in

Avviso ai moderati: attenti a questi due

Dimensioni testo

Ho sperato fino all’ultimo minuto utile che il duo Calenda-Renzi uscisse dall’ambiguità con cui ha condotto la sua campagna elettorale e dicesse una parola di verità e di coerenza.

Con Carlo Calenda e Matteo Renzi è impossibile: la coerenza non è il pezzo migliore del loro armamentario. Di più, non sanno che cos’è. Dico questo perché so di alcuni elettori potenziali del centrodestra attratti dalle loro proposte, che hanno se non un gusto pieno almeno un retrogusto che sa – se non proprio di dottrina liberale – certamente non di sinistra-sinistra.

Bene, quello che mi sarei aspettato è sentire da loro, prima dell’apertura delle urne, una parola di disponibilità a ragionare poi con i probabili vincitori del centrodestra per rafforzare la squadra di un possibile governo, a prescindere dal fatto che a presiederla sia Mario Draghi come nuovo e rinnovato presidente del Consiglio.

E invece niente…

Continua ascoltando il podcast di Alessandro Sallusti del 24 settembre 2022