Esteri

Ultima ora

Auto espolde al checkpoint Usa-Canada: “Possibile atto di terrorismo”

Fiamme al confine degli Stati Uniti. Due morti. Indaga l’Fbi. Secondo Fox tv si indaga sulla pista terroristica

4.8k 6
attentato usa canada

Un incidente drammatico ha colpito il Rainbow Bridge, l’importante valico tra Stati Uniti e Canada vicino alle Cascate del Niagara. Come riportato dai media internazionali, un’esplosione ha coinvolto un veicolo al checkpoint, causando la morte dei due occupanti. L’episodio è stato subito catalogato come un potenziale atto terroristico, portando l’Fbi ad avviare delle indagini.

L’esplosione ha causato il blocco del ponte, una delle principali vie di comunicazione tra i due paesi. L’Fbi, come riportato dalla Fox News, ha immediatamente avviato un’indagine per tentato attacco terroristico. Questo ha portato alla chiusura di tutti e quattro i ponti che collegano i due paesi nel tratto del fiume Niagara, per “eccesso di cautela”, come spiegato da Ron Rienas, direttore generale della Buffalo and Fort Erie Public Bridge Authority.

Secondo quanto riferito da diverse fonti, tra cui il portavoce dell’ufficio del sindaco delle Cascate del Niagara, Aaron Ferguson, il veicolo coinvolto nell’incidente stava cercando di entrare negli Stati Uniti. Nonostante le indagini siano ancora in corso, il Presidente degli Stati Uniti, come riferito dalla Casa Bianca, ha assicurato che la situazione è sotto stretto monitoraggio.

Oltre alla morte di due persone, l’esplosione ha provocato ferite a un agente di polizia e a un passante, quest’ultimo è stato trasportato al Niagara Falls Memorial Hospital con ferite non gravi. Secondo quanto riportato da Fox News, al momento dell’esplosione nel veicolo sarebbero stati presenti anche altri esplosivi non deflagrati.

Articolo in aggiornamento

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli