in

Caldo in Italia, gelo negli Usa: climatologi nel caos

Per il Cern il 2023 sarà l’anno più caldo degli ultimi 2 secoli. Ma negli Stati Uniti…

Dimensioni testo

Dovete sapere che, secondo il Cern, il 2023 sarà l’anno più caldo degli ultimi 2 secoli. Anche se sostengono che il 1800 fosse più caldo. Il cima cambia, muta: a tal proposito, avrete probabilmente letto dello scienziato che nega il cambiamento climatico e che dice che, se c’è una cosa che lo stupisce del clima, è proprio come questo sia sempre così simile a se stesso.

L’Avvenire oggi ci spiega che “il clima è pazzo” e questa pazzia è sinonimo del riscaldamento climatico. Nonostante si geli in America e in Giappone, motivano quindi così il caldo in Europa.
Capite bene che, in questo modo, questi “scienziati” potranno dire di aver previsto qualsiasi fenomeno dando la colpa al riscaldamento climatico. Insomma, tutte cazzate non scientifiche.

Nel frattempo, oggi Battaglia su La Verità ci spiega quanto quest’ossessione verde ci renderà più poveri e smonta l’ossessione green contro la Co2: i leader del mondo, scrive il professore, “dicono di temere per pericolosi aumenti di temperatura, ma forse può consolarli che questa, nel precedente periodo interglaciale, 100.000 anni fa, raggiunse valori superiori a quelli del periodo interglaciale nel quale viviamo di ben 8 gradi. E a coloro che auspicano il ritorno del clima dei secoli precedenti l’era industriale, suggerisco di leggere La piccola era glaciale. Come il clima ha forgiato la Storia, di Brian Fagan, professore di archeologia e antropologia alla University of California (Santa Barbara). Scopriranno quanto miserabile fosse allora la vita: carestie, pestilenze, migrazioni di massa. Ancora una volta: ringraziamo il Signore per averci concesso la fortuna di nascere nell’era dei combustibili fossili”.