Roberto Ezio Pozzo

Roberto Ezio Pozzo

Classe 1953, laureato in Giurisprudenza, ama definirsi un genovese prestato al Piemonte, date le sue origini liguri molto amate. Esperto in sicurezza civile e consulente-esperto nel campo delle tecnologie investigative avanzate. Appassionato di Storia e Geopolitica, scrive per Atlantico Quotidiano dal 2019

2.5k Visualizzazioni

Meraviglie italiane da non dimenticare: l’epopea del transatlantico Michelangelo

Questa volta, vi parlerò di grandi navi da crociera. In particolare, vorrei ricordare l’epopea di una delle più belle, grandi e veloci navi italiane che solcarono la rotta atlantica, ossia della t/n Michelangelo, che con la (quasi) gemella Raffaello, fu l’ammiraglia, nonché ultima grande nave della Italia Società di Navigazione. Ammirata il tutto il mondo […]

4.4k Visualizzazioni

Nel governo Draghi come nella nazionale di Mancini, dilettanti allo sbaraglio

Diciamolo, anzi disciamolo come direbbe con voce roca lgnazio La Russa: questa nazionale del pallone che prende cinque pere dalla Germania come se niente fosse, non è così lontana dalla nostra situazione politica. Squadre mal assortite Un CT predestinato schiera contro squadre solide e determinate dei giocatori che erano già criticati, o perlomeno criticabili, prima […]

8.9k Visualizzazioni

L’Ue non sa cosa impone: elettrico non significa green e i cavetti USB-C durano poco

Ammettiamolo. Ormai comanda un’Unione europea sempre più impicciona su tutto, prodiga di insegnamenti che sembrano ormai rivolti ad una massa di mentecatti, ansiosa oltre misura d’imporre, e non solo agli europei, sempre nuovi standard della quale utilità si potrebbe e dovrebbe ampiamente discutere prima. Apprendiamo in queste ore che la Commissione europea, subito assecondata dal […]

3.7k Visualizzazioni

Torna la parata: al netto di qualche ipocrisia, ci parla ancora di valori necessari

Ho appena seguito in televisione la parata militare del 2 giugno. Premetto che queste considerazioni potranno non piacere a tutti, ma che farci? Non tutti apprezzano questo genere di cerimonie, ed altri non amano le cerimonie in genere; credo sia un bene lasciarli nelle loro convinzioni, così come, almeno per ora, è ancora concesso apprezzarle. […]

4.3k Visualizzazioni

Politica e informazione, l’insensata corsa a dirla prima piuttosto che giusta

È tutta questione di veloce riposizionamento. Sapete come funziona in artiglieria, no? Si spara un colpo a destra, uno a sinistra, con la tecnica della forcella, per centrare il bersaglio. Uno degli aspetti più straordinari di questa convulsa epoca della comunicazione immediata e globale è la capacità di dire, smentire, correggere, riaffermare nel giro di […]

7.9k Visualizzazioni

Non solo satelliti, sui campi di battaglia in Ucraina la radio si prende la sua rivincita

Nel 1901, subito dopo essere riuscito a traversare l’Atlantico con un segnale radio, Guglielmo Marconi definì le radiocomunicazioni come “il più potente ed universale mezzo di rapida comunicazione a distanza che il mondo abbia mai conosciuto”. Non si sbagliava di certo, anche se ancora non poteva stimare quali implicazioni di natura militare e strategica avrebbe […]

3.6k Visualizzazioni

Un’instancabile fucina di distinguo e incoerenza per non pagare mai dazio

Qualche giorno fa, su queste pagine, vi parlavo della mia personalissima idiosincrasia per il pensiero contorto e troppo complesso. Da sempre convinto che le cose più importanti della vita siano lineari e prive di troppe sfaccettature, non ho mai fatto mistero di mal sopportare troppi distinguo, troppe argomentazioni surrettizie e posticce quando si tratti di […]

3.2k Visualizzazioni

La complessità ultimo trucco degli “esperti”: troppo comoda la tattica dei mille distinguo

Se dovessimo identificare un denominatore comune in tanti ragionamenti che sentiamo in questi giorni, probabilmente sarebbe la totale assenza di pensiero lineare. Sembriamo tutti alla ricerca di una spiegazione complessa ai fenomeni più scontati e prevedibili che caratterizzano questi nostri giorni di timori ed incertezze senza limiti. Riusciamo perfino a cercare spiegazioni arzigogolate per la […]

3.7k Visualizzazioni

In Italia la solita retorica pret-a-porter degli sbandieratori arcobaleno

Com’era ampiamente prevedibile, anche in occasione della guerra russo-ucraina abbiamo reagito con il nostro inconfondibile stile. Per l’ennesima volta, la preoccupazione principale è quella di “fare bella figura” con gli amici, ossia di farci vedere “sul pezzo”, senza chiederci se esso sia effettivamente, com’è in questi giorni, un vero pezzo di artiglieria o soltanto una […]

3.9k Visualizzazioni

I nervi di Putin e la compattezza dell’Ue: quale dei due cederà prima?

Nervi che saltano, saltatori sul carro del vincitore del momento, salti di corsia politica, salti di competenza tra l’immunologia e la strategia bellica. A tutto ciò assistiamo oggi, sgomenti e rassegnati; ci sarebbe persino da ridere, se non fossimo giunti ad uno snodo cruciale della vita di moltissimi degli abitanti del pianeta. In altri momenti, […]

3.9k Visualizzazioni

Stato di emergenza: messo da parte lo stato di diritto, governano “a braccio”

Una delle domande che molti si pongono, in questi giorni è la seguente: “Ma in Italia esiste ancora lo stato di diritto?” Molteplici le risposte, che spaziano da un fideistico “certamente!” al dubitativo e diffusissimo “Boh?”. Partiamo dalle basi. In linea di massima, ammesso che le linee di massima valgano ancora, le fonti del diritto […]

3.9k Visualizzazioni

Venti di cyber-war in Ucraina: reti e sistemi sempre più esposti ad attacchi

Ritorno oggi su un argomento che ho già trattato più volte in passato, ossia sull’importanza delle nuove armi cibernetiche nello scacchiere internazionale. Nell’attuale scenario della crescente tensione tra Russia e Ucraina, che peraltro coinvolge da vicino gli Stati Uniti e tutti i Paesi facenti parte della Nato, ci sono importanti ed autorevoli segnali ad indicare […]

Vedi altri articoli