Roberto Ezio Pozzo

Roberto Ezio Pozzo

Classe 1953, laureato in Giurisprudenza, ama definirsi un genovese prestato al Piemonte, date le sue origini liguri molto amate. Esperto in sicurezza civile e consulente-esperto nel campo delle tecnologie investigative avanzate. Appassionato di Storia e Geopolitica, scrive per Atlantico Quotidiano dal 2019

6.7k Visualizzazioni

Un’analisi superficiale del voto, meglio di tante complesse “verità”

Parliamo delle elezioni politiche 2022. Occhio, ve lo dico subito: questa è un’analisi superficiale, volutamente tale, perché in superficie si galleggia (e si sopravvive) ed a fondo ci si può finire in men che non si dica. Superficiale perché ciò che emerge lo vede chiunque e ciò che sta sotto la punta dell’iceberg nessuno lo […]

3.1k Visualizzazioni

Finalmente il silenzio (elettorale): cronisti del pensiero altrui

Silenzio elettorale. Per quanto inutile esso sia, almeno ai fini della libera scelta degli elettori di tracciare il famigerato segnetto sulle schede, se dipendesse da me, lo farei iniziare il giorno dopo la convocazione dei comizi elettorali. Verremmo, perlomeno, risparmiati dagli smottamenti fangosi e dalle tracimazioni delle dichiarazioni di proprio tutti i politici, pure se […]

3.9k Visualizzazioni

Lessico impoverito, serve solo a far sapere che militiamo nella squadra “giusta”

Secondo l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, la nostra lingua è composta da un numero compreso tra i 215 mila e i 270 mila lessemi, le parole che fanno parte del nostro patrimonio lessicale. Di molto inferiore a quelle comprese nell’Oxford English Dictionary, che considera oltre 650 mila parole, quelle che abbiamo a disposizione in Italia rimangono […]

3.7k Visualizzazioni

Endurance: la spedizione fallì, ma fu uno straordinario e glorioso insuccesso

Abbiamo lasciato i 28 componenti della spedizione Trans-Antartica, guidata da Ernest Shackleton, finalmente al sicuro, nell’Isola South Georgia. Restavano da portare in salvo i dieci uomini accampati nello Stretto di McMurdo, nel mare di Ross, ove erano sbarcati dalla nave-appoggio Aurora, con il suo comandante, Aeneas Mackintosh, mentre il suo secondo, Joseph Stenhouse, aveva infruttuosamente […]

5.5k Visualizzazioni

La Chiesa “piaciona” di Bergoglio: presto anche il Papa su Tik Tok?

Un vecchio proverbio d’altri tempi recitava: “Scherza coi fanti, ma lascia stare i santi”. A leggere le rassegne stampa di questi giorni, sulla notizia della nomina cardinalizia del vescovo di Como, Mons. Oscar Cantoni, quando molti si sarebbero aspettati quella del vescovo metropolita di Milano, Mons. Mario Delpini, non si capisce bene quali siano i […]

3.9k Visualizzazioni

Le ferrovie nell’opera di Cavour: un insegnamento ancora attuale

“L’influenza delle ferrovie si estenderà su tutto l’universo. Nei Paesi che hanno raggiunto un alto grado di civilizzazione esse imprimeranno all’industria un enorme impulso; avranno sin dall’inizio un’ottima resa economica, accelereranno la marcia in avanti della società“. Queste le parole di Camillo Benso, Conte di Cavour, nel 1853, esprimendo al Parlamento Subalpino la sua idea […]

3.5k Visualizzazioni

Endurance, quinta puntata: la scialuppa della salvezza

Nel libro-diario di bordo di Ernest Shackleton, pubblicato con il titolo “South” nel 1919, il comandante ricorda che la mattina del 13 aprile 1916 le condizioni degli uomini della spedizione Trans-Antartica erano ormai molto critiche, irriconoscibili e talmente provati nel fisico da non concedere ulteriori dilazioni dei programmi. I 6 della James Caird La scialuppa […]

5.3k Visualizzazioni

La Crimea “italiana” del Medioevo e la prima guerra batteriologica

Esistono aree geografiche del mondo che sembrano fare parte di un piano sovrannaturale, complesso ed ineluttabile. Se volessimo osservare sul planisfero un tratto di matita rossa che unisca i punti geografici di convergenza tra certe “rotte” della storia, ne risulterebbe un groviglio ordinato, per usare un ossimoro, di corsi e ricorsi tra certi avvenimenti apparentemente […]

4.5k Visualizzazioni

La ricerca della salvezza, arrivo a Elephant Island: quarta puntata

La perdita della nave Endurance, ormai sprofondata negli abissi, lasciò Shackleton ed i suoi 27 compagni di viaggio, oltre ai cani da slitta sopravvissuti ad una malattia che non furono in grado di curare, nella condizione di organizzare un’imprevista soluzione di salvezza. Patience Camp Nei quattro mesi in cui la spedizione rimase sulla banchisa del […]

4.5k Visualizzazioni

Stiamo costruendo noi stessi la dittatura dei social?

C’è un meccanismo nascosto nella comunicazione social. Se volessimo esaminare, con mente sgombra da preclusioni e pregiudizi di parte, cosa spinga qualche miliardo di persone nel mondo a comunicare i propri stati d’animo sui social media, dovremmo porci la fatidica domanda se sia nato prima l’uovo o la gallina. Chi influenza chi Se siano gli […]

3.7k Visualizzazioni

Le due anime della sinistra: gli antagonisti e gli arrabbiati

No, cerchiamo di capirci. Dalle grandi manovre della sinistra trapela un concetto condiviso tra tutti loro: si cerca di portare l’elettorato di qua e di là, come se fossero sacchi di patate. Elettori da educare I nostri ex comunisti, socialisti o democristiani, perché questi abbiamo a sinistra, sono talmente avvezzi a considerare il loro elettorato […]

3.3k Visualizzazioni

La “Endurance” è persa, ma la spedizione prosegue: terza puntata

“La situazione in sala macchine è seria, comandante”, disse il secondo, Frank Wild, a Shackleton, che stava in quel momento aiutando a rinforzare le cime che trattenevano le gabbie dei cani. “Abbiamo riportato danni in vari punti dell’opera viva (la parte sommersa della nave, nda) e stiamo imbarcando acqua in quantità superiore a quella che […]

Vedi altri articoli