*) con il cancelletto (#)!